Edizione n° 5340

BALLON D'ESSAI

AL VOTO  // Sostenibilità a tutto tondo. L’idea di paese per Filippo Barbano
17 Maggio 2024 - ore  15:14

CALEMBOUR

MATTINATA // Gianfranco Prencipe assolto da ricettazione targhe di nazionalità tedesca. Virale dopo videoclip
15 Maggio 2024 - ore  11:07

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

“Il grano italiano è un’eccellenza che deve imitare il modello del Desert Durum americano”

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
25 Giugno 2023
Gargano // Manfredonia //

RomaLiberiAgricoltori e GranoSalus hanno appena avviato un ciclo di conferenze sul territorio per difendere gli agricoltori meridionali e in particolare i cerealicoltori dalle speculazioni dei prezzi, che hanno riflessi sui redditi agricoli e sulla salute dei consumatori. Alla prima conferenza stampa di Foggia erano presenti Giuseppe Solimando, Roberto Carchia e il senatore Saverio De Bonis.

Ci stiamo focalizzando su tre punti: grano duro, con i costi in aumento e i ricavi inesistenti; la politica comunitaria a sfavore del Sud d’Italia, PSR e Regione Puglia del tutto assente, con piani scritti male”, ha detto in apertura della conferenza Solimando di LiberiAgricoltori Foggia.

“Il grano italiano è un’eccellenza che non può essere trattata come una commodity, ma deve imitare il modello del Desert Durum americano”, ha illustrato il Senatore De Bonis, responsabile nazionale relazioni esterne della Confederazione italiana LiberiAgricoltori e Presidente di Granosalus.

“Né si può perdere altro tempo – ha aggiunto – sulla regolamentazione di un mercato fondamentale per la nostra alimentazione quotidiana. Dal grano duro si produce semola e farina per ricavare pasta, pane e tanti altri prodotti da forno. Il ministro Lollobrigida ci indichi una data e faccia partire subito la Commissione prezzi unica nazionale del grano duro (Cun), senza fare melina”.

“Da anni – sottolinea il Senatore – abbiamo dimostrato dentro e fuori dalle istituzioni quanto siano falsati i meccanismi di rilevazione prezzi delle borse merci locali. E’ tempo di mettere la parola fine a questo modo di operare che nega la trasparenza del mercato.”

“Di certo un’associazione privata, benché legittimata dai tribunali – ha ricordato il Senatore – non può sostituirsi allo Stato nei controlli ai porti sulle navi, nella revisione dei limiti dei contaminanti, in una normativa ancora assente sull’effetto cocktail, o sulle informazioni poco chiare in etichetta. La crescita esponenziale di patologie e intolleranze non può più essere sottovalutata. Quanto incide la cattiva alimentazione sul bilancio sanitario dello Stato? Quanto incide sulla libera concorrenza questo modus operandi?”.

Foggia quota la semola di grano 100% italiano. "Primo passo in avanti"
Foggia quota la semola di grano 100% italiano. “Primo passo in avanti”

I produttori lamentano il mancato sostegno da parte dell’ Europa e una modulazione degli aiuti che favorisce il Nord Europa rispetto al Sud ed è troppo sbilanciata tra i due pilastri.

“A questo punto – evidenzia il Senatore – il MES sia una trattativa anche per salvare l’agricoltura del Mezzogiorno che come il PNRR deve veder assicurato dalla politica agricola comunitaria almeno il 40% delle risorse al Sud. L’attuale PAC, per la quale i consumatori versano le tasse ed esigono cibi di eccellenza, non vede un equilibrio che consenta agli agricoltori del Sud quel 40% degli aiuti per produrre grano, pomodoro, ortaggi, olio, vino e tanti altri cibi agricoli di qualità”.

“Non possiamo accettare che l’agricoltura, in particolare quella del mezzogiorno, venga emarginata ulteriormente. Sarebbe una catastrofe finanziaria con conseguente abbandono delle campagne e spopolamento delle aree rurali. La conseguenza per i nostri consumatori sarebbe quella di nutrirsi con cibi sintetici prodotti nei laboratori e interi paesaggi rurali rimarrebbero senza cura”, ha ricordato il dott Carchia, Vice Presidente di Granosalus.

Il Parlamento e il Governo hanno il dovere di aprire un dibattito parlamentare e un confronto su questi temi delicati.

1 commenti su "“Il grano italiano è un’eccellenza che deve imitare il modello del Desert Durum americano”"

  1. Vattenn’, vatt’ culc’, De Bonis, che hai mandato tutto a puttane quando hai svenduto GranoSalus in cambio della poltrona di senatore coi “5 Stalle” nel 2018.
    Non sei più credibile, hai rovinato tutto

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.