Edizione n° 5307
/ Edizione n° 5307

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

COMMISSIONE Verifiche su “infiltrazioni mafiose”. Si è insediata la Commissione di accesso nel Comune di Bari

E' arrivata questa mattina al Comune di Bari la commissione di accesso nominata dal Viminale

LEGGI ANCHE //  Decaro smentisce Emiliano: ‘Non ricorda, mai stato a casa della sorella del boss’
AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
25 Marzo 2024
Politica // Politica Regionale //

Bari. E’ arrivata questa mattina al Comune di Bari la commissione di accesso nominata dal Viminale che dovrà valutare eventuali infiltrazioni mafiose all’interno dell’amministrazione.

POTREBBE INTERESSARTI // Decaro precisa: “Emiliano non ricorda, mai stato a casa sorella del boss”

La commissione è composta da Claudio Sammartino, prefetto in quiescenza; Antonio Giannelli, viceprefetto; Pio Giuseppe Stola, maggiore dello Scico della Guardia di finanza.

Decaro smentisce Emiliano: ‘Non ricorda, mai stato a casa della sorella del boss’

Riguardo a quell’episodio avvenuto quasi vent’anni fa, il sindaco di Bari, Antonio Decaro, dichiara che Michele Emiliano non ricorda bene i dettagli. Tuttavia, conferma che Emiliano gli fornì tutto il suo sostegno durante le proteste di parte del quartiere quando iniziarono a chiudere Bari Vecchia al traffico automobilistico. Decaro smentisce categoricamente di essere mai stato nella casa di nessuna sorella del boss Capriati.

POTREBBE INTERESSARTI // Bari, spunta una foto di Decaro una delle sorelle del boss Capriati: “Smentisce il sindaco”

Decaro offre un contesto alla situazione, risalente al periodo in cui Emiliano era sindaco di Bari e Decaro era assessore al Traffico. Descrive il clima ostile del quartiere abituato al parcheggio selvaggio e illegale, sottolineando le reazioni contrastanti di fronte ai cambiamenti proposti.

Inoltre, Decaro riporta un incontro con alcuni residenti scettici sulle nuove regole mentre si dirigevano verso la Cattedrale. Qui, Emiliano intervenne a difenderlo, spiegando che stava lavorando per la sicurezza dei bambini del quartiere.

Decaro conclude raccontando di un’ulteriore disputa con una signora, avvenuta molto tempo dopo la chiusura al traffico, riguardo all’installazione di fioriere che impedivano il passaggio delle auto.

Riccardo De Corato di Fratelli d’Italia critica il mancato commento da parte del Partito Democratico e di altre forze politiche sulle dichiarazioni del governatore della Puglia.

Il ministro Roberto Calderoli esprime preoccupazione per le parole di Emiliano, sottolineando l’importanza di non trattare con la mafia.

Il caso continua a suscitare dibattito e interesse, con migliaia di persone che si sono radunate in piazza a Bari in segno di solidarietà a Decaro, il sindaco coinvolto nella vicenda.

Lo riporta Ansa.

Lascia un commento

“L’intelligenza è la capacità di adattarsi al cambiamento.” Stephen Hawking

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.