GarganoManfredonia
Nota di Giannicola De Leonardis, presidente del Gruppo Movimento Schittulli-Area Popolare.

De Leonardis: “Difendere l’olio pugliese anche dalla stupidità”

"Una proposta per noi irricevibile, per la mancanza dei rigidi requisiti ambientali e fitosanitari cui i prodotti europei devono necessariamente attenersi per garantire adeguatamente i consumatori"


Di:

Bari. “Esprimo a nome dell’intero Gruppo consiliare forte preoccupazione per la proposta della Commissione Europea mirata ad accordare alla Tunisia un accesso supplementare al mercato europeo, attraverso un contingente di importazione in franchigia doganale di ben 35mila tonnellate di olio d’oliva l’anno, per un periodo di due anni. ; e per il prevedibile crollo dei prezzi che sarebbe determinato dall’immissione massiccia di un prodotto dalla dubbia qualità, ma in grado di minare ancora un mercato e un comparto un tempo d’eccellenza già condizionato – al ribasso – dalle importazioni in particolare dalla Grecia e dalla Spagna. Una proposta che penalizzerebbe e condannerebbe a morte gli sforzi dei tanti produttori pugliesi che hanno investito e puntato sulla qualità, e che andrebbe invece rimodulata all’insegna della tracciabilità e delle garanzie da offrire ai consumatori, troppo spesso vittime di frodi e speculazioni con gravi rischi per la salute.

Al tempo stesso, è semplicemente vergognoso lo spot commissionato da un oleificio di Ginosa che invita a boicottare l’olio salentino per via della Xylella. Mentre siamo da mesi impegnati a livello regionale in uno sforzo importante proprio per evitare il boicottaggio su scala internazionale di un nostro prodotto di eccellenza, per tentare di salvare e rilanciare l’immagine di un comparto e di un territorio estremamente vitali per la Puglia, un messaggio di una banalità e una superficialità sconcertanti e ingannevoli, deprecabili e di dubbio gusto, non possono e non devono compromettere tutto per l’interesse distorto di una singola azienda, che deve immediatamente rendersi conto della gravità dell’accaduto con tanto di scuse non solo agli olivicoltori salentini, ma tutte le persone di buon senso”.

De Leonardis: “Difendere l’olio pugliese anche dalla stupidità” ultima modifica: 2015-11-23T14:59:16+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • pentastellato

    Quanto sciacallaggio contro gli olivicoltori. Prima gli spiantano le piante, dopo fanno mangiare al popolo italiano olio tunisino. Consumate il nostro olio d’oliva di Puglia, ch’è una eccellenza, ne va della nostra salute. Il fegato, il cervello e tutta la salute vi saranno riconoscenti. AMATEVI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This