Eventi

Foggia, Migranti e Società rurali:La Globalizzazione delle campagne


Di:

Manifesto globalizzazione campagne

Foggia – L’Aula Magna del Dipartimento Studi umanistici del capoluogo dauno ospiterà, il prossimo 28 giugno a partire dalle 9.30 la presentazione del lavoro di narrativa sulla Globalizzazione delle campagne: fenomeno, che ha coinvolto in prima persona migranti, e società rurali del Sud Italia. L’evento si è avvalso del supporto e patrocinio non solo del Comune di Foggia attraverso la sua Università, ma anche del sindacato Flai CGIL di Foggia, con Daniele Calamita Segretario Generale.

I volume, si legge nella Prefazione di Fiammetta Mignella Calvosa, “si propone di ricomporre un quadro di riferimento delle migrazioni nelle campagne del Mezzogiorno d’Italia, cercando di rintracciare un filo conduttore nel modo in cui il fenomeno si presenta e attraversa i diversi territori, collocando così il percorso di analisi nell’ambito scientifico disciplinare della sociologia del territorio, che affronta anche con riferimento agli immigrati il rapporto tra organizzazione dello spazio, organizzazione sociale e distribuzione territoriale e mobilità delle popolazioni.”

I diversi saggi, fondanti sull’operazione di conoscere il fenomeno migratorio attraverso l’uso del metodo analitico, sono il contributo offerto da noti studiosi, e ricercatori di settore.

Come segue la carrellata degli autori:

Gennaro Avallone è ricercatore in Sociologia dell’ambiente e del territorio
presso il Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione
dell’Università di Salerno. Tra le sue pubblicazioni: La movida. Il divertimento
e la notte nella città di Salerno (Liguori 2003); La sociologia urbana
e rurale. Origini e sviluppi in Italia (Liguori 2010).

Migranti Puglia (fonte image P.Arcangelo)

Francesco Saverio Caruso è dottorando presso l’Università della Calabria.
I suoi interessi di ricerca riguardano la sociologia delle migrazioni e i movimenti
sociali. Tra i suoi lavori: Vite disobbedienti (Intra Moenia 2003),
Maledetta Globalizzazione (Carocci 2005).

Carlo Colloca è ricercatore in Sociologia dell’ambiente e del territorio
presso il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Catania
dove insegna Sociologia urbana e Analisi sociologica e metodi per la
progettazione del territorio. Si occupa di processi del mutamento socioterritoriale,
con particolare riferimento alla città meridionale e al rapporto
degli immigrati e dei giovani con gli spazi urbani e rurali. Tra le sue pubblicazioni:
con A. Pirni, Insieme a scuola. Classi multietniche e processi di
integrazione a Milano (Bruno Mondadori 2009); Vivere l’insicurezza. I
giovani e lo spazio urbano, in G. Amendola (a cura di), Insicuri e contenti.
Ansie e paure nelle città italiane (Liguori 2011); con S. Milani e A. Pirni,
Città e migranti in Toscana. L’impegno del volontariato e dei governi locali
per i diritti di cittadinanza (Edizioni Cesvot 2012).

Alessandra Corrado è ricercatrice in Sociologia dell’ambiente e del territorio
presso l’Università della Calabria dove insegna Sociologia rurale e
Co-sviluppo e migrazioni. Si occupa di migrazioni, processi di sviluppo,
sistemi e reti agro-alimentari. Tra i suoi lavori: Il paradigma dei semi. Crisi
agro-alimentare e reti per un’altra agricoltura (Aracne 2010), Soggetti
dell’esodo. Migrazioni sub-sahariane a Bamako e a Parigi (Rubbettino
2006); il volume curato con C. Buscema e M. D’Agostino, Frontiere mi216
gratorie. Governance della mobilità e trasformazioni della cittadinanza
(Aracne 2009).

Mariafrancesca D’Agostino è dottore di ricerca in Scienza, Tecnologia e
Società. Dal 2010 lavora come docente a contratto presso l’Università della
Calabria. I suoi attuali interessi di ricerca riguardano il ruolo della diaspora
nei processi economici e nella trasformazione dei territori. Tra le sue pubblicazioni:
I nuovi rifugiati. Viaggio nella diaspora tibetana in India (Rubbettino
2009); con M.L. Bevivino, Migrazioni e cooperazione in Calabria.
L’esperienza del progetto europeo “Educazione al Co-sviluppo” (Edizioni
Erranti 2009).

Fiammetta Fanizza è ricercatrice in Sociologia presso il Dipartimento di
Scienze Umane, Territorio, Beni culturali, Civiltà Letteraria, Formazione
dell’Università di Foggia. Tra le sue pubblicazioni: Il tramonto
dell’urbano. Saggio sulle borgate rurali e la dissolvenza dello spazio pubblico
nella città di Foggia (FrancoAngeli 2012); Il vuoto al centro. Città
politica comunicazione (Cacucci 2008).

Migranti in fuga dal Cie di Manduria (ansa.it)

Marco Omizzolo è dottore di ricerca in Sociologia. È anche coordinatore
provinciale di Legambiente Latina. Si occupa di migrazioni, intercultura e
lavoro in agricoltura.

Domenico Perrotta è ricercatore in Sociologia dei processi culturali presso
l’Università di Bergamo dove insegna Comunicazione interculturale e Sociologia
dell’organizzazione. Ha pubblicato, tra l’altro, il volume Vite in
cantiere. Migrazione e lavoro dei rumeni in Italia (il Mulino 2011). I suoi
interessi di ricerca riguardano i processi migratori e i luoghi di lavoro.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Foggia, Migranti e Società rurali:La Globalizzazione delle campagne ultima modifica: 2013-06-23T12:29:53+00:00 da Ines Macchiarola



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This