ManfredoniaMonte S. Angelo
Duro comunicato opposizioni Monte Sant'Angelo

Assunzioni Arif, proteste a Monte; Parco: competenza regionale


Di:

Monte Sant’Angelo – “LA campagna di sensibilizzazione contro il rischio di incendi boschivi dell’Ente Parco Nazionale del Gargano, anche quest’anno, verrà finanziata con fondi interamente del bilancio del Parco, pur essendo stato approvato il Piano Antincendio che, validato dai Ministeri competenti e trasmesso alla Regione Puglia, dovrebbe essere inserito tra gli strumenti di pianificazione regionali, potendo così beneficiare del finanziamento delle azioni, nello stesso previste, sia strutturali che immateriali. Ad oggi, tuttavia, ancora non abbiamo avuto riscontro alcuno. Quindi le azioni di un piano così importante per il nostro territorio, quali la realizzazione di sentieri antincendio, realizzazione di strutture per la raccolta delle acque, costruzione di opere di difesa e tanto altro ancora, restano un obiettivo ancora lontano”. Lo precisa a Stato l’Ente Parco nazionale del Gargano dopo il comunicato delle opposizioni di Monte Sant’Angelo, diramato in giornata.

PARTE DEL COMUNICATO DELLE OPPOSIZIONI DI MONTE SANT’ANGELO.E’ di questi giorni la notizia dell’assunzione temporanea di 12 unità nel progetto antincendio voluto dal Parco del Gargano e dall’ARIF (le unità sarebbero già in funzione, assunti – da raccolta dati – tramite selezione di un’agenzia interinale di Bari,ndr). Difendere il bosco dagli incendi è cosa buona. Contemporaneamente tale progetto consente di favorire l’accesso al lavoro per tanti disoccupati e tante famiglie bisognose. (..)Sono innumerevoli le segnalazioni che riceviamo da parte di persone deluse dopo aver ricevuto la promessa di entrare a far parte di queste assunzioni. Ribadendo il concetto che siamo dalla parte dei lavoratori, chiunque essi siano, riteniamo che tutte le operazioni vadano svolte con la massima informazione, trasparenza e legalità”. “Crediamo che si possa fare molto di più a Monte per il lavoro, sono mesi che sollecitiamo una discussione urgente sul Bilancio comunale perché si possano prevedere serie misure di contrasto alla disoccupazione assieme a interventi di razionalizzazione della spesa ed eliminazione degli sprechi“, avevano scritto nella nota i referenti del PD, Rifondazione, SEL, Popolari per Monte, Idea per Monte, E’ la nostra città, Circolo politico le nuvole, Circolo politico Area .

Relativamente ai rapporti di collaborazione con l’ARIF – specifica l’Ente Parco “già da un anno il Parco ha stipulato un protocollo di intesa attraverso il quale si imposta la strategia comune per il conseguimento di quelle azioni di comune interesse a tutela del patrimonio boschivo del Gargano. Proprio a seguito di tanto, quest’anno, sono state utilizzate risorse, che diversamente sarebbero state perse, per potenziare il monitoraggio e controllo delle aree maggiormente sensibili ed a rischio di incendio”.

“Sono stati condivisi progetti di investimento per il miglioramento della fruibilità delle aree della Foresta Umbra e sono stati avviati progetti per la sistemazione e pulizia delle aree buffer, cunette ed altro ancora. All’ARIF, quindi, in forza del protocollo di intesa, saranno trasferiti i fondi per la realizzazione di un progetto che gli uffici delle due amministrazioni hanno già condiviso. Ogni attività che dall’accordo discende è stata realizzata unicamente dall’ARIF, nella sua piena autonomia e responsabilità”.

“All’esito della verifica dell’attuazione delle azioni del progetto, da parte dell’Ente Parco, saranno liquidate le somme impegnate. Si tiene, comunque a precisare che tra le due amministrazioni, quella regionale ed il Parco, già da tempo si è avviata una comune strategia di intervento che è auspicio di tutti possa produrre quei risultati tanto attesi, di valorizzazione e protezione dei nostri patrimoni e che sono una legittima aspettativa per tutte le nostre comunità. Pertanto, è ben accetto ogni ulteriore supporto, alle azioni istituzionali citate, da chiunque provenga se, però, nell’ottica di sensibilizzare il ceto sociale, economico, politico e partitico ad adottare comportamenti concludenti e non meramente strumentali e dilatori, rispetto ai tanti problemi resi ancor più drammatici in questo periodo di crisi. Lavoriamo per fare”, conclude nella nota l’Ente Parco del Gargano.

(ph: http://www.arifpuglia.it)

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Assunzioni Arif, proteste a Monte; Parco: competenza regionale ultima modifica: 2014-07-27T18:05:11+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This