Edizione n° 5312
/ Edizione n° 5312

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Mercato, Comune Andria sottoscrive OdG a sostegno ambulanti (VIDEO)

AUTORE:
Giuseppe de Filippo
PUBBLICATO IL:
27 Gennaio 2012
Manfredonia //

Una fase dell'odierna seduta di Consiglio comunale ad Andria (27.01.2012)
Manfredonia – MODIFICHE giorno di svolgimento del mercato settimanale: come comunicato dal Coordinamento Stato di agitazione del Mercato di Manfredonia – indetto da tutte le associazioni di categoria del Commercio ambulante di Bari e della Bat – il Consiglio Comunale di Andria, sindaco N.Giorgino, ha approvato nella seduta odierna – all’unanimità di tutti i presenti – l’Ordine del Giorno (posto al primo punto) predisposto, proposto e sollecitato dalle Associazioni di Categoria. Con l’approvazione dell’OdG il consiglio comunale andriese ha “recepito le richieste della Categoria con elementi a sostegno delle istanze dei ricorrenti, non condividendo le decisioni assunte dall’Amministrazione Comunale di Manfredonia (con delibera di consiglio 55/22.11.2011 (le motivazioni dello spostamento del mercato dal mercoledì al martedì di ogni settimana),ndR)”.

“Ora questo supporto istituzionale importantissimo deve essere seguito da quelli degli altri Comuni e della Provincia di Barletta-Andria-Trani, investiti della responsabilità di difendere il lavoro dei propri concittadini”, dicono i responsabili delle associazioni citate. “Auspichiamo che in primis il Sindaco di Manfredonia e l’intera Pubblica Amministrazione sipontina, cui il testo dell’Ordine del Giorno approvato si rivolge ‘direttamente’ prenda atto di quanto si è verificato che è solo l’inizio di un sostegno istituzionale, seppur non ancora completamente esaustivo ma significativo, in quanto anche gli altri Sindaci si stanno predisponendo per l’emanazione di medesimi provvedimenti atti a sostenere ancor più l’azione dei lavoratori”.


IL TESTO.
Il consiglio comunale, non condividendo quanto deliberato dall’amministrazione comunale di Manfredonia esprime la unanime volonta’ di sostenere le legittime ragioni degli ambulanti autorizzati ad occupare un posteggio nel mercato settimanale di manfredonia e hanno contestato la modifica della giornata di svolgimento del mercato settimanale, invita il Sindaco di Manfredonia a soprassedere a tale iniziativa e a comprendere le ragioni dei ricorrenti che potrebbero ricevere perdite economiche e grave disagio in un momento particolare della vita economica del paese”.

Esterno sede Comune Andria (ST)
Intanto lunedì prossimo 30 gennaio 2012 si terrà una nuova Assemblea Generale della Categoria, sempre alle ore 18,00 presso la Sala Convegni dell’Hotel Ottagono di Andria (residenza del 60% degli ambulanti, ndR), alla quale parteciperanno i Sindaci dei Comuni interessati, il Presidente della Provincia Bat ed altre Autorità politiche di vario livello. “Sarà altresì l’occasione per decidere le iniziative da tenersi in concomitanza con la discussione al Tar Puglia di Bari della richiesta di sospensiva dei provvedimenti adottati a Manfredonia, non escludendo uno Sciopero Generale per la giornata del 2 febbraio 2012“.

Sempre nel corso della suddetta Assemblea di lunedì prossimo prevista inoltre la discussione con i sindacalisti e con i legali delle richieste di pagamento della Tassa di Occupazione di Suolo Pubblico e di Smaltimento Rifiuti Solidi Urbani che il Comune di Manfredonia sta inviando agli Operatori del mercato, “con enormi ed esorbitanti aumenti tariffari che vanno valutati nella loro legittimazione e legittimità”. “Gli Operatori sono chiamati a pagare somme enormi, che raggiungono anche gli oltre 800 euro e ciò non è assolutamente possibile, nell’attuale condizione e rispetto alla media pagata negli altri comuni”, concludono i rappresentanti delle associazioni di categoria.

CONTINUA IL RICORSO AL TAR DI BARI, CAMERA DI CONSIGLIO IL 2 FEBBRAIO

LO SPECIALE DI STATO SUL MERCATO SETTIMANALE DI MANFREDONIA


L’APPROVAZIONE DELL’ODG DELL’AMMINISTRAZIONE GIORGINO – ANDRIA



IL PENSIERO DI UTENZA, OPERATORI DI MANFREDONIA E DEL NORD BARESE, SINDACALISTI E SINDACO DI MANFREDONIA

SINDACO ANGELO RICCARDI: LE MOTIVAZIONE DELLE VARIAZIONI


S.MONTARULI: “SINDACO RICCARDI NON GENERI UN CONFLITTO SOCIALE”




INTERVISTE OPERATORI NORD-BARESE FUORI UFF. ANNONA


LA SIMULAZIONE DEI COMMERCIANTI BARESI NEL NUOVO MERCATO – MERCOLEDI’ 25 GENNAIO 2012


OPERATORI NORD BARESE ANCORA NEL RIONE MONTICCHIO


PRIMA GIORNATA DI MERCATO (17.01.2012)


SECONDA GIORNATA MERCATO – 24.01.2012 – IN ZONA SCALORIA – QUI OPERATORI E UTENZA MANFREDONIA (I^PARTE)


SECONDA GIORNATA DI MERCATO – 24.01.2012 – NUOVA SEDE IN ZONA SCALORIA (II^PARTE)


LUGLIO 2011: QUANDO IL MERCATO ERA NEL RIONE MONTICCHIO – PROBLEMATICHE DERIVANTI DA COMMERCIANTI PESCE


g.defilippo@statoquotidiano.it

14 commenti su "Mercato, Comune Andria sottoscrive OdG a sostegno ambulanti (VIDEO)"

  1. Cari Commercianti della BAT ecc. perchè non andate alla nuova zona a fare la protesta del mercato di mercoledì, anzichè presidiare la zona monticchio???
    Forse perchè la giornata è solo una scusa, la realtà è che non vi volete spostare dalla zona monticchio.
    Vorrei vedere se vicino casa vostra viene della gente , che con la scusa del mercato, urina e defeca vicino una Vostra proprietà.
    Basta adesso , se volete andate in zona scaloria, altrimenti sarà una battaglia privata.
    Grazie Sindaco di esistere, un cittadino di ” destra”.

  2. Il Consiglio Comunale di Andria del 27 gennaio 2012, durante il quale si è approvato il documento a sostegno degli ambulanti del mercato di Manfredonia, è stato un Atto Bipartisan e, per certi versi, “rivoluzionario”; bipartisan perché è stato talmente condiviso che non c’è stata neanche la necessità di avviare una discussione nel merito ed è stato immediatamente approvato all’unanimità dei presenti in Consiglio; “rivoluzionario” perché per la prima volta il Consiglio Comunale recepisce un Ordine del Giorno predisposto e richiesto dalle Associazioni di Categoria; lo inserisce nei lavori del Consiglio, pur non essendo previsto e pur avendo ricevuto, da parte delle Associazioni, solo alcune ore prima della seduta l’Ordine da approvare; lo tratta al primo punto e lo approva senza battere ciglio.

    Tutti questi elementi avallano in maniera indiscutibile le ragioni degli Operatori ambulanti e delle Associazioni di Categoria che stanno protestando. Questo Atto, inoltre, assume un ulteriore valore che è dato dai contenuti che oltre ad avere un peso, un certo peso nelle opportune sedi, esprime ciò che da moltissimo tempo veniva richiesto da più Settori Produttivi della città cioé la presa d’atto che bisogna muoversi nel sostenere, con questi atti ma anche con altre ulteriori azioni concrete, la drammatica condizione che le imprese del territorio stanno vivendo, spesso in completa e totale solitudine, anche istituzionale.

    Auspichiamo che in primis il Sindaco di Manfredonia e l’intera Pubblica Amministrazione sipontina, cui il testo dell’Ordine del Giorno approvato si rivolge “direttamente” prenda atto di quanto si è verificato che è solo l’inizio di un sostegno istituzionale, seppur non ancora completamente esaustivo ma significativo, in quanto anche gli altri Sindaci si stanno predisponendo per l’emanazione di medesimi provvedimenti atti a sostenere ancor più l’azione dei lavoratori.

    Auspichiamo che, questa volta, l’azione nasca spontanea da parte delle restanti istituzioni e non si perda ulteriore tempo in quanto trattasi di atti di responsabilità che devono essere emanati in questi casi, senza attendere le sollecitazioni, le pressioni e le iniziative di quanti sono impegnati a combattere le “guerre” sindacali sul campo, in mezzo e alla guida degli Operatori e rischiando in proprio, in tutti i sensi.

    Lunedì 30 gennaio 2012 Assemblea Generale della Categoria, alle ore 18,00 presso la Sala Convegni dell’Hotel Ottagono di Andria.
    Parteciperanno i Sindaci dei Comuni interessati, il Presidente della Provincia Bat ed altre Autorità politiche di vario livello.
    Saranno decise le iniziative da tenersi in concomitanza con la discussione al Tar Puglia di Bari della richiesta di sospensiva dei provvedimenti adottati a Manfredonia, non escludendo uno Sciopero Generale per la giornata del 2 febbraio p.v..

    Come Sindacati di Categoria sentiamo il profondo dovere di ringraziare di cuore gli Operatori Ambulanti che ci stanno seguendo passo passo e stanno portando avanti questa battaglia di civiltà unica e storica a difesa dell’intero Comparto Commerciale, in fortissima crisi. Da parte nostra crediamo di aver posto in essere una strategia che sta dando i risultati e dobbiamo dare merito a chi, in un ruolo o in un altro, ha visto molto avanti e soprattutto ha dato un fortissimo segnale, segnando una strada che lascerà ancora una volta il segno nelle battaglie sindacali che non tutti e non dappertutto si ha la capacità e la forza di portare avanti in questo modo, distaccati dalla politica, in autonomia e sfidando anche coloro che queste battaglie non vorrebbero più vederle, anche se ostentano di dimostrare il contrario. Noi andiamo avanti, sempre e comunque.

    Andria, 28 gennaio 2012

    AREA COMUNICAZIONE COORDINAMENTO STATO DI AGITAZIONE MERCATO DI MANFREDONIA INDETTO DA TUTTE E ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA DEL COMMERCIO AMBULANTE DELLE PROVINCE DI BARI E DELLA BAT

  3. ”Il Consiglio Comunale di Andria del 27 gennaio 2012, durante il quale si è approvato il documento a sostegno degli ambulanti del mercato di Manfredonia, è stato un Atto Bipartisan e, per certi versi, “rivoluzionario”; bipartisan perché è stato talmente condiviso che non c’è stata neanche la necessità di avviare una discussione nel merito ed è stato immediatamente approvato all’unanimità dei presenti in Consiglio; “rivoluzionario” perché per la prima volta il Consiglio Comunale recepisce un Ordine del Giorno predisposto e richiesto dalle Associazioni di Categoria; lo inserisce nei lavori del Consiglio, pur non essendo previsto e pur avendo ricevuto, da parte delle Associazioni, solo alcune ore prima della seduta l’Ordine da approvare; lo tratta al primo punto e lo approva senza battere ciglio.” E’CI CREDO CHE SONO TUTTI D’ACCORDO….MICA SI SVOLGE AD ANDRIA IL MERCATO……POI, PENSA UN PO’….ANCHE LO SPOSTAMENTO E’ STATO DECISO DALL’INTERO CONSIGLIO COMUNALE…QUESTO NON E’ UN FATTO ”RIVOLUZIONARIO”?

  4. Non riesco a capire, volete un mercato vuoto il martedì, quindi fallimentare, o è il caso di spostarlo al mercoledì andando incontro alle richieste dei commercianti della BAT? Non giova a nessuno un mercato deserto.

  5. Redazione..siete una testata troppo avanti per certi lettori!come avanti lo sono anche i commercianti della bat!una manfredoniana che gira il mondo!

  6. Sono una commerciante e mai avrei pensato ad una battaglia sindacale come questa. Ne ho viste tante e conosciuto tanti sindacalisti falsi, affaristi, ignoranti, incompetenti e magnaroli. Ma lo sentite il sig. Montaruli? Ma quel linguaggio chiaro e diretto lo avete sentito? Credo che questa lezione di passione e di coraggio rimarrà nella storia di questa vicenda e bisogna dare atto a coloro che la stanno combattendo civilmente e senza colpi bassi. Al di la di come andrà a finire la vicenda giusiziaria. Claudia

  7. Premesso che sono un cittadino di Manfredonia che non frequento il mercato e quindi interessato solo all’interesse generale, cerco di seguire tutti gli articoli che si stanno pubblicando sulla questione ed anche il video del sindaco allegato a questo articolo ma, forse sono rimbambito, non sono riuscito ancora a capire il motivo del cambio di giornata del mercato. Il sindaco ha detto che è stata una decisione del consiglio comunale ma questo consiglio avrà pur dato qualche motivazione a questo cambio?
    Visto che il nostro sindaco non ci dice il motivo c’è qualcuno che può dirmelo?
    Grazie

  8. Gentile Marco,
    lo abbiamo scritto in più occasioni ed allegato l’intervista video del sindaco. Tuttavia, non essendo il primo lettore ad esprimere dubbi in merito, provvediamo alle delucidazioni.

    Ufficialmente la variazione presente nella delibera (che alleghiamo) fa riferimento: alla presenza di altri mercati (in comuni limitrofi) il mercoledì di ogni settimana; l’assenza di mercati (in comuni limitrofi) il martedì di ogni settimana; l’aumento della popolazione a Manfredonia (di circa 8 volte) il mercoledì di ogni settimana; la libera concorrenza nel settore; portare a Manfredonia l’utenza non interessata da mercati il martedì di ogni settimana.

    Evitando opinioni personali, relativamente alle proteste delle associazioni di categoria degli ambulanti baresi, al di là di quanto già pubblicato (testo e video), di seguito la delibera di consiglio (che provvediamo nuovamente ad allegare nel presente testo).

    Grazie, RED. STATO

    http://www.comune.manfredonia.fg.it/upload_delibere/2788/n.055%20del%2022.11.2011.pdf

    TESTO DELIBERA C.C. 55/22.11.2011:

    “L’Assessore (..) propone di integrare la parte dispositiva della delibera, aggiungendo dopo la parola “ martedi “, la frase : <>.

    Al termine;
    L’Assessore (..) sulla base
    dell’istruttoria espletata dal Servizio Annona e P.A., riferisce:

    Premesso che nel settore del commercio su aree pubbliche l’intento dell’Amministrazione Comunale è quello di perseguire il duplice obiettivo:
    • di lenire gli effetti della crisi, consentendo agli esercenti di lavorare e attrarre potenziali acquirenti dai paesi vicini;

    • di consentire anche ai consumatori di beneficiare di un libero mercato nella propria città e verso altri paesi alla ricerca di convenienza e concorrenza;

    Ravvisata la necessità di garantire il giusto equilibrio fra le diverse esigenze, giusta legge regionale n.18/2001 che disciplina il commercio su aree pubbliche perseguendo le seguenti finalità: trasparenza del mercato, concorrenza, la libertà d’impresa e libera circolazione delle
    merci, la tutela del consumatore e la valorizzazione e la salvaguardia del servizio commerciale nelle aree urbane;

    Vista la verifica commissionata da questo Assessorato che qui si allega ed evidenzia come la giornata del mercoledì sia occupata da Comuni ad alta ricettività e prossimi al territorio cittadino, in particolare Cerignola, Lucera, San Marco in Lamis, Zapponeta;
    Vista la partecipazione in termini di densità nella giornata del mercoledì con popolazione circa otto volte superiore alla data del martedì;

    Considerato che in tale data da ultima indicata (martedì) si svolgono mercati settimanali in comuni non limitrofi e comunque con bassa densità di popolazione;

    Si propone al Consiglio ComunaleLo spostamento della giornata del mercato settimanale da quella del mercoledì a quella del martedì.

    Il Consiglio Comunale Sulla proposta dell’Assessore alle Risorse del territorio e Sviluppo Economico (..)

    Acquisito il parere delle associazioni di rappresentanza delle imprese di commercio; Vista la nota della Confconsumatori finalizzata ad un individuazione diversa dal mercoledì;
    Preso atto del parere espresso dei Sindaci dei Comuni limitrofi;

    Acquisito il parere favorevole della 3^ Commissione Consiliare Permanente del Comune di Manfredonia; Vista la legge regionale n.18 del 24/7/2001”Disciplina del commercio su aree pubbliche”; Visto la delibera del Consiglio Comunale n.115 del 10/12/2009 “Piano comunale del
    commercio su aree pubbliche e il relativo regolamento comunale per fiere e mercati”; Visto lo Statuto comunale;
    Visto il D. Lgs 18 agosto 2000, n.267; Visti i pareri favorevoli espressi ai sensi dell’art.49 del suindicato Decreto Legislativo;

    Preso atto, della proposta di modifica, fatta dall’AssessorE (..) nel corso dell’odierna seduta;

    Con 25 voti favorevoli, espressi per alzata di mano, dai 25 consiglieri presenti e votanti, accertati e
    proclamati dal Presidente, sui 31 consiglieri assegnati al comune compreso il Sindaco….

    DELIBERA…..

  9. Ringrazio la gentile redazione Stato per la cortese sollecita delucidazione. Per essere precisi ho visto il video dal titolo:SINDACO ANGELO RICCARDI: LE MOTIVAZIONE DELLE VARIAZIONI e non mi sembra che il sindaco è stato molto esaustivo sul giorno anzi mi è sembrato alquanto evasivo approfondendo più lo spostamento che sembra non provochi tanto disaccordo e non il giorno.
    Ho letto attentamente la delibera e mi sembra alquanto pretestuoso paragonare i mercati di Zapponeta S.Marco in Lamis eccetera non credo che i Manfredoniani andranno mai a comprare in quei posti.
    Allora mi sono posto una domanda, ma questi miei concittadini e gli ambulanti baresi sono tutti degli stupidi? I primi sarebbero favoriti da una maggiore concorrenza ed i secondi avrebbero la possibilità di maggiori guadagni.
    Ma! Pur avendo letto le motivazioni addotte dalla giunta comunale mi rimane un dubbio che forse il linguaggio di questa giunta è paragonabile a quella dei morti cioè è da intendersi al contrario?
    Ringrazio ancora la redazione di Stato per la cortese disponibilità soprattutto nel dare a tutti i cittadini la possibilità di esprimere la propria opinione.
    Marco

  10. che brutta fine hanno fatto i soldi dei sipontini.

    oltre 3 milioni di euro per una spianata di catrame.

    se verranno rimodificate le postazioni, il numero dei posteggi passerà da 340 a 200 circa.

    automaticamante resteranno fuori molti baresi e sipontini.

    conclusioni il mercato sarà più povero e più piccolo.

    la gente non ci troverà concorrenza e convenienza.

    il mercato sarà sempre più vuoto e verrà abbandonato.

    il cimitero delle opere pubbliche della zona scaloria si arriccchisce di ultra opera dopo lo stadio e il nuovo palazzetto dello sport.

    COMPLIMENTI ALLA AMMINISTRAZIONE.

  11. L’appello lanciato e inviato singolarmente a Sindaci e Presidenza Consiglio Provincia Bat ha trovato seguito ad Andria con il Consiglio Comunale che ha approvato all’unanimità l’Ordine del Giorno richiesto dalle Associazioni di Categoria nella seduta del 27 gennaio 2012 ed inviato sia al Sindaco di Manfredonia che all’Assessorato alle Attività Produttive della Regione Puglia.

    Ora ci aspettiamo i provvedimenti degli altri Comuni coinvolti e nella fattispecie di quello di Barletta, Canosa di Puglia, Bisceglie e Trani.
    A Trani il documento dovrebbe essere approvato già domani mattina, domenica 29 gennaio 2012, alle ore 10.30, nel salone dell’ospedale, dove si terrà la seduta di Consiglio Comunale regolarmente convocato per discutere dell’Ospedale. Infatti la lettura ed approvazione dell’Ordine del Giorno predisposto dalle Associazioni di Categoria richiederebbe soli 5 minuti in quanto nessuno, in questo momento, si sognerebbe né di avviare inutili e dispersive discussioni consiliari in merito all’argomento fin troppo chiaro né di mettere in discussione il voto unanime e positivo dell’intero Consiglio.

    Per quanto riguarda, invece l’Ente Provincia di Barletta-Andria-Trani, l’approvazione dell’identico Ordine del Giorno avverrebbe durante la seduta di Consiglio Monotematico convocata per martedì 31 gennaio alle 9.30 presso la sede della Provincia, in Piazza San Pio X ad Andria sul tema: “No all’Italia senza Province”.

    Questo l’ORDINE DEL GIORNO CHE SI CHIEDE AI CONSIGLI SUDDETTI DI APPROVARE:

    “Il consiglio comunale di Trani (o Provinciale della Provincia di Barletta-Andria-Trani), non condividendo quanto deliberato dall’amministrazione comunale di Manfredonia esprime la unanime volontà di sostenere le legittime ragioni degli ambulanti autorizzati ad occupare un posteggio nel mercato settimanale di Manfredonia e hanno contestato la modifica della giornata di svolgimento del mercato settimanale, invita il Sindaco di Manfredonia a soprassedere a tale iniziativa e a comprendere le ragioni dei ricorrenti che potrebbero ricevere perdite economiche e grave disagio in un momento particolare della vita economica del paese”.

    L’ordine del Giorno approvato viene inviato al Sindaco di Manfredonia e all’Assessorato alle Attività Produttive della Regione Puglia

    SI INVITANO I RESTANTI CONSIGLI COMUNALI DEI COMUNI DI BISCEGLIE, BARLETTA E CANOSA DI PUGLIA AD AVVIARE IMMEDIATAMENTE L’ITER PER FARE IDENTICA COSA IN TEMPI RISTRETTISSIMI ED URGENTISSIMAMENTE, AL FINE DI TUTELARE COMPIUTAMENTE E CONCRETAMENTE I LEGITTIMI INTERESSI DEI PROPRI CONCITTADINI/IMPRENDITORI INTERESSATI DALLA QUESTIONE.

    SI INVITANO GLI ORGANI DI INFORMAZIONE A DARE LA MASSIMA DIVULGAZIONE DELLA PRESENTE, ONDE EVITARE DIMENTICANZE E/O OMISSIONI CHE SAREBBERO GRAVISSIME E SI RIPERCUOTEREBBERO IN MANIERA FATALE SUL FUTURO DELLE IMPRESE DEL NOSTRO TERRITORIO CONCESSIONARIE DI POSTEGGI NEL MERCATO DI MANFREDONIA.
    GRAZIE.

    Andria, 28 gennaio 2012

    AREA COMUNICAZIONE COORDINAMENTO STATO DI AGITAZIONE MERCATO DI MANFREDONIA INDETTO DA TUTTE E ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA DEL COMMERCIO AMBULANTE DELLE PROVINCE DI BARI E DELLA BAT (TUTTE!)

Lascia un commento

“I coraggiosi agiscono, i pavidi desistono.” Luigi Giuseppe Bruno D'Isa

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.