Edizione n° 5339

BALLON D'ESSAI

AL VOTO  // Sostenibilità a tutto tondo. L’idea di paese per Filippo Barbano
17 Maggio 2024 - ore  15:14

CALEMBOUR

MATTINATA // Gianfranco Prencipe assolto da ricettazione targhe di nazionalità tedesca. Virale dopo videoclip
15 Maggio 2024 - ore  11:07

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

CS: bando ADISU 23/24, parziale soddisfazione degli studenti

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
27 Luglio 2023
Cronaca // Scuola e Giovani //

FOGGIA – Nella seduta odierna del CDA ADISU Puglia è stato approvato il bando Benefici e Servizi 2023/24. Tra le novità l’incremento delle borse di studio e l’innalzamento delle soglie di reddito per l’accesso.

“Il bando di quest’anno arriva dopo un percorso abbastanza travagliato, che ci ha visti ancora una volta in prima linea per un’approvazione celere dello stesso ma anche per un’accurata stesura dello stesso, in modo tale da assicurare le migliori condizioni possibili a studentesse e studenti della regione.

 

Il risultato ci lascia soddisfatti, anche se si potrebbe fare di più: l’innalzamento delle soglie e l’aumento degli importi per tutte le fasce di reddito sono risultati positivi, come anche l’integrazione, deliberata su nostra richiesta dalla Giunta regionale, delle borse di studio di chi, nel passaggio di fascia isee, si è trovato a prendere meno dell’anno scorso. Restano aperte ancora numerose questioni che andranno approfondite nel corso dell’anno.” Dichiara Gennaro Cifinelli, consigliere di amministrazione Adisu per la sede di Bari.

 

“Il bando di quest’anno presenta comunque alcuni elementi su cui poniamo delle riserve: da un lato le soglie isee e ispe sono ancora al di sotto del massimo consentito dalla regolamentazione nazionale, dall’altro vediamo incrementi sia nelle trattenute mensa e alloggio che nella tassa regionale per il diritto allo studio: aumenti che è da verificare se siano necessari e utili, e che indubbiamente vanno a pesare sulle tasche degli studenti in una fase in cui sarebbe stato meglio non appesantire i costi.

 

Questo vale in particolare per la tassa Adisu, che vede incrementi soprattutto su chi non percepisce la borsa di studio. Ancora irrisolte sono ancora molte questioni relative agli alloggi, che devono necessariamente aumentare sulle sedi di Bari e di Lecce e rispetto ai quali i regolamenti del servizio abitativo devono cambiare assolutamente.” Dichiara Margherita Coccioli, membro del CDA Adisu per la sede di Lecce.

 

“La sede di Foggia per la prima volta entra nella prospettiva di poter garantire una copertura totale delle richieste di posto letto: questo è un fatto sicuramente positivo, rispetto al quale possiamo dirci soddisfatti. Occorre però iniziare subito a lavorare sugli altri temi in ballo: in tutta la regione sono necessarie nuove mense e interventi massicci sul trasporto pubblico, servizio da sempre critico che interessa una quota considerevole di studenti, borsisti e non” dichiara Francesca Stella, coordinatrice di Link Foggia.

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.