Manfredonia
A cura di Maria Teresa Valente

“A Manfredonia (e Siponto) diventa virale la pulizia fai da te”


Di:

La pulizia volontaria a #Manfredonia è diventata virale. A dichiararlo con entusiasmo è Tina Gambardella che con il compagno Giuseppe Buccino e l’amica Alessandra Muscatiello ha fondato il gruppo Sipontopulita che proprio oggi, martedì 23 luglio, è tornata ad incontrarsi nel villaggio adiacente Manfredonia.

“Alla pulizia di Siponto della scorsa volta hanno partecipato ben 110 volontari, di età compresa tra i 15 e i 70 anni”, racconta Tina. Il vento del cambiamento continua dunque a soffiare tra i sipontini rei, almeno fino ad ora, di aver insozzato la propria città al di là di ogni ragionevole scusa, con rifiuti lasciati ovunque, mozziconi di sigarette e deiezioni canine in quantità. Poi, sulla scia di quanto fatto da altri volontari sulle scogliere, sulle spiagge e in alcuni quartieri di Manfredonia, anche i cittadini di Siponto si sono organizzati e hanno deciso di ripulire il posto in cui vivono. Ottenuti i necessari permessi, hanno diffuso la data e le modalità dell’intervento via Facebook su una pagina ad hoc chiamata, appunto, Sipontopulita.

È stato proprio il social fb, usato finalmente in maniera coscienziosa, che ha dato modo a ben 110 volontari di dare la propria disponibilità a partecipare all’evento comunicando il proprio nome e la fascia oraria in cui si garantiva la presenza.

Per quanto riguarda le attrezzature utilizzate, la Gambardella spiega che vi sono state da parte di privati, esercizi commerciali e degli stessi volontari delle donazioni sia economiche, e che hanno permesso di acquistare ben 5 decespugliatori, sia materiali, come buste, guanti, rastrelli, ecc.

Premesso che il servizio dei volontari non va mai inteso come sostituto di quello della municipalizzata, è oltremodo encomiabile che da parte di cittadini con un importante senso civico sia iniziata la guerra al degrado e contro gli incivili e vi sia tanto fervore per tenere puliti i luoghi in cui si vive.

I ragazzi di Sipontopulita, così come quelli di Green Dream, ‘Ripuliamo le spiagge’ e ‘We love comparti C.A.’ sono tutti accomunati da un unico obiettivo: il desiderio collettivo finalizzato al miglioramento della propria città, al motto di #siiladifferenzachevuoivederenelmondo.

Gli appuntamenti per la pulizia di Siponto avranno cadenza quattordicinale e si potranno trovare le info aggiornate sulla pagina fb di Sipontopulita.

Maria Teresa Valente

“A Manfredonia (e Siponto) diventa virale la pulizia fai da te” ultima modifica: 2019-07-23T21:13:41+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
9

Commenti


  • Contribuente ligio e indignato

    Un vero peccato che questo virus da anni non contamina chi è PAGATO CON SANGUE DEL POPOLO SIPONTINO!


  • Mnez

    Bravi ai nostri concittadini e gli operatori ecologici dell’ ASE prendono solo lo stipendio senza far niente


  • Alfredo

    Non ci resta di creare un’altro gruppo di volontari per tappare le buche sulle strade di Manfredonia , e partecipare pagando la TASI a questi gloriosi volontari, e non al Comune che si è dimostrato INCAPACE e negligente per tutti questi anni.


  • Luca

    Paghiamo dalle 5 alle 10 volte di tasse sui rifiuti di più rispetto a comuni del centro nord ( detto no per sentito dire, ma per esperienza personale visto che negli ultimi 30 ho abitato in 3 comune diversi del centro nord) un servizio strapagato che fa pena e poi cosa dovremmo fare pulire noi.


  • Nicola Zitara

    Perché un famoso “generale” di questa città non partecipa mai a belle iniziative come questa?
    Ah, già, è vero, lui preferisce spalare altro, qualcosa di amorfo e marrone, da rigettare continuamente sulla sua stessa città..


  • 1 cittadino si chiede.....?

    Come mai a Manfredonia si vendono i pesci puzzolenti con 43° e 52 percepiti, il tutto liberamente. Come mai una cittadina di oltre 50 mila abitanti e’ sprovvista di Comandi di Vigili Urbani, Carabinieri, Guardia Costiera, Finanza, polizia, poliziapenitenziaria, corpi di volontariato? Come mai non ci sono ufficiali sanitari? Come mai non ci sono nas, annonaria? Sembra una località’ costiera della Libia e non un territorio di uno stato europeo.


  • Massimo

    Bravissimi, altro che le campagne di odio de vari webeti da tastiera (generale, bufalaona ed affini).

    Mi informo per unirmi subito a voi.


  • Ezio

    COME MAI LA GENTE COMPRA IL PESCE PUZZOLENTE?
    DEI VOLONTARI POTREBBERO GIRARE PER LE STRADE E SPIEGARE LE RAGIONI PER NON ACQUISTARE QUEL PESCE?


  • Silver stone

    Se ognuno, farebbe la sua parte ma fredonia stare splendida io sono 1 anno che mi pulisco tutte le porcherie del mercato, senza elogi e premi, perciò mettetevi a l’opera sporcaccioni e non aspettate che il comune vi debba pulire la merda vostra e dei vostri cani e compagni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This