Manfredonia
"E' stata preferita l’analisi della crisi amministrativa e politica"

“Il Pd di Manfredonia ha scelto il confronto e non il silenzio”

"A chiudere la Festa de l'Unità un evento musicale e conviviale che ha riempito piazza Ferri di incontri, sorrisi e chiacchiere estive. Proprio come si conviene a una festa politica di popolo"


Di:

Il Partito Democratico di Manfredonia ha scelto il confronto con i militanti, gli elettori, i cittadini, organizzando la Festa de l’Unità e la partecipazione ha confortato la decisione del gruppo dirigente.

Alla “tattica del silenzio” è stata preferita l’analisi della crisi amministrativa e politica, lealmente affrontata in piazza Ferri da Michele Bordo, Mariagrazia Campo e Gaetano Prencipe nel primo dibattito ospitato dalla Festa. La riflessione, anche autocritica, sulle responsabilità, individuali e collettive, è stata la premessa al ragionamento sul rilancio dell’attività politica del Partito Democratico fondata sulla ripresa, quotidiana e continuativa, del dialogo con i cittadini, con le organizzazioni e le associazioni che ne incarnano lo spirito comunitario e ne rappresentano le istanze e le visioni. Molto sarà condizionato dall’esito del lavoro della commissione prefettizia, che sarà doverosamente e convintamente rispettato; eppure sarà quella l’opportunità da cogliere per avviare la piena e diffusa riconnessione tra il PD, il centrosinistra e la città di Manfredonia.

 

I temi del governo regionale declinati in chiave territoriale sono stati affrontati da Paolo Campo nell’intervista pubblica realizzata da Felice Sblendorio. Fuor di propaganda retorica, è stata ricondotta alla verità dei fatti la programmazione del futuro dell’ospedale di Manfredonia, che non sarà chiuso o depotenziato e, al contrario, potrà offrire ai cittadini manfredoniani e garganici servizi più e meglio integrati con i due policlinici di San Giovanni Rotondo e Foggia. Lungo e articolato il ragionamento svolto dal presidente del Gruppo regionale del Partito Democratico con la consapevolezza della superiore attenzione rivolta dalla Regione alle istanze territoriali, rispetto al passato, e della necessità di articolare una nuova visione che orienti il superamento della suddivisione delle risorse in base a criteri quantitativi o campanilistici e la fondi su programmi articolati di sviluppo economico e attenzione ai bisogni emergenti di tutela sociale e ambientale.

 

A chiudere la Festa de l’Unità un evento musicale e conviviale che ha riempito piazza Ferri di incontri, sorrisi e chiacchiere estive. Proprio come si conviene a una festa politica di popolo.

(Manfredonia, 23 luglio 2019)

“Il Pd di Manfredonia ha scelto il confronto e non il silenzio” ultima modifica: 2019-07-23T21:13:23+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • C'era una volta Manfredonia

    La buonanima di mio padre spesso a gente come voi estendeva questa umile e semplice riflessione:
    Jet a ncndè i scignje.
    (ANDATE AD INCANTARE LE SCIMMIE)


  • Antonio Cangiabanderas

    Il problema non è il partito. Il problema siete voi. Il popolo non è che non vuole votare a sinistra, non vuole votare VOI. Anzi non vede l’ora che voi vi facciate da parte per poter riprendere a votare a sinistra. Quindi se ci tenete all’ideale democratico e sociale (come vorreste far credere) la soluzione è semplicissima. L’esperienza pare conclusa, non dovete riannodare un bel niente. Possiamo tranquillamente fare a meno di voi, non è che abbiate dimostrato chissà quali capacità. Se poi l’obbiettivo è l’ambizione personale, allora hai voglia a fare dibattiti, tavole rotonde e quadrate. Avaaaast. Continuate con la professione (ma Bordo che professione ha?), scrivete libri, datevi al volontariato, fate un viaggio in India. State tenendo in ostaggio uno schieramento politico. Farete vincere la Lega e Fli. Lo Riso potrebbe addirittura fare l’assessore (alla cultura magari, -). Taronna assessore al pari opportunismo. Marasco presidente del Consiglio Comunale. Ai due Antonelli facciamo fare gli opinion leader. Che dire, avete scelto il confronto e non il silenzio, ma dice il saggio che un bel tacer non fu mai scritto. Ora un bel cinquantennio sabbatico. Bacioni.


  • Jek

    Effettivamente stava un sacco di gente secondo le ultime stime erano presenti circa 200.000 Mila persone .Ma fateci il piacere un fallimento totale soldi buttati al vento una città alla deriva e questi del PD spendono soldi per la festa dell Unità ma vergognatevi


  • Filippo

    Traditori !!!!!!!


  • Zorro

    Andate a lavorare………


  • SAVATORE

    SE PROPRIO VOLETE FARE UNA COSA BUONA, DONATE AL COMUNE DI MANFREDONIA, NELLE MANI DEL PREFETTO PISCITELLI, LE SOMME CHE SPENDERETE PER QUESTA MANIFESTAZIONE, LUI NE FARA’ BUON USO E PROBABILMENTE SARETE APPREZZATI DAI CITTADINI, GIUSTO A SCOPO SIMBOLICO, TANTO PER RICONOSCERE LE PROPRIE COLPE E BATTERE IL “MEA CULPA”


  • Roberto

    Festa ,che è gestice da gente senza voti. Caro Campo, quando ti sei fatto convicere ,da -onorevole a tradire Riccardi, hai pensato alle conseguenze? Ti aspettiamo alle regionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This