Manfredonia

Futuro UE, Bordo: Parlamenti nazionali motori dell’integrazione


Di:

On.Michele Bordo (statoquotidiano - Ph: Benedetto Monaco@)

Dublino – “LA futura Unione economica e monetaria non deve privilegiare solo l’obiettivo della stabilità delle finanze pubbliche, ma soprattutto coordinare le politiche economiche e fiscali nazionali in funzione della crescita e dell’occupazione, prevedendo anche meccanismi di mutualizzazione del debito sovrano”. Lo ha affermato l’on. Michele Bordo, presidente della Commissione Politiche UE della Camera, intervenendo alla riunione della Conferenza degli Organi specializzati in Affari Comunitari (COSAC) in corso di svolgimento a Dublino.

“Occorre dotare le Istituzioni comunitarie di nuovi ed adeguati poteri in materia di politica economica, evitando il ricorso a meccanismi costruiti fuori dal quadro dei Trattati, com’è avvenuto nel caso del Fiscal compact o dei fondi di stabilizzazione dell’area euro.

Abbiamo bisogno di ‘più Europa’ nel settore dell’economia e della finanza, come dell’energia, dei cambiamenti climatici, dei flussi migratori, della lotta al terrorismo e alla criminalità transnazionale e, soprattutto, della politica estera e di sicurezza – ha proseguito Bordo – Obiettivi raggiungibili superando l’insufficienza degli strumenti vigenti, gli egoismi nazionali e le pretese egemoniche di singoli Stati o “direttori”: le ragioni di politica interna a breve termine non possono prevalere sul principio di solidarietà e sugli interessi dell’Unione nel suo complesso, com’è avvenuto persino a fronte del rischio di disgregazione dell’area euro.

Per riavvicinare i cittadini all’Europa, è necessario il maggiore coinvolgimento dei Parlamenti nazionali – ha concluso Bordo – che devono essere posti sempre di più nelle condizioni di contribuire alla definizione delle priorità politiche e strategiche dell’Unione e diventare il motore dell’integrazione e del processo costituente europeo”.

Redazione Stato

Futuro UE, Bordo: Parlamenti nazionali motori dell’integrazione ultima modifica: 2013-06-24T14:45:00+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • il pollo

    Non vi crediamo più!solo chiacchiere


  • miclo

    Ho provato a leggere piu volte la dichiarazione — chissa dove,come sempre prive di contenuti e nel caso specifico credo che manchi un referente oggetto,complimenti a queste parole vuote.


  • nibbio

    ahahahhaha come al solito..il fatto è che noi nn dobbiamo capire, proprio x nn dare adito alla protesta, dobbiamo ricevere e stare zitti, come al solito.


  • Patrizia

    I manfredoniani che ti hanno votato vorrebbero sentirti dire qualche parola in merito all’ospedale… Bordo se ci sei batti un colpo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This