Edizione n° 5374

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

POLITICA Sgarbi a Bari: “sciogliere il futuro consiglio comunale sarebbe un grave errore”

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
24 Maggio 2024
Bari // Primo piano //

Le inchieste della magistratura su Bari e la Liguria? Sospetto che siano un riflesso del conflitto tra magistratura e politica degli anni Novanta, che fu un errore. Tuttavia, sono indagini equilibrate.

Lo ha dichiarato a Bari Vittorio Sgarbi, candidato alle elezioni europee per Fratelli d’Italia. “Qui a Bari,” ha spiegato, “le indagini hanno giustamente spinto il sindaco Decaro a opporsi all’ipotesi di scioglimento. Collusione implica un coinvolgimento mentale con la criminalità, che in questo caso non esiste. Potrebbe esserci criminalità in piccoli affari individuali, ma saranno le indagini a stabilirlo. Quanto a Toti, sembra che la sua sia un’indagine politica, forse l’ultimo tentativo della magistratura di reagire alla riforma proposta da Nordio e Meloni.”

Sgarbi ha aggiunto: “Un presidente di Regione può favorire qualcuno senza necessariamente farlo per corruzione, visto che deve concedere autorizzazioni. Se, come ha detto Toti, non c’è nulla di illegittimo, allora il caso è politico. Io fui un forte oppositore di Di Pietro durante Tangentopoli, ma ora penso che sia una coincidenza.”

“Dopo un interrogatorio di otto ore e mezza, o chiarisci o sei colpevole. Se Toti ha chiarito tutto, come credo, non deve dimettersi, deve andare avanti. Che fai? Paralizzi la Regione finché non decidono? È un atto politico grave che va impedito, non per Toti ma per la Liguria. Allo stesso modo, Bari non deve essere sciolta.”

“Con le elezioni imminenti, sciogliere il futuro consiglio comunale sarebbe un grave errore,” ha concluso Sgarbi. “Lasciare la città a un commissario sarebbe gravissimo. La città deve ribellarsi, sia a destra che a sinistra, contro lo scioglimento. Deve essere una questione di lotta politica, non di garantismo, perché è necessario che i colpevoli paghino individualmente per le loro colpe, non l’amministrazione.”

Lo riporta Ansa.

Lascia un commento

Un politico pensa alle prossime elezioni, un uomo di stato alle prossime generazioni. (James Freeman Clarke)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.