ManfredoniaStato news

Manfredonia, lavori non transennati, vola scooter, fratture per 18enne


Di:

Manfredonia – UN 18enne di Manfredonia è stato vittima stamani di un incidente in via dei Mandorli.

Da raccolta dati, verso le ore 05.30, il giovane stava percorrendo via dei Mandorli alla guida di uno scooter, quando avrebbe improvvisamente perso il controllo del mezzo, che avrebbe slittato su un tratto stradale interessato – qualche ora prima – da lavori dell’Enel. La zona interessata agli interventi, di circa 3 metri quadri, non sarebbe stata transennata. Il terreno sarebbe diventato un “pantano” anche a causa della pioggia caduta ieri – dalle 21 – su Manfredonia e sul Foggiano.

Il ragazzo, che indossava un regolare casco, avrebbe fatto un volo di circa “7/8 metri” con successive fratture scomposte. Il giovane è stato ricoverato all’ospedale San Camillo di Manfredonia, con prognosi di 30 giorni; il 18enne non è in pericolo di vita.

Intervenuti ieri sul luogo dell’incidente guardie giurate di un istituto di vigilanza di Manfrednia, dunque il 118 ed i carabinieri di Manfredonia.

A circa un’ora dall’incidente, sul posto stamani anche i tecnici del Comune di Manfredonia; in corso gli accertamenti del caso per verificare le cause del mancato transennamento dell’area, oltre alle condizioni post lavori del tratto stradale suddetto.

FOTOGALLERY STATOQUOTIDIANO@



Redazione Stato@riproduzioneriservata

Manfredonia, lavori non transennati, vola scooter, fratture per 18enne ultima modifica: 2014-07-27T12:40:40+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
11

Commenti


  • Mattesco Venezia

    Questi sono gli scherzi della pioggia. Non perdono chi avrebbe dimenticato di transennare la zona, ma se non avesse piovuto il mezzo sulla strada probabilmente non sarebbe slittato


  • cittadino modello

    (secondo l’opinione del lettore,ndr) Bisogn(erebbe,ndr) denunciare la ditta che ha eseguito i lavori per (ipotetico,ndr) rischio alla incolumitá pubblica … lasciare il manto stradale in quelle condizioni alle 5 del mattino dove la visibilitá è scarsa, in totale assenza di segnaletica. … tanti auguri di buona guarigione.


  • zoover

    Alla fine non è che ci fosse una voragine in quel punto, certamente andava transennata, però sono sicuro che il giovane non andava di certo piano! Che guarisca al più presto!


  • Anonimo

    A prescindere ke dovevano transennare,ma x fare un VOLO DI 6-7 METRI,a quanto andava lo scooter alle 5 del mattino?moooooooo!!!!!


  • Altamar

    Come al solito, deve prima succedere qualcosa e dopo prendere le misure cautelari. Possibile che chi ha pianificato il lavoro sia stato cosi superficiale e il Comune che ha autorizzato l’esecuzione dei lavori non ha verificato che il tutto veniva eseguito in sicurezza del traffico? Da quando sono iniziati i lavori fino a tarda sera non c’era nessuno a dirigere il traffico e le transenne erano il personale che lavorava con un autocarro posteggiato al centro dell’incrocio che fungeva da spartitraffico.
    Un plauso al responsabile del cantiere.


  • lavori in corso

    Premetto che non conosco il giovane incidentato. I danni secondo me sono compatibili con una velocita` inferiore a 40 km/h. Sono passto sul luogo del cantiere verso l`una. Gli operai erano al lavoro e il cantiere scarsamente segnalato. Secondo me é stata una fortuna che qualche auto non sia finita dentro.


  • ANNA PIA PINTO

    al posto di quel ragazzo ci dovevo essere pure io meno male che ho avuto la prontezza di frenare di colpo ….siamo finiti tutti nel vetro pero tutto ok..questo perche’ siamo pieni di gente incompetente che gioca con la vita della gente………


  • matteo

    sono passato alle 23 circa e stavano eseguendo dei lavori ma vi garantisco che già quando lavoravano era un pericolo – zona poco illuminata e gli operai non segnalavano in kodo adeguato il luogo dei lavori


  • Mario Cazzillo

    L’asfalto bagnato è percorribile con pneumatici normali ma se improvvisamente c’è un buco di due metri di diametro e profondo 15 cm e questo terriccio dopo la pioggia diventa fanghiglia, ti schizza a 6 metri un motorino anche a 40 km all’ora.


  • Franco Angeli

    Ci sono passato alle 20.45 e alle 00.30 sul luogo dell’incidente. Capisco l’urgenza dell’intervento eseguito il sabato sera.NON CAPISCO come oggi ,con tutta la campagna sulla sicirezza che si fa, come possano essere improntati cantieri in quel modo! NESSUNA segnalazione prima e dopo, nastro legato al furgoncino e neanche riflettente! Operai nella buca con macchine che gli passavano sopra a pochi cm. Purtroppo all’ora dell’incidente non c’ero, ma non si lascia un manto stradale in quelle condizioni! Piuttosto era meglio lasciare chiusa la strada. E poi esistono le lamiere che coprono provvisoriamente i buchi riempiti con ghiaia; Ma dimenticavo… quello fa parte del buonsenso!


  • Carmen

    Professionalità.Ah,questa sconosciuta!Se il mestiere non lo si sa…imparatelo.Mancano le più basilari norme di sicurezza.E certo che il ragazzo può denunciare(secondo me).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This