BAT
M5S: “Garantire il diritto alla salute per troppo tempo negato ai cittadini”

Bari, conclusione indagini palazzina via Archimede


Di:

“Ringraziamo la Procura di Bari per il lavoro fatto. Finalmente giungono le prime risposte ai cittadini che da tempo vogliono sapere la verità sulla palazzina di via Archimede 16 e a cui il M5S ha dato voce dopo anni di silenzi”. Così i consiglieri del M5S Antonella Laricchia e Antonio Trevisi in seguito alla conclusione delle indagini della Procura di Bari sull’alta concentrazione di tumori nella palazzina di via Archimede 16, che hanno portato a 21 decessi.

“Siamo vicini a tutti loro – proseguono i pentastellati – e continueremo a chiedere sia fatto il possibile per procedere agli interventi che riteniamo necessari dopo aver letto quanto scritto nella consulenza tecnica chiesta dalla Procura di Bari secondo cui “è stata identificata un’ulteriore minaccia per la salute dei condomini rappresentata dalla presenza di muffa, specie sul lato nord. Tale presenza costituisce una lesione del diritto alla salute dei residenti paragonabile a quella delle neoplasie e meritevole di intervento immediato”. Per questo depositeremo la richiesta di un’audizione urgente dell’Arca Puglia, proprietaria della palazzina, per sapere quali siano i tempi per predisporre le operazioni necessarie alla rimozione di questa muffa. Chiederemo anche l’audizione della Asl di Bari per conoscere i risultati dell’indagine epidemiologica dei palazzi vicini, che avevamo richiesto durante la precedente audizione in Commissione Ambiente.

Ci interfacceremo al più presto con gli uffici regionali competenti per verificare in quali forme la Regione Puglia possa mettersi al fianco dei cittadini che hanno fatto sapere di voler proseguire la loro battaglia. A loro per troppo tempo è stato negato il diritto alla salute e ora tutte le istituzioni hanno il dovere di prestargli la massima attenzione. Noi vigileremo affinché sia davvero così”.

Bari, conclusione indagini palazzina via Archimede ultima modifica: 2018-11-24T10:58:48+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This