Cartoline dal passato

Mentre penso al mare posto


Di:

Manfredonia – POSTO, paese che conosco, tratto di mare che ho lasciato nel mio sogno, posto raggiungerlo a nuoto non è una cosa facile assai è profondo. Porto che io ho percorso a piedi senza scarpe sull’asfalto; pesco con l’amo riflesso al cielo, una mano sopra il capo e un peso di piombo.

Posto il paese a cui ritorno quando son partito e mi sono perso; posto, il vento mi ha accompagnato sfiorando un giorno nuovo, il treno che andava così lento in un pomeriggio lungo oramai diretto. Posto, mi trovo qui da solo in un altro luogo. Mentre penso al mare con un tuffo nell’acqua riemergo su all’aria , di faccia alla montagna nuoto di lena , stile di dorso e di rana , non mi confonde l’idea dell’acqua fresca.

Posto, ti ho raccontato una storia perduta nella valigia ora ridata alla terra, posto ho speso qualche moneta per venderti a un’azienda che poi è sparita. Mentre penso al mare con un tuffo nell’acqua riemergo di faccia, all’aria salata in una calda giornata.

(Ph: Antonio Troiano)

(A cura di Claudio Castriotta)

Mentre penso al mare posto ultima modifica: 2014-07-25T17:22:09+00:00 da Claudio Castriotta



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This