Politica
Nota stampa

Elezioni, dopo Codacons altri ricorsi in Procura

Di qui l’esposto depositato ieri alle Procure della Repubblica di Cosenza e Roma nel quale Ugo Morelli chiede alla magistratura di aprire una indagine sull’ingiusta esclusione e il Sequestro Preventivo e Probatorio della predetta lista M5S per CALABRIA e LAZIO


Di:

Roma. Si allunga l’elenco degli esclusi dalle parlamentarie del M5S che hanno deciso di ricorrere alle vie legali. Dopo il presidente Codacons, Carlo Rienzi, che ha depositato esposto alla Procura di Roma e istanza di sequestro della piattaforma Rousseau, è il turno dell’avvocato calabrese Ugo Morelli, noto attivista grillino e addirittura Responsabile del Coordinamento dei meetup M5S di Roma e Provincia.

Nonostante l’Avv. Morelli fosse in possesso dei requisiti per candidarsi alle parlamentarie e avesse seguito scrupolosamente la procedura online al pari degli altri candidati, il suo nominativo non veniva inserito nella lista degli aspiranti candidati – racconta il Codacons, che ha ricevuto la denuncia di Morelli – Nessuna risposta gli veniva inoltre fornita dai vertici del M5S, nonostante l’avvocato sia dal 2005 un noto attivista del Movimento, con funzioni di responsabilità all’interno del mondo grillino.

Di qui l’esposto depositato ieri alle Procure della Repubblica di Cosenza e Roma nel quale Ugo Morelli chiede alla magistratura di aprire una indagine sull’ingiusta esclusione e il Sequestro Preventivo e Probatorio della predetta lista M5S per CALABRIA e LAZIO.

Redazione StatoQuotidiano.it

Elezioni, dopo Codacons altri ricorsi in Procura ultima modifica: 2018-01-26T11:30:05+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This