Politica

Sessione Europea, Forenza seduta durante inno, è polemica


Di:

Bari – UN’ACCESA polemica ha caratterizzato l’avvio della seduta del Consiglio regionale dedicata alla sessione europea 2014 e che si concluderà con l’approvazione di un documento con cui la Regione Puglia intende partecipare alla formazione e all’attuazione delle politiche e del diritto dell’Unione Europea.

Durante l’esecuzione dell’inno nazionale che come consuetudine precede l’inizio dei lavori dell’assemblea, l’eurodeputata Eleonora Forenza (lista Tsipras), ospite del Consiglio regionale quale eurodeputata pugliese, a differenza di tutti gli altri partecipanti alla seduta e al pubblico presente, è rimasta seduta al proprio posto tra i banchi della Presidenza, suscitando le proteste del consigliere Davide Bellomo (I Pugliesi) che in un duro intervento ha condannato il suo atteggiamento definendolo irrispettoso dei valori che l’inno nazionale rappresenta ed invitandola a spiegarlo. Il presidente del Consiglio regionale Introna non ha nascosto l’imbarazzo , affermando di “non poter o voler censurare il comportamento dell’on. Forenza per dovere di ospitalità istituzionale”, concedendo all’eurodeputata di spiegare l’atteggiamento avuto durante l’esecuzione dell’inno.

Il rispetto lo do alla Costituzione e non all’inno nazionale. C’è un regolamento in cui è scritto che debba stare in piedi durante l’esecuzione dell’inno?” – ha detto l’on. Forenza che si è prontamente alzata nel momento in cui dai banchi occupati dai consiglieri di SEL è stata esposta la bandiera della Pace e l’eurodeputata – nella concitazione generale – ha sostenuto che solo i principi ed i valori contenuti in quel simbolo meritavano il suo massimo rispetto.
A questo punto il presidente del Consiglio ha comunicato all’assemblea di non ritenersi più vincolato da doveri di ospitalità, dichiarandosi indisponibile a tollerare provocazioni e l’on. Forenza, anticipando l’abbandono dell’aula per protesta da parte dei consiglieri di opposizione, è uscita dall’emiciclo per accomodarsi tra il pubblico.

Solo a questo punto il presidente Introna è potuto entrare nel merito dell’ordine del giorno, porgendo il benvenuto al’on. Raffaele Fitto (FI), l’unico tra gli eurodeputati pugliese presenti in aula. Assenti giustificati gli on. Elena Gentile (Pd), Barbara Matera (Fi) e Rosa
D’Amato (M5s).

Ruocco: “Consiglio su sessione comunitaria? Gestito come inutile vetrina del nulla”. “Se ci fosse chiesto di sintetizzare la seduta del Consiglio regionale di oggi, non arriveremmo dopo i saluti, giacché non abbiamo fatto nulla a parte che metterci in vetrina senza avere qualcosa da mostrare”. Così il Consigliere regionale del PdL-Forza Italia, Roberto Ruocco, durante il suo intervento nell’assise regionale sulla sessione comunitaria 2014.

“Sarà per la fregola di fine legislatura – ha proseguito – ma oggi non abbiamo affrontato alcun problema concreto delle politiche comunitarie, eppure di nodi ce ne sono tanti. Dalla mancanza di programmazione al Patto di Stabilità, all’esame ex post dell’utilizzo dei fondi comunitari. Ci attardiamo a parlare dei limiti del Patto, ma dietro quei limiti ci sono le responsabilità di chi non ha saputo gestire il bilancio e non solo, quindi, della Germania che ha voluto questo strumento. La corda ce l’hanno data i tedeschi, ma il cappio ce lo siamo fatti noi. Avremmo dovuto discutere di un altro problema che sarà vitale per la nostra Regione nei prossimi anni: dal Governo Monti in poi, non potremo più utilizzare i fondi comunitari e i Comuni non potranno spendere perché hanno bloccato l’indebitamento. Esiste poi, un criterio di suddivisione dei fondi comunitari sui territori che non è mai stato adottato in Puglia. Eppure, sono fondi di coesione che servirebbero per sostenere le aree in difficoltà”. ”Oggi –ha concluso- abbiamo perso un’occasione per parlare di cose serie e, volendo essere maligni, qualche procuratore della Corte dei Conti dovrebbe far pagare alla maggioranza le spese per questo inutile Consiglio regionale”.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Sessione Europea, Forenza seduta durante inno, è polemica ultima modifica: 2014-07-25T14:08:12+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This