Edizione n° 5343

BALLON D'ESSAI

CHEF // «Innamoratevi di questo mestiere», dalla Puglia l’appello ai giovani chef di tutt’Italia
20 Maggio 2024 - ore  15:19

CALEMBOUR

ESTATE // Trenitalia, al via il Frecciarossa notturno Milano-Lecce
20 Maggio 2024 - ore  15:26

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

DISTRIBUZIONE “Lavoratori ex Tozzi Sud. Chiederemo un tavolo di confronto con la Regione per il futuro dell’impianto”

"Stamani distribuzione di un volantino rosso per promuovere una petizione"

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
23 Dicembre 2023
Economia // Focus //

Foggia. “Salviamo l’ex Tozzi Sud. Questa mattina le vie del centro sono state riempite, oltre che da persone in giro per regali o per una passeggiata, da altre ancora che distribuivano un volantino rosso per promuovere una petizione e sensibilizzare l’opinione pubblica su una realtà produttiva fortemente radicata al territorio e che si sta cercando inopinatamente di smantellare, abbandonando al loro destino i lavoratori e le loro famiglie”.

Il Campo largo progressista ha dimostrato vicinanza, solidarietà e sensibilità a questa comunità sofferente e in ansia -che non è ristretta ma deve essere allargata alla città tutta, perché non può essere ipotizzabile alcun futuro senza il lavoro e senza la dignità del lavoro- e nella manifestazione di presentazione della coalizione alla città, sul palco allestito in via Lanza, è salito anche Cristian Tricarico, portavoce dei lavoratori del sito produttivo oggi G&W”.

Ancora, la sindaca Maria Aida Episcopo ha ricordato la drammatica situazione dello stabilimento nel suo discorso di insediamento in consiglio comunale, e la volontà di intervenire per arrivare a una soluzione positiva. Volontà che ho ribadito oggi allo stesso Tricarico, a Marco Potenza, segretario generale della Fiom Cgil e a una rappresentanza dei 114 lavoratori licenziati che meritano risposte, impegni e interventi concreti. Coinvolgeremo la Regione Puglia in questa vertenza paradigmatica di un modo di intendere la produzione e lo sviluppo che non possiamo condividere e accettare passivamente, e chiederemo l’apertura di un tavolo di confronto in tempi brevissimi, mirato a salvaguardare i livelli occupazionali: non possiamo lasciare soli uomini e donne che non sono semplicemente dei numeri, ma persone che non meritano di essere spazzate via senza alcuna considerazione e tutela”.

Lo dice in una nota dell’assessore alle Attività Produttive, Lorenzo Frattarolo.

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.