ManfredoniaMonte S. Angelo
"Diciamo anche che, sui 61 comuni della provincia di Foggia, a quasi tre anni dalla sua istituzione, solo poco più di 10 hanno aderito alla Stazione Unica"

“Monte nel Cuore” invita ad una “cittadinanza attiva”

"Sia subito chiara una cosa: nessuno vuole delegittimare l’operato dei Commissari"


Di:

Monte Sant’Angelo. ”SIAMO D’ACCORDO: OGNUNO FACCIA LA PROPRIA PARTE, da montanaro, vorremmo aggiungere. Tutti siamo attenti alle esigenze dei cittadini: la prima di esse è che venga sempre raccontata la verità. Il Comune, in questi tempi, è retto da una Commissione Prefettizia. Sia subito chiara una cosa: nessuno vuole delegittimare l’operato dei Commissari, tantomeno noi. Però, da montanari, abbiamo un dovere: se amministrano bene, tutti dobbiamo dire loro “bravi”; se amministrano male, allo stesso modo tutti dobbiamo dire loro “state sbagliando”. Se qualcuno dovesse far notare che sono state licenziate 14 persone, che il servizio scuolabus è dimezzato, che ai bambini delle famiglie bisognose delle elementari non è più garantito il pranzo gratis a scuola, che la TARI è aumentata, che le strade non sono poi così pulite e che la raccolta differenziata non va come dovrebbe, non delegittima nessuno ma segnala, doverosamente, alcune criticità al solo fine di poterle correggere.

Si ha l’impressione, invece, che, da quando sono presenti i Commissari, a Monte vada tutto bene. E ci farebbe pure piacere, se fosse vero. Nessuna critica, nessuna protesta, nessun appunto a chi amministra. Addirittura, per qualcuno impegnato solo a costruire la propria carriera politica, ogni loro delibera sembra sia una rivelazione, un’assoluta novità per la nostra città, cose mai viste. Naturalmente, non è così. Noi pensiamo che, se c’è da fare qualche critica, tutti abbiamo il dovere di farla. Come abbiamo il dovere di fare proposte, se le abbiamo. Come abbiamo il dovere di raccontare ai cittadini – tornando al discorso iniziale – sempre la verità.
– Telecamere. Il sistema di video-sorveglianza è una realizzazione dell’Amministrazione di Iasio che, a seguito di una promessa di finanziamento avuta già dalla precdente Amministrazione, ha subito predisposto il progetto, appaltato i lavori e installato le telecamere. Queste sono state messe in funzione ancor prima che terminassero le pratiche burocratiche del collaudo. Infatti, nel 2014, hanno permesso alle forze dell’ordine di acquisire preziose registrazioni. Erano spente solo da qualche mese in attesa che terminasse il collaudo, che, peraltro, era già iniziato a giugno con l’Amministrazione di Iasio ancora in carica. Questa è la verità. E, allora, chi vuole esprimere soddisfazione per la riaccensione delle telecamere dia anche merito a chi ha fatto tutto il lavoro e cioè all’Amministrazione di Iasio.
· Stazione Unica Appaltante (SUA). I Commissari avevano tutto il diritto di fare la scelta che hanno fatto e, cioè, di aderire ad essa. Quindi, da parte nostra, nessuna critica.

Al tempo stesso, però, diciamo anche che, nei tre anni di Amministrazione di Iasio, sono state espletate 25 gare d’appalto per oltre 13.000.000 (tredici milioni!) di euro complessivi e in nessuna di esse è pervenuta una segnalazione di qualche anomalia o un esposto da parte di ditte arrivate seconde o terze o scartate da una gara. I lavori sono stati aggiudicati a tantissime ditte diverse e di tante città diverse (Bologna, Napoli, Turi, Molfetta, Foggia, ecc. …) che hanno potuto lavorare a Monte con grande tranquillità. Come è chiaro, la trasparenza e la legalità sono state garantite lo stesso.

Diciamo anche che, sui 61 comuni della provincia di Foggia, a quasi tre anni dalla sua istituzione, solo poco più di 10 hanno aderito alla Stazione Unica. Qualcuno vuole, forse, affermare che in quasi 50 Comuni della provincia di Foggia si svolgono appalti senza le necessarie garanzie di trasparenza e legalità? Aggiungiamo anche che la SUA ha un costo. Per esempio, se ci fossimo già avvalsi della Stazione Unica, avremmo dovuto versare alla Provincia una somma di quasi 50.000 euro.

· Comparto “Galluccio”. Tutti i lavori necessari per completare le urbanizzazioni al Comparto “Galluccio” sono stati programmati e appaltati dall’Amministrazione di Iasio: lavori di via dei Normanni, nuovo tronco fognario, 2° lotto delle urbanizzazioni, e, in più, l’appalto per la realizzazione di una struttura sportiva. Bene hanno fatto i Commissari a non bloccare le procedure già definite. Ma, ripetiamo, tutto era già stato avviato dall’Amministrazione di Iasio, tanto che alcuni lavori erano persino iniziati.

· Assistenza Domiciliare Comunale. Anche in questo caso, niente di nuovo. Tutto era già stato predisposto dall’Amministrazione di Iasio con la Delibera n. 129 del 14/07/2015. Anche qui, bene hanno fatto i Commissari a proseguire nella programmazione già avviata.

· Palazzetto dello Sport. I lavori al Palazzetto dello Sport e tanti altri lavori si potranno fare, e molti erano già previsti nel bilancio 2015, grazie alla transazione con Syndial che ha portato, e porterà ancora, nelle casse comunali circa 5.400.000 euro. Una transazione che l’Amministrazione di Iasio ha concluso dopo una trattativa lunga e delicata e che è stata approvata, in Consiglio Comunale, dalla sola maggioranza e con il voto contrario anche del PD.

Infatti, nel Bilancio 2015 approvato in Giunta dall’Amministrazione di Iasio (Delibera n. 130 del 14/07/2015), erano previste, tra le altre cose, somme per:

· completamento urbanizzazioni al Galluccio (Intervento Codici nn. 20602010900 – 20801010777 – 20801010788 – 20904010802 del Bilancio);
· cofinanziamento per ultimazione urbanizzazione nel Comparto C1/2 “Niviera” (Intervento Codice n. 20902010780 del Bilancio);
· acquisto (era pronto l’ordine) di elementi di arredo urbano, come panchine, fioriere ecc… (Intervento Codice n. 20906010975 del Bilancio);
· installazione, nella zona isola pedonale, di telecamere per il riconoscimento delle targhe (Intervento Codice n. 20301010665 del Bilancio);
· installazione del wi-fi nella Piana di Macchia (Intervento Codice n. 20102050631 del Bilancio);
· completamento impianto di illuminazione Stadio Comunale (Intervento Codice n. 20602010718 del Bilancio);
· manutenzione immobili comunali, a iniziare dalla Caserma dei Carabinieri (Intervento Codice n. 20105010642645 del Bilancio);
· asfalto e manutenzione strade interne, sia a Monte sia a Macchia; rifacimento scalinata che dalla chiesa di San Benedetto conduce all’edificio scolastico di vico San Leonardo; sistemazione affaccio del Belvedere e della Rotonda (Intervento Codice n. 20801010741 del Bilancio).

Tanto per rispetto della verità.
Fa piacere, in ogni caso, constatare che il PD condivida, oggi, quanto realizzato e programmato dall’Amministrazione di Iasio. (Fonte: “Monte nel Cuore – di Iasio Sindaco”)

“Monte nel Cuore” invita ad una “cittadinanza attiva” ultima modifica: 2015-11-23T23:18:24+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
21

Commenti


  • udite udite

    I cuoricini scrivono: “Il sistema di video-sorveglianza è una realizzazione dell’Amministrazione di Iasio che, a seguito di una promessa di finanziamento avuta già dalla precdente Amministrazione, ha subito predisposto il progetto, appaltato i lavori e installato le telecamere”. Promessa di finanziamento? cari cuoricini (come vi chiamano quei 4 o 5 piddini) la video sorveglianza è stata approvata con deliberazione della Giunta Comunale n. 245 del 07/12/2011, quando voi non c’eravate ancora, anzi ceravate e stavate preparando il pacco all’unico vero e bravo sindaco di Monte, Andrea Ciliberti. Quindi pupetti imparate a leggere bene le carte.

  • Che sia la giunta Di Iasio a parlare di aumento della TARI fa solo ridere. Idem per le telecamere, farebbero meglio a stendere un velo pietoso.


  • Monte a 5 stelle

    Parlate tanto non ce più chi vi ascolta. Parlate al vento. Arriverà la rivoluzione a monte e andrete tutti a casa definitivamente


  • montanaro

    “Monte nel Cuore” ma non vi sentite ridicoli neanche per un momento nel scrivere certe stronzate?

    Si sente il rumore delle unghie sui vetri insaponati.

    Vi ricodiamo che il comune è stato sciolto per “infiltrazioni mafiose” e Monte Sant’Angelo non è Paperopoli, il fatto che sia stato amministrato bene o male non ci azzecca nulla di nulla è una questione talmente marginale che ribadirla è RIDICOLO, capisco che certe persone non conoscono vergogna, ma si sta un pò esagerando,questa differenza è sostanziale, sembra che venite da Saturno e vi sentite al di sopra di ogni sospetto mentre lo Stato di sospetti ne ha tanti e documentati con il decreto di scioglimento.

    Per cui le Vostre sono chiacchiere per “giustificare” il Vostro operato, mentre ci si guarda bene dal dire qualcosa nel merito dello scioglimento, anche il Vostro ricorso al TAR è stato rigettato e siamo in attesa delle motivazioni per cui il silenzio sarebbe d’obbligo, capisco che siete in difficoltà in quanto dovete “giustificare” e far vedere le cose che avete fatto, be certo non fare proprio nulla era troppo, ma delle infiltrazioni mafiose cosa ne dite?

    Un appunto per la redazione, per cortesia e per onestà, non potete scrivere nella didascalia della foto “Il Sindaco di Monte Di Iasio” perchè il decreto di scioglimento l’ha fatto decadere per cui lui ora non è nessuno e non rappresenta nessun cittadino di Monte Sant’Angelo.

    Grazie.


  • Leonardo

    Condivido. E tutto vero il paese si stava sbloccando finalmente stava te facendo cose buone


  • franco

    A loro del pd non importa che sono state licenziate le persone che i buoni si pagano che e aumentato lo spazzamento finalmente qualcuno che a avuto il coraggio di dire che non e GIUSTO CHE ANNO LICENZIATO PADRI DI FAMIGLIA che anno aumentato lo spazzamento Forza DI IASIO


  • Rina

    Vergognateviiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!! avete distrutto la reputazione di un’intera comunità. Vergognaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!
    Non vi dovete più presentare alla città


  • franco

    Pero perché il PD non dice il fatto che i capi settore tanto amati dal paese……stanno sempre la a comandare anche con i commissari……………


  • democrat

    Dai il miglior sindaco Ciliberti?? Mi viene da ridere… Uno dei migliori sindaci è stato Gino Vergura, il suo abbandono è stato una perdita x il paese, una persona alla mano davvero ok e molto simpatico ai montanari. Spero che riscenda in campo torni alla politica attiva. Sia lui il candidato sindaco e no il parente del grande capo settore…. Il partito democratico non rifarà lo sbaglio di candidare di nuovo Ciliberti quello è stato uno sbaglio enorme perché con un altro candidato sindaco si vinceva…e invece si e’ fatto vincere ai cuoricini.


  • UN MONTANARO

    Franco parli dell’aumento dello spazzamento,hai forse dimenticato la sommossa cittadina quando il sindaco DI IASIO dopo che avevamo pagato già lo smaltimento dei rifiuti ci ha fatto pervenire altre tre bollettini da pagare perchè non tornavano i conti?CARO FRANCO FARESTE MEGLIO NON TIRARE PIU’ IN BALLO LA STORIA DELL’AUMENTO DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI PERCHE’ L’ALLORA SINDACO DI IASIO L’HA FATTA PROPRIO GROSSA .


  • gianni

    Ottimo intervento del sindaco di Iasio. Fa emergere la verità, che è stata tanto bistrattata da alcuni sedicenti politici di Monte.


  • giacomino

    Sbugiarda i detrattori disfattisti che aleggiano come corvi sulla nostra città.


  • minichino

    sssssssssssss non dite che la video sorveglianza e opera nostra
    dobbiamo dire che cè l’ha imposta il ministero…….
    diceva un ex sindaco
    il vero progetto è questo il PD non riesce a vincere x ben due volte le amministrative allora decide con il beneplacido dei suoi ben pensanti l’istituzione della commisiione d’inchiesta cosi dicono si cagano sotto e si dimettono.
    ma il loro gioco un fa bingo e allora a qualche giorno dalla scadenza dei termini arriva il decreto di scioglimento
    quindi caro PD il fango gettato sulla vostra città e opera solo vostra.


  • Monte a 5 stelle

    Gino Vergura non può fare il sindaco perchè ora lo vuole fare Donato Troiano.


  • GIGGETTO LUNGOGGETTO

    SPERO SOLO CHE IL SIGNORE DAL NOME DI BATTAGLIA “MONTANARO” NON SIA UN AVVOCATO, ALTRIMENTI CI SAREBBERO TUTTE LE PREMESSE PER ESPELLERLO DALL’ALBO CON DISONORE ED IGNOMINIA: PER INTRINSECA INSIPIENZA E PROTERVIA IMMANENTE!

    LO AUSPICO DAVVERO, PERCHE’ QUELLO CHE DICE LO PUO’ PROFFERIRE SOLO UNO CHE “SEVIZIA” IN MODO SERIALE LE NOSTRE FONTI DEL DIRITTO, E NELLA FATTISPECIE IL CODICE DEL PROCESSO AMMINISTRATIVO!

  • C’è da morire dal ridere! Gli ex amministratori sciolti per mafia che dicono che non vogliono delegittimare i commissari antimafia! Ma si rendono conto di quello che dicono? Ma se invece la smettessero questi ex sciolti che girano in tutti i bar a parlar male e a diffondere notizie non vere?

  • Ma si rendono conto Di Iasio e compagnia bella di quello che dicono? Bella forza che la maggioranza dei comuni non ha ancora aderito alla stazione unica appaltante! Aderire significa togliere il potere di decidere il vincitore degli appalti a sindaci, assessori e dirigenti comunali. Ovvio che lorsignori non vogliono aderire.

  • Di Iasio oggi sull’Attacco dice che non avevano aderito alla stazione unica appaltante perché è troppo costosa. Invece il sindaco di Lucera, sempre oggi sull’Attacco, dice che il comune avrebbe speso di più se avesse gestito in proprio le gare d’appalto. Di Iasio sbugiardato ancora una volta, come per le telecamere e come per tutte le altre volte che parla. La verità è che gli amministratori gli appalti li vogliono gestire da soli e non delegarli ad altri soggetti che non possono controllare, come prefettura, polizia e magistrati…..


  • Non sapete quello che dite

    Ma tu Gian sai quello che dici? Pultroppo a Monte hanno ragione quelli che dicono che da quando ci sono i commissari tutto va’ bene ma non è’ cosi’. oggi sull l’attacco si parla cnhe dell’ospèedale di foggia e perche’ allora il prefetto non ha mandato li’ la commissione. state nervosi e si vede ma stiamo nervosi molti di monte perche’ abbimao capito che lo scioglimento lo a voluto il partito democratico e ci sta’ andando male.la bbiamo fatta grossa.

  • Nonostante che due persone utilizzando nomignoli sempre diversi attaccano lo Stato e la legalità i montanari vogliono la pace e condividono le decisioni prese. La relazione sullo scioglimento parla di scenari da incubo. Abbiamo già conosciuto a Monte la stagione dell’odio e i cosiddetti cuoricini non ci faranno tornare a quei tempi tristi. I montanari non si fanno abbindolare da cricche affaristiche.


  • ALLA FACIA DEL PD

    paolo ma cchè significo cuorriccini,. giusto una domanda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This