CapitanataStato news

Montagano: “Tutolo vuole la chiusura della Bioecoagrim”


Di:

Lucera – “SIGNOR Sindaco, ha sempre affermato che il suo mandato sarebbe stato caratterizzato dall’emblema della trasparenza, onestà e capacità di gestione della cosa pubblica, perché si doveva cambiare ‘verso’ per distruggere il sistema vecchio (..)“. Tuttavia in “recenti dichiarazioni (..) affermava di riconsegnare la Bioecoagrim all’ARPA, alla ASL, alla Provincia di Foggia e quindi alla Procura – come è già successo in passato – (…)“, dunque “lei vuole solo la chiusura definitiva della Bioecoagrim! Proprio come ha fatto nelle vesti di consigliere di minoranza nel 2011, sia quando la Bioecoagrim, per eliminare definitivamente il problema delle puzze, presentava il programma di riconversione della trasformazione dei rifiuti da ambiente aerobico in ambiente anaerobico, sia quando, dopo il monitoraggio del naso elettronico della PCA, non venivano resi noti alla cittadinanza i risultati delle analisi!!!“. Lo scrive in una nota Stefano Montagano, ex candidato sindaco di Lucera.

“Nello stesso tempo, però, oggi , come nel 2011”, il sindaco Tutolo non avrebbe informato i cittadini che “in data 2 luglio è stata notificata al Comune, dal Dirigente della ‘Provincia di Foggia’, la comunicazione che l’azienda ha ultimato i lavori imposti dalla DDA di Bari, e che restano pertanto da espletare solo le procedure AIA obbligatorie con l’art. 29 ter e seguenti del D.Lvo 152/2006 per iniziare i lavori e costruire il nuovo impianto in ambiente anaerobico che, oltre ad eliminare definitivamente gli odori in loco, garantirà al territorio di Lucera oltre 500 nuovi posti di lavoro”.

Inoltre, Montagano evidenzia come “la Bioecoagrim ha inviato, per il tramite del legale, in data 15 luglio, e solo dopo aver LETTO le Sue (..) intenzioni, una richiesta di risarcimento danni subiti e subenti al Comune di Lucera , avviando un contenzioso ultra milionario che si andrà ad aggiungere ai contenziosi milionari delle vicende Sacco e Calabria”.

“Lei – continua Montagano – non solo” non ascolta – “le esigenze occupazionali della città di Lucera – visto che ha snobbato e continua ad ignorare il programma occupazionale della lista civica ‘Amo Lucera’ e le mozioni di appoggio imprenditoriale del sottoscritto, che avrebbero portato a Lucera oltre 2.000 nuovi posti di lavoro, ricchezza al territorio con l’aumento del PIL e altrettanti introiti derivanti dall’incasso sulla tassa di soggiorno – ma disattende persino le promesse elettorali tanto decantate, che hanno persuaso ben 12.010 elettori a preferirlo ad altri candidati illusi da quel Timone di Trasparenza, onestà e capacità che la città di Lucera si aspettava.”

“Sarebbe bastato che Lei facesse semplicemente il Sindaco che vuole bene alla sua città! Con la sua grinta dovrebbe semplicemente insistere presso gli stessi Enti non per sopprimere la Bioecoagrim, ma per accelerare l’iter delle autorizzazioni in modo da eliminare il problema delle puzze e garantire occupazione a centinaia di lucerini. Le ricordo che Lei rappresenta la città di Lucera e le Sue battaglie personali contro la Bioecoagrim le deve affrontare a Sue spese e rischio e non a spese delle tasche dei Cittadini che l’ hanno votata”.

“Di questo passo non solo Lucera sarà destinata a diventare la città più povera d’Italia ed i lucerini i cittadini più indebitati, ma molti altri giovani lucerini (e non solo) continueranno ad emigrare in altri paesi, visto che l’unica realtà lavorativa di Lucera, rappresentata dall’azienda di compostaggio appunto, la si vuole trascinare alla deriva puntando i piedi”.

“Alla prossima tornata elettorale i lucerini sapranno scegliere la concretezza e la capacità di gestire una città. Tornando al ballottaggio, in effetti, conti alla mano, il risultato non è poi così straordinario se si considera che su 28638 aventi diritti al voto, gli elettori che hanno votato per lei, Sindaco , sono solo 12.012, ovvero poco più del 40% dell’elettorato. Un dato non di poco conto e da tenere a mente, se Lei, Sindaco, continuerà a dimostrare di non essere ‘capace’. Se le cose dovessero continuare ad andare per questo verso, infatti, chi AMA LUCERA non potrà che capacitarsi : si tornerà presto alle elezioni”, conclude Stefano Montagano.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Montagano: “Tutolo vuole la chiusura della Bioecoagrim” ultima modifica: 2014-07-23T16:59:37+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Nino Di Giovanni

    Non si era detto che non era nocivo lo stabilimento. Se vogliono trasformarlo in ambiente anaerobico fate presto a concedere le autorizzazioni. Nel nostro futuro esiste la immondizia che sta diventando una macchina per fare soldi e chi ha potere se li accaparra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This