Edizione n° 5400

BALLON D'ESSAI

ANTIFASCISTE // Cerignola, il 25 luglio la “Pastasciutta antifascista” su Terra Aut
17 Luglio 2024 - ore  13:55

CALEMBOUR

TASK FORCE // Le ricerche di Antonio Draicchio, dopo 7 giorni, sono state interrotte come da prassi di legge
17 Luglio 2024 - ore  14:39

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

CRONACA Bari: sette arresti per omicidi di Mafia

Sette ordini di carcerazione sono stati eseguiti dai Carabinieri del Comando Provinciale di Bari su disposizione della Procura Generale presso la Corte di Appello di Bari

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
27 Maggio 2024
Bari // Cronaca //

Sette ordini di carcerazione sono stati eseguiti dai Carabinieri del Comando Provinciale di Bari su disposizione della Procura Generale presso la Corte di Appello di Bari. Le persone interessate sono state condannate per gravi reati avvenuti nel quartiere Carrassi nel 2018, in relazione al conflitto tra due consorterie mafiose per il controllo del territorio e delle attività illecite.

L’indagine, guidata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bari, ha portato alle condanne per due episodi di violenza: l’omicidio di Fabiano Andolfi, avvenuto il 14 gennaio 2018, e il tentato omicidio di Filippo Cucumazzo, del 7 giugno 2018. Le prove raccolte attraverso osservazioni, controlli, pedinamenti e testimonianze di collaboratori di giustizia hanno identificato Vincenzo Anemolo e Francesco Cascella come mandanti, mentre Filippo Cucumazzo, Domenico Giannini, Donato Maurizio Di Cosmo e Giovanni De Benedictis come esecutori materiali.

L’operazione “Alta Tensione” ha svelato una guerra di mafia tra i clan Palermiti-Anemolo e il clan Capriati, caratterizzata da vari episodi di violenza e armamenti. Sono stati effettuati diversi arresti, inclusa l’intercettazione di Roberto Mele per detenzione di arma illegale e altre persone coinvolte nel tentato omicidio di Cucumazzo e in rapine armate.

Le condanne inflitte ai responsabili variano dai 17 ai 20 anni di carcere per omicidio, tentato omicidio e altri reati aggravati dal coinvolgimento mafioso. I destinatari degli ordini di carcerazione sono: Vincenzo Anemolo, Giuseppe Caputo, Francesco Cascella, Filippo Cucumazzo, Giovanni De Benedictis, Donato Maurizio Di Cosmo e Roberto Mele.

Lo riporta Antennasud.com

Lascia un commento

“L'amore ha anche questo in comune con la poesia: che, quando ci si spiega, si è perduti.” MARIO ANDREA RIGONI

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.