Edizione n° 5378

BALLON D'ESSAI

PRIMA DONNA // Lidya Colangelo: “Grazie San Severo, sono grata a tutti voi”
25 Giugno 2024 - ore  17:54

CALEMBOUR

FRODE // Cpr Milano: chiesto il processo per 2 persone e una società
25 Giugno 2024 - ore  17:18

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Donna uccisa con 36 coltellate: a giudizio il vicino di casa del Foggiano

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
25 Febbraio 2023
Cronaca // Foggia //

UDINE, 25/02/2023 – (ilgazzettino.it) È stato rinviato a giudizio un 41enne accusato di omicidio volontario in relazione all’accoltellamento della vicina di casa Lauretta Toffoli, avvenuto nella notte tra il 6 e il 7 maggio 2022, nell’appartamento della donna in via della Valle a Udine.

 

E ora si aprirà il prossimo 27 aprile la fase dibattimentale del processo, senza alcun rito abbreviato. Lo ha deciso ieri mattina il giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Udine, Mariarosa Persico, nel corso dell’udienza preliminare in riferimento al procedimento a carico dell’uomo, originario di San Severo di Foggia ma residente in città, accusato di omicidio volontario nei confronti della donna di 74 anni. Accolta quindi la richiesta del sostituto procuratore titolare dell’inchiesta Claudia Finocchiaro, così come quelle degli avvocati delle parti civili.

PARTI CIVILI
«Siamo soddisfatti perché era l’unico epilogo possibile per questa udienza ha affermato al termine l’avvocato Paola Cannata, legale delle parti civili – non poteva andare diversamente, le richieste della difesa erano inaccoglibili sia dal punto del diritto, sia nel merito; per questo ci siamo associati sia io sia il collega Lorenzo Reyes alle richieste della Pm». In aula l’uomo, detenuto al carcere di Belluno, non era presente, al contrario dei familiari della Toffoli, che hanno accolto positivamente la decisione del giudice. ilgazzettino.it

Lascia un commento

In ogni paese c’è una orrenda casa moderna. L’ha progettata un geometra, figlio del sindaco. (Dino Risi)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.