Foggia
"Non dovuti per i lavori di ristrutturazione"

Giordano. Cavaliere: “Farò di tutto per non far pagare i 2.5 milioni”


Di:

Foggia, 24 aprile 2019. “Se oggi fossi sindaco, avrei fatto di tutto per evitare di far pagare ai cittadini 2,5 milioni di euro non dovuti per i lavori di ristrutturazione del Teatro Umberto Giordano. Se diventassi sindaco, mi opporrò in tutte le sedi giudiziarie per evitare che ciò accada”. E’ la sintesi della conferenza stampa svolta questa mattina dal candidato sindaco Pippo Cavaliere con al centro la lunga ed intricata vicenda dell’appalto che “ha impedito ai foggiani di usufruire del suo storico teatro per quasi 5 anni dopo l’ultimazione di lavori, risolta grazie alla redazione di nuovi progetti, il rilascio di ulteriori autorizzazioni e il sostegno di costi aggiuntivi pur di restituire il Giordano alla Città”.

“Su questo rompicapo mi sono applicato per circa 2 anni, mettendo al servizio dell’Amministrazione comunale anche le mie competenze professionali, cercando e trovando soluzioni che alla fine hanno consentito la riapertura del teatro.

E oggi l’impresa chiede un risarcimento milionario per l’andamento anomalo dei lavori nel periodo 2007-2009; la stessa impresa che non ha ultimato i lavori nei tempi contrattuali; la stessa impresa nei cui confronti il Comune ha agito per ben 3 volte per la risoluzione di altrettanti contratti d’appalto di opere pubbliche comunali.

Il sindaco Landella, che è sempre sfuggito al confronto con me e si è preoccupato solo di tagliare il nastro alla riapertura del teatro, era ed è perfettamente a conoscenza di tutto ciò e non ha adottatto gli atti a tutela del Comune e dei cittadini.

Come avrebbe potuto? Dando credito ed evidenza alle reiterate contestazione mosse nei confronti dell’appaltatore, con assoluta cognizione di causa, da parte del direttore dei lavori e dal collaudatore, così come alle criticità evidenziate sia dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco che dall’Autorità di Vigilanza, ora ANAC, per i ritardi accumulati.

All’ANAC avrebbe potuto rivolgersi l’Amministrazione Landella per avere chiarimenti ed un adeguato supporto tecnico e giuridico utili a confutare talune tesi sostenute dall’appaltatore, a partire dall’asserita inesistenza di subappalti e proseguendo con la dichiarata legittimità delle riserve iscritte tre anni dopo la dichiarata ultimazione dei lavori.

Sempre che tutte le contraddizioni rilevate siano frutto di sciatteria o di altro da chiarire.

Il risultato di questa vicenda – ha concluso il candidato sindaco Pippo Cavaliere – è che il Comune di Foggia ora rischia di dover pagare 2,5 milioni di euro dopo essere stato privato per ben 5 anni del suo prezioso teatro”.

Giordano. Cavaliere: “Farò di tutto per non far pagare i 2.5 milioni” ultima modifica: 2019-04-24T18:45:27+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This