SportStato prima
"È impossibile esprimere in poche parole tutto quello che questi colori hanno rappresentato"

“Con il Genoa la mia ultima gara con la maglia della Roma”

"Da lunedì sono pronto a ripartire. Sono pronto per una nuova sfida"


Di:

Roma. ”Roma-Genoa, domenica 28 maggio 2017, l’ultima volta in cui potrò indossare la maglia della Roma. È impossibile esprimere in poche parole tutto quello che questi colori hanno rappresentato, rappresentano e rappresenteranno per me. Sempre. Sento solo che il mio amore per il calcio non passa: è una passione, la mia passione. È talmente profonda che non posso pensare di smettere di alimentarla. Mai. Da lunedì sono pronto a ripartire. Sono pronto per una nuova sfida”.

Così Francesco Totti in un messaggio sul suo profilo Facebook.

(wikipedia). Francesco Totti (Roma, 27 settembre 1976) è un calciatore italiano, centrocampista o attaccante della Roma, della quale è capitano. Soprannominato Er Pupone, fra il 1998 e il 2006 ha vestito la maglia della Nazionale italiana, con la quale è diventato Campione del mondo nel 2006.

Considerato uno dei migliori giocatori nella storia del calcio italiano, nel corso della sua carriera professionistica ha sempre militato nella Roma, squadra della quale è capitano dal 1998. Per la squadra della Capitale è il miglior realizzatore di tutti i tempi e il calciatore con più presenze, sia per quanto riguarda il campionato (618, terzo in assoluto, dopo Paolo Maldini e Gianluigi Buffon) sia per le coppe europee (103, di cui 57 in Champions League, della quale è il marcatore più anziano, avendo realizzato una rete a 38 anni e 59 giorni).

È al secondo posto della classifica dei marcatori della Serie A, ed è uno degli 8 calciatori italiani ad aver realizzato almeno 300 reti a livello professionistico (gli altri sono Silvio Piola, Alessandro Del Piero, Giuseppe Meazza, Luca Toni, Roberto Baggio, Filippo Inzaghi e Antonio Di Natale oltre all’oriundo José Altafini); sempre tra i professionisti, è il giocatore italiano che ha segnato più gol con la stessa squadra (307 con la maglia della Roma), precedendo Del Piero (290 reti con la Juventus) e Meazza (284 reti con l’Ambrosiana-Inter).

È stato premiato per 5 volte (record assoluto) come migliore calciatore italiano agli Oscar del calcio AIC; al suo attivo anche due premi come miglior calciatore assoluto. Nel 2004 è stato incluso nella FIFA 100, lista dei 125 più grandi giocatori viventi selezionata da Pelé e dalla FIFA in occasione delle celebrazioni per il centenario della federazione. Nel 2010 ha inoltre vinto l’ottava edizione del Golden Foot. Nel 2012, in una ricerca della IFFHS, Totti è risultato il calciatore più popolare d’Europa, piazzandosi davanti ad Alessandro Del Piero e Cristiano Ronaldo.

video


“Con il Genoa la mia ultima gara con la maglia della Roma” ultima modifica: 2017-05-25T14:07:28+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • Max

    Grazie Campione!


  • Redazione

    AGI PRESENTA

    “ FRANCESCO TOTTI: TUTTA LA VITA”

    Roma, 25 maggio 2017 – AGI presenta “FRANCESCO TOTTI: TUTTA LA VITA”, un romanzo popolare sul Capitano della Roma, in edicola con Il Messaggero da venerdì 26 maggio. Duecento pagine realizzate in 48 ore, con un miracoloso passaparola telefonico fra i suoi amici e ammiratori, per raccontare il tributo di un popolo al suo Capitano e un quarto di secolo di emozioni: la biografia più completa al mondo a firma di Giorgio Dell’Arti; le 5 prime pagine storiche del Messaggero; le volte in cui ha fatto notizia; le foto più suggestive; e, soprattutto, oltre 50 “lettere d’amore” – attori, registi, cantanti, colleghi e rivali, politici, compositori, presentatori, giornalisti, campioni dello sport, allenatori e manager e chi più ne ha più ne metta – per dirgli “Grazie Francesco”.
    Grazie perché, come ricorda l’ideatore del progetto, Riccardo Luna: “ci siamo stati tutti in qualche modo in questi 25 anni di Francesco Totti. Totti ha fatto la storia, non solo quella del calcio, ma quella di almeno tre generazioni. Negli anni 90 c’erano trentenni che lo hanno scoperto allo stadio e che oggi viaggiano verso i 60, mentre i loro figli sono diventati a loro volta padri di altri bambini che la domenica si mettono la maglietta del Capitano col numero 10 e si sentono supereroi”. Francesco Costa ci porta indietro nel tempo fino al 1993, quando Totti esordisce in serie A. In questi anni il mondo è cambiato per tutti, tranne per il Capitano. Berlusconi non era in politica, c’era la Lira, non c’era l’Unione Europea e nemmeno il web, Salvini faceva il concorrente ai Quiz in TV e Renzi neanche quello.
    Il libro svela i retroscena di tanti momenti della vita di Francesco, bandiera e “core de sta città” salutato dai 5 sindaci – da Rutelli alla Raggi passando per Veltroni, Alemanno e Marino – di tutte le fedi calcistiche e forze politiche che hanno attraversato la sua carriera – e ha la pretesa di riscrivere anche qualche pezzo della Storia. Perché finalmente Mimmo Ferretti ci racconta come è nato il soprannome “Pupone” (e pensare che è tutta colpa di un altro simbolo di Roma, Alberto Sordi); Demetrio Albertini confessa che il ragazzino che si è presentato con la “posata di famiglia” a calciare il rigore decisivo all’arena di Amsterdam aveva già annunciato la pazza idea nel pullman che portava l’Italia allo stadio; Giovanni Malagó reclama il Pallone d’Oro alla carriera; Pier Paolo Mariani ci fa scoppiare il cuore in gola ripercorrendo le due volte che gli ha allungato la carriera, le viti e la placca che ancora si porta dentro, e ci intenerisce con la lettera di ringraziamento della mamma custodita come ricordo più prezioso. E ancora tantissimi aneddoti, Jovanotti disperso a Tabriz, nel nord dell’Iran, accolto nell’unica stanza di una famiglia dove troneggia al muro un’immagine del califfo Ali, sacro agli Sciiti, circondato da ben 4 poster di Totti, vero “moltiplicatore di gioia”.
    E poi ancora tutte le emozioni di: Claudio Amendola; Ileana Argentin; Lino Banfi; Luca Barbarossa; Maurizio Battista; Mauro Berruto; Fabio Capello; Cristiana Capotondi; Massimo Caputi; Serse Cosmi; Francesco Costa; Maurizio Costanzo; Carlo Cracco; Alessandro D’Alatri; Alessandro Del Piero; Roberto Donadoni; Chiara Gamberale; Fabio Fazio; Lando Fiorini; Giovanni Floris; Alessandro Gassman; Massimo Ghini; Massimo Giletti; Antonio Giuliani; Marco Liorni; Paolo Liguori; Ottavio Mancuso; Carlo Mazzone; Ennio Morricone; Pippo Baudo; Roberto Pruzzo; Ruggiero Rizzitelli; Antonio Rossi; Vincenzo Salemme; Sara Simeoni; Carlo Tavecchio; Gianni Togni; Ugo Trani; Enrico Vanzina; Walter Veltroni; Antonello Venditti; Paolo Virzì.
    Tutti uniti nell’abbraccio e nella voglia di partecipare, così come ciascuno di noi, ad un momento importante, il momento in cui la storia diventa leggenda, come ci ha detto Fiorello. E in quel momento vogliamo dirgli che comunque vada “c’è solo un Capitano”.

    AGI – Agenzia Italia è una delle principali news company italiane. Dal 1950 affianca con i suoi notiziari il mondo editoriale, istituzionale, economico ed industriale. Notizie, interviste, inchieste, verifica dei fatti con numeri e dati certificabili, dirette streaming, eventi live e servizi video per dare ai giornalisti di radio, tv e giornali, tutti gli strumenti per andare oltre gli slogan. Perché la verità conta. Per contribuire a creare una opinione pubblica informata, il presupposto di una democrazia sana. Ma anche uno spazio privilegiato dove raccontare le storie di successo dell’Italian lifestyle e condividere le idee di un’Italia che cambia.

    Fondato nel 1878, “Il Messaggero” è il quotidiano ‘storico’ della capitale. Il giornale ha annoverato tra i suoi collaboratori alcuni dei più illustri letterati come Luigi Pirandello, Grazia Deledda e Alberto Moravia; pensatori come Benedetto Croce e protagonisti del Novecento come Mario Missiroli. Giornale leader del centro Italia, Il Messaggero è da sempre vicino alle realtà locali ed insieme offre l’autorevolezza, l’approfondimento e la completezza di un quotidiano nazionale. Oggi è il quarto tra i giornali d’informazione a pagamento con oltre un milione di lettori al giorno (carta + edizione digitale) ed il più letto della capitale. Ha 10 edizioni ( Roma, Metropoli, Ostia Litorale, Viterbo, Civitavecchia, Frosinone, Latina, Rieti, Abruzzo, Umbria) che consolidano il suo rapporto con il territorio e la sua capacità di informare e dar voce a regioni, province e comuni nel cuore d’Italia.
    Ufficio Stampa: Tel. +39.0651996296
    Centralino:+39 06.5199161
    ufficio.stampa@agi.it
    Sito internet: http://www.agi.it


  • raffaele vairo

    Ma Totti non è colui che pubblicizza il gioco d’azzardo?


  • Redazione

    FRANCESCO TOTTI, CODACONS: DOPO CALCIO DIVENTI TESTIMONIAL DELLA BATTAGLIA
    AL GIOCO D’AZZARDO

    ASSOCIAZIONE LO INVITA AL CONVEGNO DEL 9 GIUGNO CONTRO LA LUDOPATIA

    Dopo il calcio, Francesco Totti si dedichi a combattere il gioco d’azzardo
    diventando testimonial delle battaglie contro la ludopatia. L’invito arriva
    dal Codacons, che riconosce al capitano della Roma il ruolo di esempio per
    moltissimi giovani.

    “Totti, anche dopo l‘addio al calcio, può fare ancora molto per il paese e
    può utilizzare la propria immagine per sostenere battaglie sociali
    importanti come quella contro il gioco d’azzardo – afferma il presidente
    Carlo Rienzi – Lui che delle società del gioco è stato testimonial in
    numerosi spot tv, può ora “redimersi” passando dall’altro lato della
    barricata e sostenere la lotta contro la piaga della dipendenza da gioco,
    fenomeno in costante crescita in Italia – oltre 3 milioni i giocatori a
    rischio – con effetti distruttivi su migliaia di famiglie”.

    Per questo il Codacons ha invitato Francesco Totti a partecipare al convegno
    sulla ludopatia organizzato dall’associazione per il prossimo 9 giugno a
    Roma, durante il quale saranno analizzati scientificamente tutti gli spot
    per il gioco realizzati dal calciatore e gli effetti che gli stessi hanno
    avuto sui giovani, dando la possibilità al capitano della Roma di spiegare
    le ragioni della sua incauta condotta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This