Edizione n° 5307
/ Edizione n° 5307

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Il 27 gennaio del 1907 Padre Pio divenne frate cappuccino per sempre

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
27 Gennaio 2023
Cultura // Gargano //

SAN GIOVANNI ROTONDO, 27/01/2023 – ( Il 27 gennaio del 1907 fra Pio, con altre cinque confratelli, a Sant’Elia a Pianisi (CB), emise la professione dei voti solenni nelle mani del padre guardiano Raffaello da San Giovanni Rotondo, legandosi per sempre l’ordine dei frati minori cappuccini.

 

Sul registro delle professioni solenne scrisse:

“Io, fra Pio da Pietrelcina, studente cappuccino, avendo compiuto 4 anni di religione, richiesti dei Decreti Pontifici dopo la professione dei voti semplici da me fatta nel Noviziato di Morcone nella provincia di Sant’Angelo il  22 gennaio 1904; essendo oggi in età di 19 anni mesi 8 giorni due; in questo giorno 27 gennaio 1907 ho fatto la mia professione solenne nel convento di Sant’Elia a Pianisi, nelle mani del padre Provinciale Padre Raffaele da San Giovanni Rotondo attuale guardiano, alla presenza della famiglia religiosa, e specialmente dei reverendi padri qui sottoscritti come testimoni.

Dichiaro poi, che questa solenne professione è stata fatta di mia libera volontà, e perciò mi considero quindi innanzi, come legato per sempre ai voti dell’ordine dei Cappuccini, sotto la regola del Serafico padre San Francesco d’Assisi, a solo ed unico fine di attendere al bene dell’anima mia e a dedicarmi interamente al servizio di Dio. Oltre di ciò mi obbligo nell’osservanza perfettamente comune secondo gli ultimi Decreti Pontificie e le Disposizioni Generali del 1886. In fede quindi del vero, mi sottoscrivo di proprio carattere, corredato pure con giuramento oggi nel commento di Sant’Elia a Pianisi 27 gennaio 1907. fra Pio da Pietrelcina”.

Testimoni padre Raffaello da San Giovanni Rotondo guardiano, padre Egidio da Fragneto l’Abate vicario e padre Giustino da San Giovanni Rotondo lettore. Il giovane professo di Pietrelcina, alla fine di ottobre del 1907, lasciò per sempre Sant’Elia a Pianisi per raggiungere il convento di Serracapriola (FG) e quindi iniziare gli studi di teologia sotto la guida di Padre Agostino da San Marco in Lamis. (

2 commenti su "Il 27 gennaio del 1907 Padre Pio divenne frate cappuccino per sempre"

  1. Quanto guadagno e speculazione gira nel nome di padre Pio , la fede e le opere non si pubblicizzano , l’onore di tutte le cose e il giudizio non hanno intermediari ,tutto spetta a Dio lui deciderà sul nostro operato

  2. SAN PIO SA TUTTO E VEDE TUTTO DAL REGNO DEI CIELI ACCANTO A DIO SALVATORE DEL MONDO CHI SBAGLIA SARA’ GIUDICATO SOLO DAL PADRE ETERNO NOI TERRAGNI DOBBIAMO SOLO PREGARE A CHE CERTE INFRAZIONI NON VENGANO MAI MESSE IN ATTO
    PREGIAMO SOLTANTO E TANTO LE PREGHIERE NON SONO MAI TROPPE ……ANZI….
    LODE A DIO NELL’ALTO DEI CIELI E CHE SAN PIO CI SALVI DAL MALIGNO PER MEZZO DEL PADRE….
    PACE A TUTTI

Lascia un commento

“L’intelligenza è la capacità di adattarsi al cambiamento.” Stephen Hawking

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.