Edizione n° 5373

BALLON D'ESSAI

TURISMO // Erling Haaland al Gino Lisa, ha scelto il Gargano per le sue vacanze
20 Giugno 2024 - ore  14:42

CALEMBOUR

"GIU' LE MANI" // Manfredonia. “Giù le mani”, tutto sull’inchiesta. Avviso conclusione indagini per 10 (NOMI)
19 Giugno 2024 - ore  21:35

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Trapper Baby Gang condannato a oltre 4 anni per rapina

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
26 Gennaio 2023
Cronaca // Musica //

MILANO, 26/01/2023 – (ansa) E’ stato condannato a 4 anni e 10 mesi di reclusione, più della richiesta del pm che era di 4 anni, il trapper Baby Gang, nome d’arte del ventenne Zaccaria Mouhib, imputato con rito abbreviato, davanti al gup di Milano Anna Magelli, in un procedimento per una serie di rapine che ha coinvolto anche il rapper Neima Ezza, ossia Amine Ez Zaaraoui, anche lui 20 anni, Samy Dhahri, 19 anni conosciuto come Samy Free, e un 31enne albanese.

Neima e Samy Free, difesi rispettivamente dai legali Gaia Scovazzi e Robert Ranieli, che hanno scelto il rito ordinario, sono stati mandati a processo. Per il 31enne albanese Eliado Tuci, sempre nell’abbreviato, è arrivata una condanna sempre a 4 anni e 10 mesi. Nell’inchiesta, condotta da polizia e carabinieri e coordinata dal pm Leonardo Lesti, sono stati contestati, a vario titolo, quattro episodi di rapina: tre casi avvenuti in una zona centrale della movida milanese, tra le Colonne di San Lorenzo e piazza Vetra nel maggio 2021, e l’ultimo a Vignate, nel Milanese, nel luglio 2021.

 

Baby Gang, già finito al centro di fatti di cronaca negli ultimi anni e che è in carcere da ottobre per una sparatoria (arrestato anche Simba La Rue), era stato scarcerato dopo l’arresto di fine gennaio dal Riesame, perché il suo legale Niccolò Vecchioni aveva dimostrato che gli elementi probatori erano “lacunosi”. Oggi, però, è arrivata la condanna. (ansa).

Lascia un commento

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” SIR WINSTON CHURCHILL

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.