Edizione n° 5339

BALLON D'ESSAI

AL VOTO  // Sostenibilità a tutto tondo. L’idea di paese per Filippo Barbano
17 Maggio 2024 - ore  15:14

CALEMBOUR

MATTINATA // Gianfranco Prencipe assolto da ricettazione targhe di nazionalità tedesca. Virale dopo videoclip
15 Maggio 2024 - ore  11:07

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

MAFIA Bari, don Ciotti: “Parole Emiliano? Strumentalizzarle fa il gioco dei mafiosi”

“Si portano su un altro piano anche la serietà, l’impegno politico di persone che hanno sempre lottato contro le mafie”

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
26 Marzo 2024
Bari // Cronaca //

BARI – “Mi fanno soffrire queste cose, anche perché nascono delle strumentalizzazioni”.

Lo ha dichiarato don Luigi Ciotti a margine della riunione per il rinnovo del protocollo d’intesa “Liberi di Scegliere” organizzato dal ministero della giustizia, rispondendo alle domande dei cronisti sul caso Bari e, nello specifico, sulle parole di Michele Emiliano.

“Si portano su un altro piano anche la serietà, l’impegno politico di persone che hanno sempre lottato contro le mafie”, continua il presidente dell’associazione Libera, secondo cui “c’è chi cavalca tutto questo”, ricordando invece di aver difeso Antonio Decaro.

“Bisogna evitare qualunque forma di strumentalizzazione e bisogna anche che le persone quando parlano misurino le proprie parole”, afferma don Ciotti, che poi affonda: “Non si strumentalizzino queste storie, perché creano confusione, sofferenza, dubbi.

Non c’è bisogno, facciamo il gioco dei mafiosi e delle organizzazioni criminali.

Non ce lo possiamo permettere tutto questo”, conclude il parroco antimafia, lanciando invece un appello all’unità contro la criminalità organizzata.

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.