Cronaca
Raccolta firme a sostegno di Amnesty International gruppo di Foggia per fermare le sterilizzazioni femminili forzate

Foggia, presidio 25 novembre per rinnovo Contratto pubblici dipendenti

"In occasione della Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne, sostenendo il gruppo di Foggia Amnesty Internatinal, si intendono denunciare le sterilizzazioni forzate"


Di:

Foggia. In data 25 Novembre 2015 nell’aula del Consiglio Comunale del Comune di San Severo, si terrà, su richiesta delle scriventi organizzazioni sindacali, un’assemblea presidio per il rinnovo del Contratto dei dipendenti pubblici, ormai fermo da ben sei anni. Durante il presidio verranno date informazioni, attraverso volantinaggio, ai cittadini ed ai dipendenti per far conoscere le nostre proposte su un rinnovo contrattuale basato sull’efficienza e la funzionalità della P.A. Durante il presidio del 25 Novembre, CGIL CISL E UIL aziendali, in occasione della “Giornata Mondiale Contro la Violenza Sulle Donne” sosterranno, con una petizione firme, l’iniziativa di Amnesty International Gruppo di Foggia per fermare la pratica delle sterilizzazioni femminili forzate.

“In occasione della Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne, sostenendo il gruppo di Foggia Amnesty Internatinal, si intendono denunciare le sterilizzazioni forzate che rappresentano una drammatica realtà che sussiste nel totale silenzio in paesi come il Perù, nel quale dal 1990 ad oggi sono state fatte più di 270.000 sterilizzazioni”. “Considerato che i Comuni, attraverso il personale dipendente, svolge un ruolo fondamentale nella programmazione e nell’attuazione di politiche volte alla tutela dei soggetti più deboli, in una visione di rinnovo contrattuale, si vuole dare forza a sostegno alla lotta contro tutte le violenze sulle donne”

ùLE O.O.S.S.: FP CGIL – FPS CISL – FPL UIL – COMUNE DI SAN SEVERO

Foggia, presidio 25 novembre per rinnovo Contratto pubblici dipendenti ultima modifica: 2015-11-23T18:07:28+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This