Edizione n° 5378

BALLON D'ESSAI

PRIMA DONNA // Lidya Colangelo: “Grazie San Severo, sono grata a tutti voi”
25 Giugno 2024 - ore  17:54

CALEMBOUR

FRODE // Cpr Milano: chiesto il processo per 2 persone e una società
25 Giugno 2024 - ore  17:18

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

“Io sono Partita Iva”: il sogno sta per ricominciare, tornano le luminarie di Natale

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
24 Novembre 2022
Manfredonia //

(nota stampa) L’associazione Io Sono Partita Iva, grazie alla solidarietà di tantissime persone, manifestata attraverso numerosissimi messaggi, comunica che IL SOGNO STA PER RICOMINCIARE…Pronto ad illuminare e riscaldare i cuori di grandi e piccini.

Grazie! Con la vostra vicinanza ci avete fatto pervenire un importante messaggio “NOI TUTTI NON SIAMO MAI SOLI”. Ma un caloroso grazie non basta, quindi vi aspettiamo il 25 Novembre per riaccendere insieme la nostra città di luci e colori generando magia negli occhi di chi, come noi, desidera sognare!!! Da Domenica 27 Novembre, come ogni Domenica, lungo Corso Manfredi, torna l’incantevole parata ricca di luminosi carri e costumi capaci di trasportare tutti in un mondo fiabesco.
Fino all’ 8 Gennaio 2023, Luci del Golfo 2022 non finirà di stupirvi con le scintillanti luminarie in Piazzale Maestri D’Ascia, dove navigherete nell’immaginazione e renderete tutto più speciale attraverso i vostri scatti più belli e per i più audaci vi aspetta una romantica ruota panoramica in Largo Baselice, che vi farà toccare il cielo con un dito
…E non finisce qui!!!
Un gruppo di simpatici elfi vi aspetta in Piazza Papa Giovanni XXIII, per mostrarvi l’affascinante casa di Babbo Natale. Da dove inviare tante letterine con i vostri desideri e,, magari riuscire a trovare dentro quel sacco qualche seme di quella cosa rarissima che nessuno trova più …chiamata felicità e se poi avanza posto anche tanta forza per CREDERE ancora!!!

Non è stato semplice andare avanti e non deludere le aspettative di una comunità e, in special modo, dei bambini. Abbiamo messo da parte la delusione per le ingiustizie ricevute e qualche commento sarcastico da parte di chi agisce solo per distruggere e mai per costruire.

Ma alla fine siamo qua, ritenendo che il bene della città e l’immagine che ne darà ai visitatori che saranno i benvenuti fosse l’obiettivo primario da raggiungere.
NOI CI CREDIAMO… in fondo a Natale tutti i sogni possono diventare realtà, è il momento in cui le contrapposizioni vanno eliminate e, perciò vi rinnoviamo il nostro ringraziamento!!!
Buone feste a tutti.

20 commenti su "“Io sono Partita Iva”: il sogno sta per ricominciare, tornano le luminarie di Natale"

  1. Alla faccia dei falchi che hanno remato contro. Bravi “io sono partita iva” per non aver mollato. Avete colto appieno lo spirito Natalizio, non vi siete fatti sopraffare dai pochi invidiosi e oserei dire in malafede. Come dicevo in altre occasioni in questi casi bisogna remare tutti nella stessa direzione. Buona pace a tutti. Questo è un bene per tutta la comunità,
    a prescindere.

  2. tanto la gente dirà sempre cattiverie andate avanti non sentite le chiacchiere dei tirapiedi tanto inegativi vi andranno sempre contro buon natale a tutttttti

  3. L’ennesima pagliacciata e calata di braghe da parte di questa amministrazione
    Spero che l’antimafia si sbrighi a fare chiarezza su questa situazione grottesca, un’intera città alla mercé di persone “discutibili” travestiti da benefattori.
    La situazione è davvero diventata “pesante”.

  4. La famosa conferenza stampa in cui in base alle dichiarazioni di Partita Iva qualcuno doveva cambiare residenza dove è finita?sit na mass d leng bianc

  5. Evvivaaaaa!
    Super Gianni ha raggiunto il “compromesso storico” sottobanco per questa situazione “Pesante”! 🤣🤦‍♂️

    “Felicità!
    Accendiam le lucine “Pesantine”,
    La felicità!
    Gli abusivi son spariti, è finita,
    La felicità!
    Gli Zambredoniani in piazza fanno festa,
    Felicità!
    Felicità!
    Felicità!

    Senti nell’aria c’è già
    Super Gianni che grida di felicità
    La “Pesantezza” se ne va, ma non dalla cittààààààà!”
    🤦‍♂️😂

  6. Pensionato,se mettiamo UN EURO ciascuno,sono 60.000 euro: RIUSCIAMO A PAGARE UN MESE DI LUMINARIE? Ma finitela di fare sempre polemiche inutili e godetevi la vita e il natale!!!

  7. È bello quando prevale il buon senso.
    Sinceramente, è stata una brutta pagina per chi ha letto stato quotidiano.
    Ora è giusto che, anche l’amministrazione comunale dia una mano a questi signori di buona volontà, come quelli di io sono partita iva, nell’incrementare l’illuminazione, inserendo altri simpatici protagonisti di cartoni animati, più che altro per i tanti bambini che amano questi eventi.
    Ricordiamoci tutti che un po’ di gioia, in questi tempi travagliati, fa sempre bene.
    È vero che, ci sono tanti problemi a Manfredonia, ma lasciamo gioire le tante persone che per solo un’attimo, le possono dimenticare. Buona vita a tutti.

  8. Bella notizia, sperando che vengano i turisti. I pochi risparmi che avevo li ho spesi a Foggia per he ho trovato gli sconti. Niente pizzerie e ristoranti perché mi devo pagare le bollette. In uno anno tra, spesa alimentare e bollette ci ho rimesso tantissimi soldi lo stato mi da le caramelle a fronte di un inflazione reale del 13% e bollette triplicate.. alle partite Iva flat tax demenziale che non servirà a nulla se non danno i soldi ai cittadini per acquistare beni alimentari, vestiario, divertimento.

  9. Prefetto di Foggia, butta un occhio su Manfredonia, vedrai che ci esce un altro bello scioglimento del Comune.
    Certo, un altro scioglimento sarebbe per Manfredonia un “pesante” macigno.
    Chissà cosa penserebbe “Re Manfedi”

  10. Ok quindi la colpa è di noi cittadini e non delle autorizzazioni mancanti….secondo me chi da la colpa a noi che esprimiamo opinioni o è parente a qualcuno o davvero non riesce a comprendere cosa vuol dire autorizzazioni mancanti(perché in questo paese siete così abituati all abusivismo che è normalità)….basta dare la colpa ai cittadini le autorizzazioni certamente non vengono rilasciate dalla popolazione.PS BEN VENGANO LE LUMINARIE AUTORIZZATE

  11. Per LS
    Questo è quello che hanno fatto credere, e… visto il livello culturale del popolo sipontino, ti assicuro che ci sono anche riusciti.
    Giocano sull’ignoranza della cittadinanza, dove trovano sempre terreno fertile.
    Non hanno ancora capito che tutti noi eravamo favorevoli alle luminarie, ma con le dovute autorizzazioni e con un pò di chiarezza su chi pagherà il consumo elettrico.
    Ma per loro, chiedere ciò, è un affronto “PESANTE”.

  12. Allora se vuoi siete onesti ,dovete mettere l’elenco di tutti i negozi che hanno messo i soldi, e quando hanno messo ? Poi ancora le spese di corrente ,il suolo publico ,eccc …solo così possiamo dire che avete fatto qualcosa di onesto ..!!!!!!!!perché da domani, questo può essere un cattivo esempio per tutti !!!!!! Per caso l’anno scorso sulla festa della madonna di Siponto avete dato conto a qualcuno ?sai quanta gente ha messo soldi, e mai nessuno ha dimostrato i conti …..vi posso garantire che vi sono commercianti che nemmeno la ricevuta ha avuto ,e ha paura di dire !!! E comunque solo a Manfredonia il comune forse è protetto da qualche potere grande??? Bordo solo tu puoi fare uscire il responsabile fuori e vedere chi sta dietro che protegge questa incompetente amministrazione !!!!! Deve essere qualcuno potente !!!!!!!!!!

  13. @Nicola Zitara
    🖐

    Un’altra cosa… dov’è la sede legale di “io sono partita iva”?
    Alcune fonti mi riferiscono che sia al LUC “Peppino Impastato”.
    Se così fosse, sarebbe una ulteriore conferma che utilizzano beni pubblici senza nessuna autorizzazione.

  14. @Il vero carnevale è la nostra amministrazione:

    Figur’t’, già di laboratorio. Era nato con le migliori intenzioni quel posto e l’hanno ormai devastato e insudiciato, come ogni altra cosa in ‘sta città

Lascia un commento

In ogni paese c’è una orrenda casa moderna. L’ha progettata un geometra, figlio del sindaco. (Dino Risi)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.