Come è potuto succedere? E ora come se ne esce?

Mafia garganica. Come è cominciata?


Di:

Passo dopo passo. Così è cominciata. Inavvertita all’inizio… E passo dopo passo è la via per uscirne, ed è questo lo slogan che ha accompagnato la marcia per le vie di Mattinata.

Vai in un bar e non puoi fermarti… non sai chi incontri. Ai mieti tempi io (e tanti altri ragazzi) ho imparato a giocare a carte nel bar, si parlava di sport e trovavi persone… emigranti che tornavano… raccontavano e ti insegnavano qualcosa…”

Forse stanno pure nella manifestazione. Questo paese, considerato il numero degli abitanti, sembra avere la più alta densità mafiosa. Come è cominciata? Si dice che sia stata sottovalutata. Ma serve ancora parlarne?”.

Prima c’erano i partiti e si discuteva, Tutto è cominciato quando i partiti, i sindacati… hanno chiuso le sedi. C’era il partito comunista e qui venivano da Manfredonia, da Foggia i dirigenti della federazione, dei sindacati. E si ragionava, si criticava. Ora noi siamo penalizzati a livello elettorale perché i candidati li scelgono a Manfredonia e qui si e no vengono una sola volta a chiedere i voti. Siamo periferia. Sì. La periferia di Manfredonia

E’ cominciata da lontano in tutto il Gargano: io mi ricordo i ragazzi delle scuole medie che scrivevano nei compiti in classe che da grandi volevano costruire l’albergo, fare tanti soldi. Era ed è diffusa questa mentalità. In inverno c’è depressione. L’estate è drogata. Da giugno inizia la febbre, l’euforia. L’abusivismo era ed è accettato, condiviso… Si costruiscono nuovi vani? E non è ricchezza che arriva? Non c’era condanna. I compiti di quei ragazzi avrei voluto conservarli!”

C’è emergenza culturale che è anche emergenza democratica, politica. Il Parco è fermo da tempo, e su di esso sempre tira e molla. I luoghi sono sempre meno frequentati. C’è difficoltà a mettere insieme le persone. Ci sono progetti e finanziamenti sulla dispersione scolastica, la povertà educativa…che hanno bisogno di essere verificati, vederne realmente l’efficacia. Monte S. Angelo e Mattinata, due comuni sciolti per mafia, non è uno scherzo! E non sappiamo il terzo… L’unione dei Comuni? Il Piano sociale di zona ha mostrato che è possibile lavorare insieme… Poi tutto si è fermato. L’unione l’ha fatta la mafia!”

Il cammino è in salita. I giovani non ci sono. Mancano fisicamente. La loro sola presenza fisica modificherebbe tante cose. Vedi stamattina. Ci sono i bambini. Ci sono i genitori. Ma pochi sono i giovani. Indifferenti? Sono in attesa di andare via

Ora c’è solo la parrocchia. Che si muove, aggrega, propone. Io sono ateo, però quando don Luca mi ha detto che dobbiamo fare qualcosa per i ragazzi, ho detto: va bene incontriamoci”.

C’è un momento di silenzio. E si ascolta il vescovo, che dice cose semplici. “Un passo alla volta e non bisogna fermarsi. Per compiere il passaggio dall’io al noi, dal dire mio a dire nostro. Noi e nostro per sconfiggere il grande io che è la mafia, del farmi i fatti miei”. E poi aggiunge: “Dico una cosa che da vescovo non dovrei dire: mi piacciono gli atei. Non gli atei ideologici, quelli che si fanno una nuova fede. No. Gli atei, quelli che mi fanno capire che io non sono Dio, noi non siamo Dio”.

L’ateo a me vicino sorride. Il noi, il nostro sono beni comuni: le relazioni, la legalità, la comunità… beni fragili, che hanno bisogno di cura continua, di cittadini premurosi. Sono come l’aria trasparente, della quale ce ne accorgiamo quando viene a mancare.

Leggo, in questi giorni, un libro di Luigi Totaro. Una storia di passione e disincanto, ed anche storia di un paese. E capisco le occasioni perdute per Mattinata, i cambiamenti possibili, le visioni sfumate, gli entusiasmi spenti.

A cura di Paolo Cascavilla,

fonte futuriparalleli.it

Mafia garganica. Come è cominciata? ultima modifica: 2019-05-24T15:07:01+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • Rino

    Ci sono anche tutti i sogni che abbiamo lasciato … noi, che siamo esiliati al nord.


  • che vor dì


  • Ciccio

    Io vedo bar pizzerie sempre strapiene di gente e soprattutto di ragazzi…. Booo saranno tutti mafiosi?


  • Francesco

    Riflessioni profonde che ognuno di noi dovrebbe far due….

  • Sono via dal 69 da Mattinata, non avrei mai creduto che a Mattinata si sarebbe potuto arrivare a tanto


  • Roberto Odino

    mattinata è in declino totale: politico, sociale, economico. e questo per colpa dei cittadini timorosi, incapaci di reagire a tre famiglie che hanno bullizzato la zona. vergogna


  • Matteo

    Un ateo che ha lavorato a lungo come rappresentante dell’arcidiocesi?
    Mah…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This