Edizione n° 5307
/ Edizione n° 5307

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

VIDEO Rocco Siffredi e la giornalista Alice Toaff a confronto alle Iene: lui in lacrime

L'ex pornoattore e la giornalista che lo aveva denunciato per molestie si sono chiariti: lui ha pianto e nuovamente chiesto scusa

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
27 Marzo 2024
Hot motori // Live //

MILANO – Lui ha nuovamente chiesto scusa (piangendo e disperandosi, anche), lei ha detto che per lei la cosa si chiude qui: Rocco Siffredi e la giornalista Alisa Toaff che lo ha denunciato per molestie sessuali dopo uno scambio di messaggi successivo a un’intervista, alla fine si sono parlati e chiariti: lo hanno fatto alla presenza dell’inviata delle Iene Roberta Rei durante un servizio del programma andato in onda ieri sera.

Durante la puntata, sono stati anche mandati in onda gli audio ‘incriminati’, quelli che hanno spinto Alice Toaff a sporgere denuncia contro Siffredi.

 

 

A confronto con la giornalista, l’ex porno attore ha chiesto scusa per i toni usati (“Con un messaggio ho ferito due donne: la giornalista e mia moglie, che è stata male”) e ha ammesso di aver avuto “un momento di crisi” e di essere forse “depresso” come ha ipotizzato la giornalista Alisa Toaff.

“Ho perso il controllo, ma non sto facendo la vittima.

Ho avuto un momento di crisi“, ha detto. Ha parlato di “stronzata” e ha detto che però quelle frasi volgari le avrebbe dette “a chiunque” e che non c’era un intento di molestia. “Mandare affanculo qualcuno è una molestia?“.

Il momento del chiarimento non è stato del tutto lineare. Rocco Siffredi, commosso nel chiedere scusa, a un certo punto ha uno scatto di rabbia e disperazione, si è alzato e dopo aver dato un calcio e una manata contro al muro è andato a piangere in bagno.

“Ma perchè sono un coglione?“, ha urlato allontanandosi.

Lì Alice Toaff lo ha poi raggiunto, dopo un momento di imbarazzo, per tentare di chiarire, ma il porno attore continuava a piangere. Alla fine, i due si sono abbracciati. La giornalista commenta così: “Per me la cosa finisce qui. Ci siamo chiariti.

È stato un errore, è umano. Io voglio precisare: Rocco non mi ha mai toccata fisicamente.

Quello che mi ha spinto a denunciare sono stati gli ultimi due vocali, li ho trovati gravi, sessisti e comunque denigranti nei confronti di me stessa, sia come professionista che come donna”.

Nei messaggi, mandati in onda ieri sera, Siffredi commentava l’atteggiamento della giornalista (con cui aveva avuto una discussione relativa all’intervista percghè non era d’accordo con alcune frasi riportate) dicendo “Credo veramente che ti manchi il caz.., questa è una cosa che ho notato.

Fatti una pausa, fatti una bella scorpacciata di caz.. dopo di che ritornerai a essere una persona normale”.

Fonti verificate: DIRE //

Lascia un commento

“L’intelligenza è la capacità di adattarsi al cambiamento.” Stephen Hawking

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.