CulturaFoggiaSpettacoliTeatro
Vigiano: “Commissione cultura senza presidente, atto di debolezza non nominarlo”

Foggia. L’estate per chi resta in città: jazz e musica nelle Corti di Capitanata

Un bando regionale di tre anni vinto dal Comune per spettacoli dal vivo


Di:

Foggia. Potrebbero essere ‘I Modà‘ gli ospiti in piazza per il 15 agosto a Foggia, una notizia che non ha ancora l’ufficialità perché si attende la conferenza stampa sulla rassegna estiva del cartellone per annunciarla. L’assessorato alla cultura sarebbe in trattativa con un agente di Foggia che vive a Roma per decidere. Non è nemmeno sicuro che sia proprio il 15 agosto la data stabilita, quest’anno potrebbe essere anticipata. Intanto il Foggia Estate con le sue molteplici tappe (musica, lettura, teatro, giochi in piazza) è cominciato nello show ‘Di Piazza in Piazza’, e continuerà fino a settembre con gli appuntamenti già collaudati nel corso degli anni.

Per il Concerto della pace – che ricorda i bombardamenti anglo-americani su Foggia-  dopo Piovani e Toquinho, il 22 luglio arriverà Ornella Vanoni.

Ci sarà, come sempre, dopo il jazz in inverno, quello estivo in piazza Cesare Battisti. Quasi 500 posti a sedere, tutti occupati negli anni passati e gente in piedi, per seguire  Suzanne Vega e Stanley Clarke, dagli Stati Uniti a Foggia con musica e parole. Il primo è un bassista, la seconda una cantautrice.

Un bando regionale, vinto lo scorso dicembre dal Comune di 365mila euro, denominato ‘Spettacoli e musica dal vivo’, si articolerà in un piano triennale di eventi con una serie di associazioni, quelle che si esibiranno nel chiostro di Santa Chiara o in piazza (Suoni del Sud, Orchestra del Conservatorio, Amici della Musica) o animeranno le letture con Ubik e Rio Bo, le librerie per adulti e bambini.

Riprende la serie di eventi ‘Non soli ma ben accompagnati’ che l’anno scorso attirò un pubblico trasversale – anche quello non appassionato di jazz ma legato ad una tradizione di musica italiana- con serate dedicate a Mina, Luigi Tenco, Franco Califano. Tra prosa e note, si potrà assistere ad uno spettacolo tratto dal ‘Don Giovanni’, uno dedicato a Giorgio Gaber, un altro a Padre Pio. Tra i Protagonisti ed animatori delle serate, il gruppo ‘Luce in scena’.

La commissione cultura

La delibera per il cartellone è di 86mila euro, 10mila euro in meno dell’anno scorso. Antonio Vigiano era l’anno scorso il presidente della commissione cultura, prima che si dimettesse dal suo incarico per polemica con il sindaco. Rappresentava ancora la lista civica in cui era stato eletto, prima di passare alla Lega, quando, per una questione di assessorato promesso e non concesso, lasciò l’incarico: “Non ci siamo interfacciati con l’assessorato alla cultura di Anna Paola Giuliani. Prima in commissione c’era un fitto dialogo con lei, ogni volta che veniva convocata dai consiglieri, si è sempre presentata. Oggi questa commissione non ha più il presidente, ed è un segno di debolezza che la maggioranza non sia riuscita a nominarlo, imbalsamando la sua attività. Dunque su questo cartellone estivo, di cui non so niente, la commissione non ha inciso. Loro hanno tentato più volte di nominare un presidente ma la seduta è andata deserta”. La conferenza stampa di presentazione della rassegna fino a settembre è prevista nei prossimi giorni.

A cura di Paola Lucino,

Foggia 24 giugno 2018

Foggia. L’estate per chi resta in città: jazz e musica nelle Corti di Capitanata ultima modifica: 2018-06-24T15:17:24+00:00 da Paola Lucino



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This