FoggiaSport
La squadra pugliese torna al successo dopo due ko consecutivi

Foggia corsaro, Stroppa la dedica a Sannella

Stroppa "La vittoria di oggi ha un nome solo: Fedele Sannella, gli siamo tutti vicini, oggi la squadra aveva una motivazione in più per vincere ed in campo l’ha dimostrato"


Di:

(ANSA) – GENOVA, 27 GEN – Il Foggia porta a casa tre punti pesantissimi nello scontro diretto per la salvezza a Chiavari con l’Entella. vincendo 2-1. La squadra pugliese torna al successo dopo due ko consecutivi.

I pugliesi vanno in vantaggio al 33′ del primo tempo con il tedesco Kragl che lascia partire un sinistro potentissimo da trenta metri che finisce all’incrocio dei pali. La squadra di Aglietti non riesce a reagire, i pugliesi insistono e al 56′ raddoppiano con Mazzeo che segna in spaccata sugli sviluppi di un cross di Kragl.

L’Entella tenta di rimettere in piedi la partita, costruisce diversi occasioni e accorcia le distanze con La Mantia che sfrutta un errore di Camporese all’86’. Al 93′, i chiavaresi non sono fortunati quando il colpo di testa ravvicinato di Pellizzer colpisce la traversa e impedisce il pareggio. (ANSA).

Stroppa: “Dedicata a Fedele Sannella”
“La vittoria di oggi ha un nome solo: Fedele Sannella, gli siamo tutti vicini, oggi la squadra aveva una motivazione in più per vincere ed in campo l’ha dimostrato”. Giovanni Stroppa non aspetta la domanda, la vittoria contro l’Entella è tutta per il patron rossonero Fedele Sannella, e la dedica in sala stampa viene prima di qualsiasi cosa. Poi, ovvio, c’è l’analisi della gara: “Oggi oltre alla prestazione sono arrivati punti importanti, la partita di sabato contro il Pescara gridava vendetta, vincere qua è stata una impresa da grande squadra”. Grandezza che è venuta meno solo nei minuti finali: “Negli ultimi 7-8 minuti invece di andare in avanti, forse anche per paura di vincere, abbiamo arretrato troppo il baricentro, abbiamo concesso cross scontati che ci hanno messo in difficoltà. Questo non deve accadere, la grande squadra deve avere la capacità di difendersi in avanti, deve acquisire una mentalità diversa e questo a prescindere dal modulo”. Nel finale, a molti, è apparso il fantasma di Cesena: “Paradossalmente a Cesena avevamo rischiato meno, oggi a un certo punto abbiamo smesso di fare pressione sul portatore di palla avversario, cosa che avevamo fatto bene fino ad allora e siamo andati in difficoltà”.

Area Comunicazione Foggia Calcio

Foggia corsaro, Stroppa la dedica a Sannella ultima modifica: 2018-01-27T21:59:13+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This