Cronaca

Borgo Arpinova, entro gennaio i 33 container: spesa 300mila euro


Di:

BorgoArpinova (foto Piero Ferrante/L'Attacco)

BorgoArpinova (foto Piero Ferrante/L'Attacco)

Foggia – SARANNO installati entro la fine di gennaio i 33 container che l’Amministrazione comunale ha acquistato per completare l’allestimento del campo di accoglienza riservato alla comunità Rom, situato a borgo Arpinova. Lo hanno annunciato, questa mattina, il sindaco, Gianni Mongelli, e l’assessore alle Politiche sociali e della Famiglia, Pasquale Pellegrino, durante la visita alla comunità, culminata nel dono di panettoni e spumanti. La messa in opera dei container determinerà l’abbattimento delle baracche e lo sgombero delle roulotte oggi occupate; al pari della rimozione dei bagni e dei lavatoi comuni, giacché i prefabbricati sono dotati di servizi privati. Quest’ultima tranche di intervento costerà all’incirca 300.000 euro. “Pur tra mille difficoltà, e grazie alla collaborazione di quanti operano anche volontariamente in questo settore, riusciremo ad offrire un’accoglienza dignitosa ai componenti della comunità Rom – commenta Pellegrino – dalla quale ci aspettiamo sempre maggiore rispetto e attenzione alle regole di buona convivenza”. “Oggi abbiamo voluto testimoniare la solidarietà e l’amicizia dell’intera comunità foggiana – afferma il sindaco, Gianni Mongelli – con l’intento di promuovere l’integrazione piena ed effettiva tra gente che di diverso ha solo l’origine, e talvolta neanche quella”. Si ricorda che, lo scorso 21 dicembre 2009, un lavoratore ivoriano è deceduto all’interno di un casolare abbandonato nelle campagne di Foggia, in località di Borgo Arpinova, molto probabilmente a causa del forte freddo e delle esalazioni di un improvvisato braciere. “Ci opponiamo alla logica per cui queste morti così atroci e assurde trovino spazio in una breve di cronaca e finiscano nel dimenticatoio in fretta”, commentano i segretari generali Giuseppe De Leonardis e Daniele Calamita. “E’ la coscienza di un’intera collettività che è chiamata in causa, e non possiamo far finta di nulla. I lavoratori migranti non possono trovare titoli a sei colonne sui giornali e spazio nei tg televisivi solo quando sono autori di qualche reato. Questi sono i frutti avvelenati di una campagna che da anni le destre hanno costruito sulla paura del diverso, per distrarre da priorità che chiamano in causa precise responsabilità del Governo, incapace di dare risposte concrete alla crisi che colpisce le famiglie italiane, soprattutto nel Sud Italia”, questo il commento dei sindacati della Capitanata.

Borgo Arpinova, entro gennaio i 33 container: spesa 300mila euro ultima modifica: 2009-12-24T13:51:09+00:00 da Girolamo Romussi



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This