ManfredoniaStato news

Fontana Piscitelli, 10 anni da ricollocazione in Piazza; mostra Marco Guerra


Di:

Annullo fil. Manfredonia

Annullo fil. Manfredonia

Manfredonia – SARANNO ricordati, domenica 10 agosto, in Piazza Falcone e Borsellino a Manfredonia, i dieci anni dalla ricollocazione della storica Fontana Piscitelli, “rimossa dalla sua collocazione originaria in Piazza Duomo, circa 40 anni prima, dopo che per tanti anni era stata dimenticata nel retro di una scuola”.

Da raccolta dati, nel 1987 il Comune di Manfredonia aveva affidato il restauro della fontana allo scultore locale Franco Troiano “che ha completato l’opera cinque anni più tardi”. Nel 2013 si è deciso di collocare la fontana nella nuova piazza antistante la chiesa di Sant’Andrea, intitolata ai due giudici siciliani e inaugurata contestualmente al nuovo lungomare di Siponto proprio il 10 agosto del 2004.

“Nella stessa data di quest’anno, a partire dalle 19, in collaborazione con Poste Italiane, verrà posto in uso un annullo speciale raffigurante la storica fontana. Il timbro, previa applicazione di un francobollo, potrà essere apposto sulla cartolina creata per l’occasione che il Comune di Manfredonia metterà a disposizione gratuitamente. L’annullo speciale potrà essere altresì usato per la bollatura di posta in partenza sia ordinaria che raccomandata o assicurata. Nello stand ospitante l’ufficio postale temporaneo verrà anche allestita una mostra intitolata ‘C’era una volta a Manfredonia’ nella quale si potranno ammirare foto di scorci della città che vanno dai primi decenni del Novecento fino agli anni Settanta, angoli ormai scomparsi o molto cambiati negli ultimi decenni”.

Come rende noto a Stato, il curatore della mostra Marco Guerra ha inteso gli scatti scelti per la mostra quale “integrazione” alla sua pubblicazione del 2008 “Manfredonia, percorso fotografico di una città scomparsa”, volta a “riproporre la purezza architettonica di Manfredonia mantenuta fino al secondo dopoguerra e, al pari della maggior parte dei centri abitati italiani, stravolta dall’edilizia ‘palazzinara’ dagli anni Sessanta in poi”.

“Particolare attenzione è rivolta al Mulino D’Onofrio, a Palazzo Bava in Corso Manfredi e a Villa Rosa, gioiello di architettura eclettica di fine anni Trenta, unico manufatto dei tre menzionati pervenuto ancora ai giorni nostri ma versante in un totale stato di abbandono”.

“Il tutto vuole essere un’occasione di ritrovo per manfredoniani ed ospiti estivi che possono ammirare la bellezza antica della nostra città in occasione di un anniversario collettivo quale la riconsegna della fontana alla cittadinanza una cui buona fetta era cresciuta intorno ad essa dal 1935 al 1967, anno in cui fu rimossa definitivamente dalla piazza neo intitolata a Giovanni XXIII. Da dieci anni a questa parte la Fontana Piscitelli è tornata a fare da sfondo a chi vuole godere di una passeggiata verso Siponto o semplicemente della bella cornice offerta dal mare, dalle case dei pescatori o del nuovo porto turistico Marina del Gargano”, conclude a Stato l’artista Marco Guerra.

(ph, in copertina, Luigi Altervista Rignanese)

FOTOGALLERY

Fontana Piscitelli, 10 anni da ricollocazione in Piazza; mostra Marco Guerra ultima modifica: 2014-07-27T16:32:53+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
2

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This