CronacaStato news

Sospensione trasporto oncologico Taranto, Martucci: “Condivido protesta”


Di:

Bari – “Condivido pienamente la preoccupazione e le difficoltà manifestate ieri, nel corso della seduta del Consiglio regionale, da parte di alcuni cittadini di Taranto e provincia contro la sospensione del trasporto oncologico” Lo dichiara in una nota il Consigliere regionale MeP, Antonio Martucci.

Ieri, infatti, all’interno dell’Aula consiliare un cittadino, in rappresentanza di tutti gli altri, ha scelto di incatenarsi in segno di protesta, per farsi ascoltare e accendere ulteriormente i riflettori sulla questione della sospensione del trasporto dei malati oncologici a Taranto. “Questi cittadini chiedono una soluzione a tale problema – evidenzia Martucci (che è anche componente della commissione Sanità). La scorsa settimana abbiamo ascoltato a Bari in III commissione i portavoce della protesta, nel corso di una riunione poco fruttuosa. È giusto che facciano sentire la propria voce, perché una soluzione si può trovare riportando la discussione sui tavoli istituzionali”.

“Ovviamente – conclude Martucci – è necessario l’impegno di tutti. Della politica sicuramente, a cominciare dalla nostra Commissione, ma anche del Direttore Sanitario di Taranto che non era presente alla riunione scorsa, e poi dell’Assessore alla Sanità il quale, nonostante abbia assunto l’incarico da poco, era a conoscenza della situazione”.

Redazione Stato

Sospensione trasporto oncologico Taranto, Martucci: “Condivido protesta” ultima modifica: 2014-07-23T16:22:23+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This