Manfredonia
Info sugli eventi

Al via il “Festival delle terre d’acqua” della Fondazione Re Manfredi

Gli eventi del "Festival delle Terre d'Acqua" sono all'interno di "Manfredonia d'estate 2019"


Di:

Manfredonia. “Inizia un nuovo viaggio, la prima pagina di un libro tutto da scrivere e da raccontare, insieme. ‘La Fondazione Re Manfredi’, intende partire da una nuova forma di narrazione e d’azione, che sia linfa e stimolo 365 giorni l’anno per il tessuto sociale, culturale ed economico delle nostre comunità. (Ri)partiamo da qui, dal ‘Premio Internazionale di Cultura Re Manfredi’ che si evolve nel ‘Festival delle Terre d’Acqua’ “.

Così Michele De Meo, da qualche mese nuovo Presidente della “Fondazione Re Manfredi”, lancia l’articolata tre giorni del “Festival delle Terre d’Acqua” (organizzato con la collaborazione del Gal DaunOfantino ed il patrocinio di Regione Puglia, Aret PugliaPromozione, Comune di Manfredonia e Confcommercio Foggia) in programma a Manfredonia il 26, 27 e 28 agosto con distinte giornate tematiche, il cui trait d’union è il turismo, concepito non solo come mero fattore economico, ma come fulcro dello sviluppo di una nuova vision di crescita sociale e culturale, come la valorizzazione del patrimonio storico-artistico, l’accrescimento della consapevolezza dei cittadini, l’accoglienza e l’ospitalità, il senso civico e la vivibilità dei luoghi.

Il programma del “Festival delle Terre d’Acqua”, infatti, prevede la prima edizione del “DESTINATION MARKETER – PUGLIA AWARDS 2019” (lunedì 26 agosto), “BUSKERS IN MANFREDONIA – RASSEGNA DEGLI ARTISTI DI STRADA” (martedì 27 agosto) e il “XXVIII PREMIO INTERNAZIONALE DI CULTURA RE MANFREDI” (mercoledì 28 agosto).

“La nuova governance della Fondazione – spiega il Presidente De Meo – ha voluto dare un’impronta molto connessa a un territorio, quello meridionale, che ha bisogno e vuole guardare al futuro partendo dal presente ma anche dal passato, partendo dai propri valori, dalle proprie tradizioni, dalla propria cultura; per guardare al futuro ma anche ad uno sviluppo possibile, ad un progresso concreto, e che quindi tende a valorizzare i protagonisti di questo possibile futuro. Consapevoli che la ricchezza del nostro territorio è anche la capacità di riconoscere colori i quali per questo si sacrificano ed agiscono”.

Nella prima giornata del “Festival delle Terre d’Acqua” (lunedì 26 agosto, c/o la nuova Piazza Terrazza sul mare nel centro storico), è in programma la prima edizione del “DESTINATION MARKETER – PUGLIA AWARDS 2019” (condotto dal giornalista Micky De Finis), I premiati hanno legami forti con il nostro territorio (e per territorio si intende il Gargano, la Daunia, la Puglia, il Mezzogiorno) in una prospettiva di possibile valorizzazione dello stesso che leghi il nostro territorio con il palcoscenico nazionale all’interno di una visione futura:

• Attilio Romita – Giornalista RAI;
• Giuseppe “Peppone” Calabrese – Gastronomo – Conduttore di “Linea Verde” e “Grand Tour” – Rai 1;
• Lino Patruno – Editorialista e già direttore della Gazzetta del Mezzogiorno;
• Nancy Dell’ Olio – Ambasciatrice della Puglia nel mondo;
• Pinuccio – Inviato di Striscia La Notizia;
• Rossella Iannone – Giornalista “RadioMonteCarlo” e coordinatrice press tour “Manfredonia e le Terre d’Acqua”;
• Enrica Simonetti – Responsabile delle pagine Cultura della Gazzetta del Mezzogiorno;
• Sonia Gioia – firma di “Repubblica Sapori”, “Gambero Rosso” e “Identità Golose”, cronista di gola e d’inchiesta;
• Tony Di Corcia – Scrittore e Giornalista.

Con loro e con le numerose Istituzioni e stakeholders – tra i quali il Prof. Pasquale Pazienza, neo Presidente del Parco Nazionale del Gargano – si affronteranno i temi dello sviluppo economico del territorio in chiave di valorizzazione e promozione turistica, ambientale e storico-culturale. A seguire, vi sarà un percorso enogastronomico con le eccellenze del territorio, tra le quali spiccano i vini della rinomata azienda “Cantine D’Alfonso del Sordo”.

Alle ore 19.30, a fare da opening alla serata, vi sarà la presentazione del libro “LA FUGA IN PUGLIA DI CELESTINO V”, nato sull’onda della curiosità del giornalista Vincenzo D’Errico della scoperta dei luoghi in cui papa Celestino V, che, tornato frate Pietro dal Morrone, ha vissuto le sue ultime giornate da uomo libero in luoghi conosciuti dall’autore del volume, cari al cuore e allo sguardo, e a pochi chilometri dalla sua città: Apricena, la Foresta Umbra, Rodi Garganico, Vieste.
Dialogherà con l’autore, Felice Sblendorio.

La “Fondazione Re Manfredi” informa che in merito alla cerimonia del “XXVIII Premio Internazionale di Cultura Re Manfredi”, l’accesso ai posti a sedere di Piazza Falcone e Borsellino è libera (fatto salvo i settori autorità, premiati e sponsor, ai quali è stato assegnato un equo numero di posti rispetto al totale disponibili) a partire dalle ore 20 seguendo le indicazioni del personale addetto al servizio d’ordine. Altresì, è previsto un settore riservato ai diversabili che potranno accreditarsi entro le ore 12 di martedì 27 agosto inviando una mail a info@fondazioneremanfredi.it .

Gli eventi del “Festival delle Terre d’Acqua” sono all’interno di “Manfredonia d’estate 2019”, il cartellone (in programma dal 24 agosto al 1° settembre) voluto e realizzato da Gal DaunOfantino, Fondazione Re Manfredi e Bottega degli Apocrifi in collaborazione con Teatro Pubblico Pugliese ed il patrocinio del Comune di Manfredonia, Regione Puglia e Polo Museale della Puglia.

Matteo Palumbo
Ufficio Stampa e Comunicazione Fondazione Re Manfredi

Al via il “Festival delle terre d’acqua” della Fondazione Re Manfredi ultima modifica: 2019-08-23T11:41:05+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This