CronacaStato news

Bari, sequestro 1 mln beni a pregiudicato


Di:

Bari – I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Bari hanno eseguito, ai sensi del Codice Antimafia, un “decreto di sequestro anticipato beni mobili e immobili” disposto dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Bari, su richiesta della locale Procura della Repubblica, a carico di un 45enne, già sorvegliato speciale di P.S. e noto alle Forze dell’Ordine. Si tratta di Antonio Tarantini, recentemente condannato dalla Corte d’Appello di Bari per traffico di sostanze stupefacenti e ritenuto, nel corso dell’indagine denominata “Satellite”, il braccio destro di Cosimo Zonno, detto “Fusc Fusc”, noto narcotrafficante di Toritto.

I beni oggetto del provvedimento odierno, fittiziamente intestati ai familiari dell’uomo, riguardano una lussuosa villa con piscina e un annesso terreno nonché quote societarie di un centro benessere, con sede a Toritto e gestito dai familiari, il tutto di un valore pari a circa un milione di euro. Le indagini svolte dai Carabinieri hanno dimostrato che il Tarantini, sebbene disoccupato, manteneva un tenore di vita superiore alle sue reali possibilità economiche, presupposti che hanno consentito all’Autorità Giudiziaria di disporre il provvedimento di sequestro.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Bari, sequestro 1 mln beni a pregiudicato ultima modifica: 2014-07-25T12:18:07+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This