Edizione n° 5368

BALLON D'ESSAI

LATINA // Johnson & Johnson investe 580 milioni di euro in Italia
14 Giugno 2024 - ore  17:12

CALEMBOUR

LAVORO // Randagismo a Manfredonia. “Ritardi e disinteresse. Una piaga sociale da affrontare con urgenza”
16 Giugno 2024 - ore  11:49

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Collettivo Infermieri Autonomo: “Al Sud grandi stabilizzazioni, al Nord esiliati i colleghi migliori”

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
25 Maggio 2023
Cronaca //

FOGGIA – “Continuano le firme per contratti di assunzione a tempo indeterminato per tutti i precari. Escalation di assunzioni per i contratti in scadenza fino a fine Dicembre 2023. Ma c’è delusione per gli infermieri pugliesi fuori regione in attesa della “rimpatriata”.

Rimpiangono le opportunità per mobilità nella regione Puglia. Infermieri divisi: “Siamo gli esclusi”. “Stabilizzare va bene ma non dimenticate chi lavora fuori la regione Puglia”. “Saturare gli ospedali dimenticando chi ha fatto gavetta prima e dopo il covid non è accettabile”.

Il Collettivo infermieri autonomo: “Vanno riprogrammati gli equilibri”.

Fonte: adnkronos

 

Continua il treno delle assunzioni degli infermieri precari con scandenza di contratto. La grande “infornata” degli stabilizzati è stata ufficializzata con decreto proroga che estende il periodo per il possesso dei requisiti utili alla stabilizzazione a coloro che abbiano maturato, al 31 dicembre 2024 (prima era il 31 dicembre 2023) e alle dipendenze “di un ente” del Servizio sanitario nazionale, almeno 18 mesi di servizio, anche non continuativi, di cui almeno sei mesi nel periodo intercorrente tra il 31 gennaio 2020 e il 31 dicembre 2022 (prima era il 30 giugno), secondo criteri di priorità definiti da ciascuna Regione. Siano stati reclutati a tempo determinato con procedure concorsuali o selezioni pubbliche per titoli ed esami.

 

L’estensione con il decreto proroga (cosiddetto decreto assunzioni) aprirebbe una finestra temporale per le stabilizzazione fino all’anno 2026, nei limiti dei posti disponibili in pianta organica e budget aziendale.

 

Fonte: fanpage

 

Insomma un fiume di contratti che non si estende per mobilità a tutti quegli infermieri fuori regione che vorrebbero rientrare nella propria Regione. Uno sbilanciamento che dovrebbe essere equilibrato e non inabissato. Tenendo conto dell’inclusione di competenze, esperienze e professionalità acquisite in ambito di altre strutture e aziende ospedaliere e universitarie.

 

Professionisti sanitari del pronto soccorso, terapie intensive, sala operatoria, chirurgia, medicina infieriscono: “Eravamo eroi già prima del Covid, ora ci mancava la sberla finale”.

 

FONTE IMAGE: BARI REPUBBLICA, INFERMIERI OSPEDALI
FONTE IMAGE: BARI REPUBBLICA, INFERMIERI OSPEDALI

 

Insomma c’è chi non ha rischiato di lasciare il proprio posto di lavoro a tempo indeterminato acquisito per concorso in una azienda sanitaria fuori regione (a differenza di tanti altri) per tentare il reclutamento a tempo determinato tramite l’avviso pubblico, entrando in una graduatoria per stabilizzati: ora questi infermieri si sentono presi in giro. Il Collettivo infermieri autonomo ribadisce la necessità di ripristinare gli equilibri ma constata che la professione infermieristica finalmente è stata premiata con un boom di assunzioni e l’ingresso di turnover giovanile.

Lascia un commento

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” SIR WINSTON CHURCHILL

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.