Foggia
Le zone attenzionate sono state Piazza Martiri Triestini, via Napoli, viale I° Maggio, Largo degli Scopari, via Podgora

Foggia, ancora “blitz” contro i parcheggiatori abusivi

"Tale attività si inquadra in una progettualità di lungo termine, che va via via ad intensificarsi e finalizzata all’aumento della percezione di sicurezza e restituzione del territorio alla cittadinanza"


Di:

Foggia. Ancora servizi di controllo per la presenza dei parcheggiatori abusivi.

I servizi, disposti in sede di Tavolo Tecnico Interforze in Questura, in seguito a quanto stabilito dal Comitato Provinciale di Ordine e Sicurezza Pubblica, prevedono l’impiego di equipaggi della Polizia di Stato ( Volanti, Squadra Mobile e Reparto Prevenzione Crimine), a supporto dell’attività della Polizia Municipale, che ne ha la competenza, in tutte le aree della città dove si registra maggiormente questo fenomeno.

Le zone attenzionate sono state Piazza Martiri Triestini, via Napoli, viale I° Maggio, Largo degli Scopari, via Podgora e tutte le zone che notoriamente sono colpite da tale fenomeno.

In P.zza Martiri Triestini sono state elevate 2 contestazioni al C.d.S.; in via Napoli, ingresso posteriore OO.RR., si è proceduto alla contestazione di 1 DASPO effettuando perquisizione personale ed elevando sanzione amministrativa ex art.7 co.15 del C.d.S..

Inoltre sono state effettuate ulteriori 6 contestazioni al C.d.S.. Nei pressi del Tribunale, viale I° Maggio, si è proceduto a perquisire ed accompagnare in Questura una persona sprovvista di documento d’identità; mentre in Largo Scopari è stato sanzionato amministrativamente ex art.7 co.15 del C.d.S 1 parcheggiatore abusivo e sono state elevate 12 avvisi di contravvenzione per violazioni al C.d.S..

Tale attività si inquadra in una progettualità di lungo termine, che va via via ad intensificarsi e finalizzata all’aumento della percezione di sicurezza e restituzione del territorio alla cittadinanza.

Foggia, ancora “blitz” contro i parcheggiatori abusivi ultima modifica: 2018-01-24T14:53:24+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This