Edizione n° 5372

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Concessioni balneari in Puglia nella bufera: ecco quanto si paga a Manfredonia

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
24 Marzo 2023
Gargano // Manfredonia //

MANFREDONIA (FOGGIA), 24/03/2023 – (Cesare Bechis bari.corriere.it) In Puglia i canoni di concessione pagati dagli stabilimenti balneari oscillano da poche decine di euro a decine di migliaia.

MANFREDONIA SPIAGGIA, GIUGNO 2017
MANFREDONIA SPIAGGIA, GIUGNO 2017

C’è chi paga 355 euro l’anno, come a Pulsano (Taranto), Brindisi e altri posti, e chi sborsa 57.033 euro a Bari, 37.088 a Manfredonia, a Monopoli c’è chi versa 47.038 e a Gallipoli 31.551 mentre a Ostuni 13.401. Non c’è una zona privilegiata rispetto a un’altra in Puglia, dipende dalla superficie occupata, dalla qualità dei servizi e dalle attrezzature. Le concessioni sono 2200, delle quali 1200 sono ad uso turistico ricreativo (stabilimenti balneari, chioschi, ristoranti, campeggi, alberghi) e vi lavorano 30.000 addetti fra stagionali e a tempo indeterminato.

 

I dati

Secondo i dati ufficiali forniti dal Ministero delle Infrastrutture e consultabili sulla mappa interattiva Flourish, la stragrande maggioranza delle concessioni pugliesi paga canoni tra i mille e i 5000 euro, decine sono a «costo zero» o con «dati non pervenuti», qualche decina supera i diecimila euro. In ogni caso sono unanimemente considerati esigui rispetto ai fatturati delle imprese che si sono opposte anche all’ultimo aumento proposto dal governo. bari.corriere.it

10 commenti su "Concessioni balneari in Puglia nella bufera: ecco quanto si paga a Manfredonia"

  1. Sei grande Meloni fate arricchire sempre di più i richi un ombrellone costava 40 euro al giorno per u mese 500euro e si dice che non speculano fatte le gare

  2. Ma che articolo è ? Dati generici , senza precisione. Per non parlare del titolo , per nulla riferito al contenuto ( “ ecco quanto si paga a Manfredonia” ) . Quindi, quanto si paga?

  3. A Manfredonia si pagherebbero anche 5.000 (cinquemilaeuro) al mese per un ombrellone, perché la gente è ricchissima e c’è una, sacca di elusiobe e evasione fiscali tra le più alte del mondo.

  4. Un rene e un polmone per una sdraio e un ombrellone, ecco quanto si paga.
    Via tutti questi mangiaiorz’ e passiamo alle normative UE, prima che ci sanzionino pesantemente per i nostri soliti ritardi

  5. L’articolista omette di precisare i costi per singolo stabilimento. Quindi, i 37 mila sono riferiti a tutte le spiagge del comprensorio Manfredonia, Siponto e Sciali fino a Zapponeta. Fate voi i conti…

  6. Le spiaggie libere non portano lavoro a nessuno perciò state zitti anzi io eliminerei quelle poche libere rimaste perché ,diventano fatiscenti e ritrovo di zingari e nulla facenti,per io le spiaggie devono essere sotto licenza per la pulizia e l’ordine chi non ha soldi ,come non può comprarsi case auto eccc.non può neanche andare a mare perciò,basta con sto libero gratis e altro aggiorniamoci come gli altri paesi europei si deve pagare tutto anche x andare al bagno

  7. Ma scusate ,prendiamo le spiagge di Manfredonia per esempio questi falliti leoni da tastiera che scrivono sempre contro tutti !!! Voglio sapere da loro ,hanno mai fatto gli imprenditori? Sanno che significa tenere sulle spalle decine di operai? Sanno che significa scaricare decine di migliaia di euro di merce alimentare per poi riuscirla a vendere ? Che vuoi che sappiano!!! Sanno solo giudicare !! Se volete fare imprenditori c’è tutta la fascia di Siponto fino a ippocampo ,le spiagge sono libere, a chi aspettano a chiedere concessioni ?poveretti non valete nulla !!!!!!

  8. @Antonio: allà, a mizze i zambene, adda jí to e pure a mmizze a skumazze ca jessa da inde a fóce. Il discorso è di altro genere, ovvero, basta con i feudi balneari. Che le concessioni vadano all’asta pubblica ogni anno. È incomprensibile che da più di 100 anni si possano tramandare le concessioni dai bisnonni e dagli zii senza prole ai pronipoti di ultimo grafo (Zetóllie-capisce a mme…). Ma quali imprenditori, quelli che lavorano due mesi all’anno e che guadagnano per 12 mesi? E poi, fate i regolari contratti di lavoro con le tariffe imposte e non a forfait o alla mecciúne.

  9. Antonio… tu parli senza sapere…
    Di spiagge da “prendere” non ce ne sono più.
    Il tratto che hai citato è già saturo di concessioni e per il resto è in corso un progetto x la raccolta della poseidonia.
    Quindi… lasciamo fare anche agli altri gli imprenditori e mandiamo a gara le concessioni.

Lascia un commento

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” SIR WINSTON CHURCHILL

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.