Stato prima
Tutte in qualche modo collegate all'inchiesta sui fatti di Parigi

Bruxelles, fermata cellula jihadista: 16 arresti

La minaccia rimane "seria e imminente", e spinge il Paese a restare blindato


Di:

Roma. Bruxelles: ”dopo una retata scattata con una maxi-operazione coordinata in sette quartieri della città, le forze dell’ordine arrestano 16 persone, tutte in qualche modo collegate all’inchiesta sui fatti di Parigi, che ha portato il terrore anche in Belgio. La minaccia rimane “seria e imminente”, e spinge il Paese a restare blindato”. Lo riporta l’Ansa.

Bruxelles, fermata cellula jihadista: 16 arresti ultima modifica: 2015-11-23T09:42:55+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Redazione

    ROMA: EFFETTO PARIGI NELLA CAPITALE

    PRESENZE RIDOTTE IN RISTORANTI E LOCALI. MENO PASSEGGERI SULLE LINEE DELLA METRO. CITTADINI NON SI SENTONO SICURI

    E’ effetto Parigi nella capitale, dopo gli attentati che hanno sconvolto la Francia e i tanti allarmi registrati in città.

    Il Codacons ha infatti condotto un monitoraggio nell’ultimo weekend, volto a verificare eventuali cambiamenti nelle abitudini dei cittadini, specie sul fronte dei trasporti e dei luoghi pubblici.

    Abbiamo registrato una forte riduzione delle presenze, in particolare in ristoranti, pub e bar – spiega l’associazione – Il calo più sensibile riguarda i pubblici esercizi del centro storico, generalmente presi d’assalto il sabato e la domenica, ma che nell’ultimo weekend sono apparsi “svuotati”. Gli stessi esercenti nei giorni scorsi lamentavano un record di cancellazioni e un calo del giro d’affari del 20%.

    Ma cambiamenti si registrano anche sul fronte dei trasporti. Le linee della metropolitana capitolina hanno visto una generalizzata diminuzione di passeggeri, con un numero crescente di viaggiatori che preferisce utilizzare altri mezzi di trasporto, come autobus o vetture private, per paura di possibili attentati.

    “Non siamo in presenza di una vera e propria psicosi, ma è evidente che i romani non si sentono affatto sicuri e stanno purtroppo modificando le proprie abitudini dopo i fatti di Parigi – prosegue Rienzi – La situazione è destinata ad aggravarsi con l’avvio del Giubileo, se non si deciderà di adottare seri provvedimenti e limitare l’arrivo di milioni di pellegrini nella capitale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This