Edizione n° 5265
/ Edizione n° 5265

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Bonus Covid, Perrini: “Emiliano, e tutte quelle promesse durante la pandemia?”

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
26 Maggio 2023
Foggia // Politica //

Bari – “Se, da un lato, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato la fine della pandemia, la Regione Puglia, dall’altro, non è stata ancora capace di chiudere l’ormai grottesca vicenda del bonus Covid che avrebbe dovuto essere riconosciuto agli operatori sanitari impegnati nella lotta al Coronavirus”.

“Emiliano è l’unico presidente di Regione ancora incapiente nei confronti di chi ha messo a repentaglio la propria vita nelle fasi drammatiche della pandemia. Fondi che, è bene ricordarlo, il Governo aveva destinato alle Regioni proprio per destinarli a questi operatori. Soldi che né sono stati erogati e di cui non è dato sapere che fine abbiano fatto”.

Lo afferma il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Renato Perrini, che aggiunge: “Tale premio, suddiviso in quattro fasce, era previsto dalla legge nazionale n. 27 del 24 aprile 2020, dedicato a tutti coloro che avevano svolto un’attività sanitaria in emergenza pandemica ed era sancito da un accordo fra i sindacati e la Regione Puglia.

Inoltre, dopo innumerevoli rinvii, non è stata rispettata la scadenza di fine gennaio 2023 per il saldo della premialità Covid-19. Il premio era per i dipendenti della Sanitaservice Asl Taranto e per gli autisti del 118 che hanno prestato servizio tra il 15 marzo e il 15 maggio 2020. È chiaro come questa situazione rappresenti un disagio di non poco conto, per il sacrificio professionale e umano compiuto nella gestione dell’emergenza pandemica.

Fonte: santeramolive

Già lo scorso marzo, alla luce di questi fatti, avevo chiesto all’assessore Palese e al direttore Montanaro di verificare tempestivamente le motivazioni di questi ritardi e di adottare le misure necessarie al fine di accelerare i tempi di erogazione dei contributi. Ovviamente avevo chiesto anche una specifica audizione su questo tema, rimasta inevasa”, conclude Perrini.

Lascia un commento

“Comincia a vivere subito e considera ogni giorno come una vita a sé”. (Lucio Anneo Seneca)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.