Lavoro

Spending review, Federfarma, non si ferma stato d’agitazione


Di:

(Annarosa Racca, Federfarma - Fonte image:managementeconsulting.it)

(AGENPARL) – Roma, 27 lug – “Le farmacie italiane hanno chiuso ieri e chiuderanno ancora” dice Annarosa Racca, Presidente di Federfarma. “Prendiamo atto dei testi degli emendamenti in votazione al Senato, presso la V Commissione Bilancio, totalmente insoddisfacenti per noi farmacisti. Ribadiamo che per la farmacia italiana è insostenibile qualsiasi ulteriore prelievo”.

“La situazione di crisi della farmacia territoriale, dimostrata dalla massiccia adesione delle farmacie private allo sciopero di ieri e dal sostegno ricevuto dalle farmacie comunali, non si risolve con la diminuzione del taglio previsto a nostro carico nella spending review ma con la sua eliminazione totale.

Federfarma chiede che le misure della spending review siano congelate in attesa della definizione della nuova Convenzione e del nuovo sistema di remunerazione.” “Le trattenute già effettuate alle farmacie nel corso degli ultimi anni – conclude Annarosa Racca – fanno sì che il farmaco mutuabile italiano sia già il meno caro d’Europa. Ora basta: si tagli dove si spreca davvero! Federfarma comunicherà nei prossimi giorni le nuove forme di protesta.”


Redazione Stato

Spending review, Federfarma, non si ferma stato d’agitazione ultima modifica: 2012-07-27T23:53:35+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This