AttualitàManfredonia
La sua prima donazione nel 1999: vent'anni dopo Giuseppe Tomaiuolo festeggia la sua 50° donazione

AVIS Manfredonia: la 50^ donazione di Giuseppe Tomaiuolo

"Credo sia un impegno fondamentale che tutti i cittadini devono prendersi, tenendo a mente i tanti malati ne hanno fortemente bisogno"


Di:

Manfredonia, 23 giugno 2018. La sua prima donazione risale al maggio del 1999: oggi, quasi vent’anni dopo, Giuseppe Tomaiuolo (meccanico) festeggia la sua 50° donazione. Un evento celebrato dall’AVIS di Manfredonia, che ha premiato la dedizione e l’impegno di Giuseppe duranti questi anni.

L’AVIS è la più grande organizzazione di volontariato italiana che riesce a garantire circa l’80% del fabbisogno nazionale di sangue e che conta numerosi donatori, da anni attivi e sempre costanti: il signor Tomaiuolo ci tiene a sottolineare come la stessa sede di Manfredonia registri ogni anno numerose presenze, “segno di un buon lavoro di sensibilizzazione ma soprattutto di interesse nei cittadini.”

«Fu un mio compare ad avvicinarmi a questa attività e da allora non ho più smesso. Se non mi fossi fermato per un po’ a causa di problemi di salute, a quest’ora avrei raggiunto già la centesima donazione…» Il signor Giuseppe ha tre figli e anche loro seguono l’esempio del padre, dichiarandosi senz’altro orgoglioso di come la voglia di altruismo sia così forte nella sua famiglia.

«C’è sempre bisogno di sangue: credo sia un impegno fondamentale che tutti i cittadini devono prendersi, tenendo a mente i tanti malati e non solo che ne hanno fortemente bisogno, soprattutto in estate. Mi piacerebbe quindi sensibilizzare quanto più possibile la gente e pubblicizzare l’attività che svolge l’AVIS.»

A cura di Carmen Palma,

Manfredonia 23 giugno 2018

 

AVIS Manfredonia: la 50^ donazione di Giuseppe Tomaiuolo ultima modifica: 2018-06-23T15:11:55+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
4

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This