Edizione n° 5312
/ Edizione n° 5312

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Il Foggia è in bambola: il Monterosi espugna lo Zac (1-2)

AUTORE:
Antonio Monaco
PUBBLICATO IL:
25 Marzo 2023
Foggia // Sport //

FOGGIA, 25/03/2023 – Un Foggia irriconoscibile, involuto e senza idee subisce un’inopinata sconfitta con il Monterosi Tuscia per 1-2, che nella 34°giornata del campionato di calcio di Serie C, girone C, espugna lo Zaccheria meritatamente, al termine di una prestazione incolore dei rossoneri.

Foto: Enzo Maizzi

Reduce dalla scoppola nel derby di Cerignola e dallo scivolamento in quinta posizione, i rossoneri giungono all’appuntamento con le defezioni di Costa (influenza), con Leo e Vacca squalificati e Di Pasquale in non perfette condizioni fisiche. Mister Somma opta per una difesa inedita con dentro dal primo minuto Rutjens, Kontek e Markic. Iacoponi preferito a Peralta dietro ad Ogunseye. Il Monterosi, senza vittorie da 5 turni, arriva in Capitanata con l’assillo di allontanarsi dalle zone calde della classifica. Mister Menichini manda subito dentro, gli ex Foggia, Vitali e Tonin alle spalle di Costantino.

 

Le fiammate iniziali sono di marca ospite. Al 2′  Kontek è attento in chiusura su Costantino, su lancio di Mbende. Lo stesso attaccante al 3′ tira, palla respinta da Thiam. Il Monterosi è più propositivo e passa in vantaggio al 11′. Ingenuità della retroguardia in disimpegno, cross basso di Vitali per Costantino che deposita facilmente in rete. Foggia in bambola schiacciata dai laziali nella prima fase di frazione.Verde protesta per un presunto  contatto, l’arbitro sorvola. Al 16′ Markic è provvidenziale sul tentativo di Costantino, che poi si ripete a giro dai 20 metri, Thiam è attento. I rossoneri paiono timidi e privi di reazione e i biancorossi prevalgono in tutti i duelli. Il primo timido tentativo dei locali arriva al 23′.

Foto: Enzo Maizzi

Ci prova Di Noia, dal limite, conclusione debole che non impensierisce Forte. I padroni di casa sono privi di mordente e non si rendono mai davvero veramente pericolosi. Il bomber, ex Bari, Costantino, si vede deviare in corner, il suo destro al 30′. Al 32′, traversone di Di Noia per Iacoponi, colpo di testa, che Forte blocca tra le mani. Al 38′, Petermann gira per Garattoni, cross sul quale Ogunseye non ci arriva, palla che giunge a Iacoponi che non si coordina al meglio. Il Monterosi controlla senza patemi e chiude meritamente in vantaggio il primo tempo sul punteggio di 0-1, con sonori fischi dagli spalti dello Zac.

L’ unico volto nuovo ad inizio ripresa è nelle file della formazione di Menichini. Dentro Bittante per Verde. Stessi undici per i satanelli. Pronti-via e gli ospiti raddoppiano. È proprio Vitali che dopo pochi secondi, insacca su suggerimento di Di Renzo. L’ex rossonero non esulta. Somma si decide a cambiare inserendo Bjarkason e Peralta, vanno fuori Frigerio e Rutjens. Al 54′ imbucata di Ogunseye per Garattoni, buona uscita di Forte che sventa. L’estremo difensore del Monterosi è bravo a salvare sul tiro-cross di Di Noia, al 58′. Petermann ci prova con il mancino dalla distanza, al 65′, alto sulla traversa.Markic, con uno svarione al 73′, permette la ripartenza del Monterosi con Di Paolantonio, Thiam c’è. Il Foggia è totalmente innocuo.

Foto: Enzo Maizzi

Tentativo a giro di Petermann, al 83′, che termina di poco sul fondo. Il cronometro scorre via fino al 95′, sin quando Beretta mette al referto il suo nome nel tabellino marcatori. Traversone dalla sinistra, stacco di Ogunseye che si stampa sulla traversa, sulla ribattuta Beretta è lesto a mettere dentro il pallone dell’1-2. C’è tempo solo per il rosso diretto di Di Noia e per il triplice fischio. Il Monterosi resta un tabù e vince per la prima volta nella sua storia contro il Foggia. I rossoneri, alla seconda sconfitta consecutiva, scivolano in sesta posizione e rischiano di rovinare seriamente quanto di buono è stato fatto nel recente passato.

Foto: Enzo Maizzi

Tabellini

Foggia: Thiam, Garattoni, Rizzo, Kontek, Ogunseye, Petermann, Frigerio (51′ Peralta), Di Noia,Markic, Iacoponi (63′ Beretta), Rutjens (51’Bjarkason). All.Somma

Monterosi: Forte, Costantino, Verde (46′ Bittante), Giordani, Parlati, Piroli (64′ Tartaglia), Lipani, Mbende(76’Tolomello), Vitali, Tonin (69′ Di Paolantonio), De Renzo. All. Menichini

Reti: 11′ Costantino, 46′ Vitali, 95′ Beretta

Ammoniti: Verde, Petermann, Rutjens, Tartaglia, Giordani, Forte

Espulso: Di Noia

Arbitro: sig. F. D’ Eusanio (Faenza)

Assistenti: sigg. F. Giorgi (Legnano)/ V. Consonni (Treviglio).

Lascia un commento

“I coraggiosi agiscono, i pavidi desistono.” Luigi Giuseppe Bruno D'Isa

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.