Edizione n° 5368

BALLON D'ESSAI

LATINA // Johnson & Johnson investe 580 milioni di euro in Italia
14 Giugno 2024 - ore  17:12

CALEMBOUR

FRANCOFORTE // “Oltre 320 persone da assumere nelle imprese della Bat e altre 1000 su Bari e Foggia”
14 Giugno 2024 - ore  17:21

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Ecco la propensione al tradimento nel 2023, in Lombardia le più infedeli

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
24 Marzo 2023
Attualità // Gargano //

(nota stampa). Il nuovo sondaggio realizzato a marzo 2023 daIncontri-ExtraConiugali.com, il portale più affidabile dove cercare un’avventura in totale discrezione e anonimato, rivela che è la Lombardia —con una propensione a tradire dell’80,5%— la regione italiana dove è più diffuso il fenomeno delle scappatelle extraconiugali.

«La Regione Insubra conquista inoltre un altro primato, quello del più elevato numero di mamme-traditrici: ben 672 mila»commenta Alex Fantini, ideatore diIncontri-ExtraConiugali.com.

E la parola d’ordine è infedeltà anche nel Lazio dove la propensione al tradimento è dell’80% ed in Campania (79,5%), che conquistano anch’esse il podio.

Ma se anche nel Lazio le mamme-traditrici sono numerose (366 mila stima il portaleIncontri-ExtraConiugali.com), in Campania —a parità di numero di abitanti— ce ne sono appena 227 mila. Più numerose sono invece in Emilia-Romagna (270 mila) dove la propensione generale al tradimento è più bassa, al 73%.

TRADIMENTI, PROPENSIONE
TABELLA, GRAFICA.

In quanto a propensione a tradire, il ranking completo stilato dal portale vede la seguente classifica: 1) Lombardia (80,5%); 2) Lazio (80%); 3) Campania (79,5%); 4) Toscana (74%); 5) Emilia-Romagna (73%); 6) Marche (72,5%); 7) Liguria (71%); 8) Veneto (64,5%); 9) Piemonte (63,5%); 10) Abruzzo (63%); 11) Umbria (60,5%); 12) Basilicata (58,5%); 13) Friuli-Venezia Giulia (57%); 14) Calabria (56%); 15) Sicilia (49%); 16) Molise (48%); 17) Sardegna (47%); 18) Puglia (46,5%); 19) Valle d’Aosta (43,5%); e 20) Trentino-Alto Adige (42,5%).

Il sondaggio offre anche una nuova chiave di lettura che stabilisce una correlazione medio-alta tra l’«essere mamma» e la «propensione a tradire». In quanto a madri fedifraghe la graduatoria è infatti la seguente: 1) Lombardia (75%); 2) Lazio (70%); 3) Emilia-Romagna (68%); 4) Toscana (67%); 5) Liguria (64%); 6) Veneto (63%); 7) Piemonte (60%); 8) Friuli-Venezia Giulia (58%); 9) Marche (55%); 10) Umbria (54%); 11) Puglia (46%); 12) Abruzzo (45%); 13) Campania (44%); 14) Valle d’Aosta (40%); 15) Sardegna (39%); 16) Calabria (39%); 17) Basilicata (36%); 18) Molise (35%); 19) Sicilia (32%); e 20) Trentino-Alto Adige (30%).

Quante mamme tradiscono in Italia? La percentuale potrebbe essere elevatissima, oltre la metà. Certo è comunque che tra le fedifraghe il 51% è una donna con prole: la media nazionale è proprio questa.

In che modo il tradimento influisce sulla quotidianità delle madri infedeli? Il 58% delle intervistate da Incontri-ExtraConiugali.com dichiara di avere in più occasioni rimandato attività familiari per potersi invece incontrare con l’amante.

Poi ancora il 55% ammette di avere tardato in una o più occasioni nell’andare a prendere i figli (ad esempio a scuola) ed il 12% sostiene di avere presentato (sotto mentite spoglie) l’amante ai figli.

 

Il 75% delle mamme rivela anche di avere ricevuto in qualche occasione una telefonata da parte dell’amante mentre si trovava in presenza dei figli. «E vi è il 2% delle madri che sono addirittura state “beccate” dai figli in atteggiamenti che avrebbero potuto far sorgere il sospetto di una relazione clandestina» sottolinea Alex Fantini.

 

Per la stragrande maggioranza delle madri la scappatella è solo una valvola di sfogo, indispensabile per salvare un rapporto ormai noioso. «Sul nostro portale questo apparente paradosso diventa realtà, perché offriamo la massima sicurezza di non essere scoperti, contribuendo a salvaguardare le relazioni preesistenti» osserva il fondatore di Incontri-ExtraConiugali.com.

 

Il portale ha infine tracciato una graduatoria del fenomeno delle mamme-traditrici nelle diverse regioni d’Italia, rilevando che la percentuale è più alta al Centro (61,5%) e Nord Italia (57,25%) mentre è più bassa nel Mezzogiorno (38,17%). (nota stampa).

3 commenti su "Ecco la propensione al tradimento nel 2023, in Lombardia le più infedeli"

  1. Avit’ vedé pur’ aqquà à Zambredon’j’ quanti cornuti/cornute e felici stanno in giro 🤘😂🤦‍♂️
    Felici perché i loro partner so’ brev’ ad ammuccé bun’ ì fatt’, sennò tutta la città lo saprebbe in un batter d’occhio, graz’j’ ai zingher’ 🤦‍♂️🤣

  2. Ai miei tempi, quando arrivava il treno da Milano a Genova, lo chiamavamo il treno dei cornuti. Storia vecchia!

Lascia un commento

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” SIR WINSTON CHURCHILL

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.