Decreto del G.I.P. dott.ssa Antonella Cafagna, udienza presso l'aula bunker di Bitonto

Droga. “Stirpe criminale” a Manfredonia. A luglio udienza preliminare per 13 imputati

Ordinanza di custodia cautelare nei confronti di alcune persone ritenute contigue alla criminalità organizzata garganica del gruppo mafioso dei Montanari


Di:

Bari/Manfredonia, 26 giugno 2019. Il G.I.P. dott.ssa Antonella Cafagna ha fissato per il prossimo 02/07 c.a. l’udienza preliminare relativa alla richiesta di rinvio a giudizio depositata dal P.M. nei confronti di 13 imputati coinvolti nell’operazione “Stirpe criminale”, con la quale gli agenti della Polizia di Stato del Servizio Centrale Operativo, delle Squadre Mobili di Foggia, Bari e del Commissariato di P.S. di Manfredonia, hanno eseguito nella città sipontina – lo scorso dicembre 2018 – , un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. di Bari su richiesta della D.D.A barese, nei confronti di alcune persone ritenute contigue alla criminalità organizzata garganica del gruppo mafioso dei Montanari, ritenuti a vario titoli partecipi dell’organizzazione criminale operante a Manfredonia e capeggiata da Francesco Pio Pacilli, figlio del noto Giuseppe Pacilli, detto “Peppe u muuntaner”, elemento di spicco della sanguinosa organizzazione mafiosa nota come “clan Li Bergolis”, catturato dalla Squadra Mobile di Foggia nel maggio 2011 a seguito di un periodo di latitanza di anni due e condannato per i reati di cui all’art. 416 bis, c.p..

Gli imputati
Il procedimento sopraindicato interessa
CAPUTO Libero, nato a San Giovanni Rotondo (FG) il 06/02/1977, detenuto, per questo procedimento, presso la casa circondariale di Foggia.
(Assistito e difeso di fiducia dall’avv. Luca Ripoli del Foro di Roma e dall’avv. Vincenzo DI STASO del Foro di Foggia).
CAPUTO Matteo, nato a Manfredonia (FG) il 06/03/1998, detenuto, per questo procedimento, presso la casa circondariale di Foggia.
(Assistito e difeso di fiducia dall’avv. Pietro SCHIAVONE del Foro di Foggia)
PACILLI Francesco Pio, nato a San Giovanni Rotondo (FG) il 04/07/1996, detenuto per questo procedimento presso la casa circondariale di Foggia.
(Assistito e difeso di fiducia dall’avv. Pietro SCHIAVONE del Foro di Foggia e e dall’ avv. Raul PELLEGRINI del Foro di Foggia).
PACILLO Salvatore, nato a Manfredonia (FG) il 17/03/1963, sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari.
(Assistito e difeso di fiducia dall’avv. Lorenzo TROIANO del Foro di Foggia e GRELANI, Gabriele ESPOSTO del Foro di Foggia).
PACILLO Ciro, nato a Desio (MI) il 04/05/1997, residente ed elettivamente domiciliato in Manfredonia, sottoposto alla misura cautelare degli arresti. domiciliari.
Assistito e difeso di fiducia dall’avv. Lorenzo TROIANO del Foro di Foggia e dall’avv. Gabriele ESPOSTO del Foro di Foggia.
CONOSCITORE Valentino, nato a Manfredonia (FG) il 14/02/1972, sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari.
(Assistito e difeso di fiducia dall’avv. Gabriele ESPOSTO del Foro di Foggia)
FALCONE Francesco, nato a Manfredonia (FG) il 18/09/1998,
(Assistito e difeso di fiducia dall’avv. Francesco LE NOCI del foro di Foggia)
AJACE Pasquale, nato a San Giovanni Rotondo
(Assistito e difeso d’ufficio dall’avv. Rossana Adele SURICO del foro di Bari)
GUERRA Antonio, nato a Manfredonia (FG) il 31/01/1980, sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora.
(Assistito e difeso di fiducia dagli avv.ti. Lucia MURGOLO e Grazia PENNELLA del Foro di Foggia).
PACILLO Matteo, nato a Manfredonia (FG) il 16/02/1969
(Assistito e difeso d’ufficio dall’avv. Rossana Adele SURICO del foro di Bari).
PALENA Michele, nato a San Giovanni Rotondo (FG) il 24/06/1995 e
(Assistito e difeso d’ufficio dall’avv. Rossana Adele SURICO del foro di Bari).
QUITADAMO Raffaele, nato a San Giovanni Rotondo (FG) il 16/09/1996, sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora.
(Assistito e difeso di fiducia dall’avv. Michele GUERRA del Foro di Foggia).
IMPAGNIATIELLO Saverio, nato a San Giovanni Rotondo il 17/04/1979.
(Assistito e difeso di fiducia dall’avv. Fabio VERILE del foro di Foggia).

Fotogfallery Enzo Maizzi

Il provvedimento del Gip
Il provvedimento cautelare del G.I.P. presso il Tribunale di Bari dott. Marco Galesi, che conferma in toto l’impostazione accusatoria rappresentata con riguardo all’intero gruppo criminale, ha portato alla disarticolazione della consorteria criminale che aveva di fatto monopolizzato lo smercio dell’hashish nella cittadina garganica, stroncandone il fiorente traffico.

L’ordinanza custodiale è stata eseguita alle prime luci dell’alba odierna a Manfredonia da personale del Servizio Centrale Operativo, della Squadra Mobile di Foggia, della Squadra Mobile di Bari e del Commissariato di Ps di Manfredonia, coadiuvati da personale dei Reparti Prevenzione Crimine “Puglia Settentrionale”, “Puglia Meridionale” e “Lucania” e del gabinetto provinciale di Polizia Scientifica della Questura di Foggia, che ha fatto irruzione nelle abitazioni degli indagati, traendoli in arresto.

In particolare, l’attività di indagine è stata totalmente condotta sul campo dagli investigatori della Polizia di Stato denominato “Gruppo Gargano”, composto da personale del Servizio Centrale Operativo, della Squadra Mobile di Foggia e Bari e del Commissariato di Ps di Manfredonia, fortemente voluto dal Questore di Foggia dr. Mario Della Cioppa e costituito lo scorso anno grazie al supporto del Servizio Centrale Operativo (S.C.O.) diretto dal dr. Alessandro Giuliano. L’attività in questione è stata coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bari, diretta dal Procuratore Giuseppe Volpe e con i Pubblici ministeri direttamente impegnati, sostituti Procuratori dr. Pasquale Drago e dr. Ettore Cardinali. Essa ha permesso di delineare l’esistenza di un sodalizio criminale finalizzato al traffico di sostanze stupefacenti ex art. 74 D.P.R. 309/90 avente come base operativa la città di Manfredonia e dedito allo smercio di consistenti quantitativi di stupefacente del tipo hashish.

VIDEO

g.defilippo@statoquotidiano.it

REDAZIONE STATOQUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA

Droga. “Stirpe criminale” a Manfredonia. A luglio udienza preliminare per 13 imputati ultima modifica: 2019-06-26T19:39:42+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Pin It on Pinterest

Share This