Cronaca

Margherita di Savoia, acque inquinate nei campi: sequestri del Corpo Forestale


Di:

ForestaleBari (immagine d'archivio)

ForestaleBari (immagine d'archivio)

Margherita di Savoia – GLI uomini del posto Fisso Forestale di Margherita di Savoia in località “La Chiavicella”, agro di Trinitapoli,  hanno sequestrato due vasche che contenevano delle acque reflue, la conduttura di convogliamento delle stesse e l’impianto di irrigazione. L’operazione è stata eseguita dopo aver analizzato i risultati delle analisi sui campioni delle acque reflue convalidati dai laboratori del Dipartimento di Foggia dell’ARPA Puglia nei quali è stata riscontrata la presenza di “coliformi fecali” nella misura 20 volte superiore ai limiti previsti dalla legge. Le acque meteoriche e di dilavamento provenienti dal piazzale aziendale erano utilizzate per l’irrigazione di circa 5 ettari di terreno dove erano coltivate rape e finocchi. Denunciato l’amministratore delegato della società di Trinitapoli che gestisce l’impianto ed è anche proprietaria del suolo. Il Corpo forestale è impegnato ad eliminare ad eliminare tutte quelle azioni che possano pregiudicare la salute dell’uomo e deturpare gli ecosistemi acquatici e terrestri.

Margherita di Savoia, acque inquinate nei campi: sequestri del Corpo Forestale ultima modifica: 2009-12-24T15:46:24+00:00 da Girolamo Romussi



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This