Edizione n° 5339

BALLON D'ESSAI

AL VOTO  // Sostenibilità a tutto tondo. L’idea di paese per Filippo Barbano
17 Maggio 2024 - ore  15:14

CALEMBOUR

MATTINATA // Gianfranco Prencipe assolto da ricettazione targhe di nazionalità tedesca. Virale dopo videoclip
15 Maggio 2024 - ore  11:07

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

FOTOTRAPPOLE Che fine ha fatto il servizio di videosorveglianza con installazione di fototrappole a Manfredonia?

E’ passato oltre un anno dall’affidamento (determinazione del settore ‘Urbanistica e Sviluppo Sostenibile n.1552 del 13.12.2022) del servizio

AUTORE:
Giuseppe de Filippo
PUBBLICATO IL:
26 Marzo 2024
Cronaca // Manfredonia //

Manfredonia. Che fine ha fatto il “servizio di videosorveglianza con installazione di fototrappole a Manfredonia, voluto dall’Amministrazione comunale nel 2023, con la Polizia Locale impegnata nella visione dei filmati e nell’accertamento delle violazioni?”.

E’ passato oltre un anno dall’affidamento (determinazione del settore ‘Urbanistica e Sviluppo Sostenibile n.1552 del 13.12.2022) del “servizio di videosorveglianza basata sull’impiego di foto trappole e accessori informativi” nel Comune di Manfredonia.

Da atti, importo complessivo del servizio: 38.064,00 euro, di cui 31.200,00 per imponibile, euro 6.864,00 per Iva.

Manfredonia. Che fine ha fatto il servizio di videosorveglianza con installazione di fototrappole a Manfredonia, voluto dall’Amministrazione comunale nel 2023, “con la Polizia Locale impegnata nella visione dei filmati e nell’accertamento delle violazioni?”. AGGIUDICAZIONE

 

Da raccolta dati di StatoQuotidiano.it, il servizio ha previsto l’installazione di circa 10 fototrappole tra Siponto, Tratturo Pulsano, stradine di campagna e di periferie, oltre le località della Riviera Sud.

 

Per ora, al febbraio 2024, il servizio non è stato rinnovato. Dunque, non è stata rinnovata l’installazione e/o la gestione del servizio. Al momento le fototrappole già installate risultano disconnesse.

Ma quali i risultati del servizio già svolto? Da raccolta di StatoQuotidiano.it, le fototrappole erano regolarmente funzionanti ma pochi sarebbero stati i verbali ai danni di quanti si sono resi autori di abbandono illecito di rifiuti.

Questo nonostante era stata assicurata la piena operatività del servizio, “con la Polizia Locale impegnata nella visione dei filmati e nell’accertamento delle violazioni“. Difatti, dal comando della Pl spiegarono nel 2023 che “il servizio partito da circa un mese ha già visto la contestazione di più di trenta violazioni per abbandono rifiuti o errato conferimento e riguarda singoli cittadini e attività commerciali della città”.

“Le telecamere” erano state “posizionate in punti nevralgici del territorio dove da tempo si segnala una recrudescenza del fenomeno dell’abbandono rifiuti”.

Sembrerebbe pertanto necessario il rinnovo della gestione del servizio, in considerazione di numerosi punti delle periferie e di strade di campagna, dalla SS89 Garganica, a Via Foggia, all’area della frazione Montagna colme di rifiuti a causa dell’inciviltà di tanti cittadini che andrebbero sanzionati pesantemente.

VIDEO ALLEGATI

5 commenti su "Che fine ha fatto il servizio di videosorveglianza con installazione di fototrappole a Manfredonia?"

  1. Le video denunce del Dott. Marasco sono rimaste inascoltate.
    Nessuno é profeta in patria.

  2. Gente ignorante, siete la monnezza, più della monnezza che producete… Voi avete la segatura al posto del cervello. Non si spiega diversamente. Arrivate fin lì, consumando benzina, invece avete l’ASE a due passi. Ma proprj stobt

  3. Gentile e valente Direttore, avrà fatto la stessa fine del motorino “antiescrementi canini” che costo’una bella cifra. Che fine ha fatto? Buona sera.

  4. È bello vedere che paghiamo un vigilantes all’ingresso del punto di raccolta per vedere le persone che entrano a portare i rifiuti nel posto giusto e non possiamo mettere quello stesso vigilantes in un punto di abbandono del paese. Giustamente serve di più all’ingresso del punto di conferimento. Mah!

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.