Edizione n° 5307
/ Edizione n° 5307

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Patatina super piccante fa male? In campo Nas e ministero Salute

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
23 Ottobre 2023
Attualità // Cronaca //

FOGGIA – Il caso della patatina super piccante a forma di bara, la ‘Hot Chip Challenge‘, l’ultima, pericolosa moda che spopola da qualche mese sui social, è al vaglio del Nas dei Carabinieri e del ministero della Salute. Si sta studiando la problematica – apprende l’Adnkronos Salute – per trovare una risposta precisa e dettagliata molto probabilmente tra una settimana. Questo perché al momento non risultano denunce o segnalazioni se non l’esposto dell’Unione nazionale consumatori contro il fenomeno.

E’ l’influencer Diego Simili a denunciare in un video di essere finito all’ospedale, circa un mese fa, per la Hot Chip Challenge, ovvero la sfida a mangiare questa patatina ‘speciale’, a base di Carolina reaper e Trinidad scorpion, 2 varietà di peperoncino entrate nel Guinness dei primati come i più piccanti al mondo.

“Sono finito in ospedale dopo aver mangiato la patatina più piccante del mondo – ha raccontato – all’inizio sembrava tutto bene, poi ho iniziato a stare malissimo”. Tra i suoi ‘follower’ tanti sono quelli che l’hanno provata, alcuni l’hanno assaggiata e commentato il video del tiktoker. “Quando l’assaggiai mi misi a piangere e – scrive l’utente @iim.ginn_ – mi uscì il sangue dal naso, stetti più di 30 minuti sotto l’acqua…mai più”. La confezione della ‘Hot Chip Challenge’ si può acquistare su web, al costo di 9-15 euro.overlay-clever

1 commento su "Patatina super piccante fa male? In campo Nas e ministero Salute"

  1. Meno male che non ha partecipato alla challenge Salto nel vuoto senza paracadute allora… sapeva di star mangiando il prodotto piu piccante in commercio…e poi serve il latte per bloccare la capsacina non l’acqua che la diffonde ancora di più.
    Quando uno è ignorante, studia

Lascia un commento

“L’intelligenza è la capacità di adattarsi al cambiamento.” Stephen Hawking

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.